Luigi XIV di Francia sposava le sue amanti con una instancabile voracità sessuale.
Era sempre desideroso di fare sesso ed inoltre era estremamente fertile, in fondo, poi i figli li facevano le donne ed a lui non restava che farli mantenere dalle casse dello Stato.
Louise de la Vallière, in sette anni, diede alla luce 4 figli e colei che prese il suo posto nel letto del re, Athénais de Montespan, in nove anni ebbe 7 figli.
Madame de Maintenon, aveva già superato la menopausa quando sposò segretamente Luigi, tuttavia, si lamentava che il re a 75 anni voleva avere rapporti tutti i giorni e spesso più volte.

Louise de la vallière amante di Re Luigi XIV

Lo zar di Russia Alessandro II (1818-1881) e la sua amante Katia Dolgoruky ebbero una appassionata relazione sessuale durata 15 anni.
Katia era di trent’anni più giovane dello zar ed adorava fare continuamente l’amore, come testimoniano le lettere fra i due amanti.
Nel 1876, lo zar ebbe problemi di salute e venne visitato dal medico di corte che, non avendo riscontrato alcuna patologia, dichiarò che il cinquantottenne sovrano soffriva di spossatezza dovuta a “eccesso di rapporti sessuali”.
La diagnosi del medico non cambiò le abitudini di Alessandro e l’attaccamento con Katia era tale che, mentre lei stava per partorire il terzo figlio, si lamentava del fatto che per sei settimane non avrebbe potuto avere rapporti sessuali.

Alessandro II Zar di Russia

Napoleone III (1808-1873), imperatore dei francesi, si era innamorato spinto dalla libido della bellissima nobildonna spagnola Eugenia de Montijo e poiché lei si rifiutava di avere rapporti prima del matrimonio, la sposò.
Dopo il matrimonio si accorse che l’imperatrice era del tutto frigida, anche in ragione della rapidità con cui lui terminava i rapporti.
La coppia era ciò che di peggio si potesse pensare: un uomo con una eiaculazione veloce ed una donna frigida.
Napoleone III era però mosso da una forte libido e cercava continuamente rapporti con le dame di corte.
Gli incontri duravano pochissimo perché l’imperatore non reggeva neppure i preliminari; una di queste dame riferì che “tutto accadde così rapidamente che furono vanificati persino i più rigidi principi”.

Lola Montez amane di Napoleone III

Ludwig I di Baviera (1786-1868) e Lola Montez, di 34 anni più giovane, ebbero una relazione basata sul feticismo ed il re provava una ossessione per i piedi della ballerina spagnola dai capelli neri corvini.
Ludwig le scrisse: ”Mi sono messo i tuoi piedi in bocca, dove non avevo mai introdotto i piedi di nessuna; con chiunque altra sarebbe stato motivo di repulsione, ma con te è esattamente il contrario”.
Ed ancora le scrisse: ”Vorrei mettermi in bocca i tuoi piedi, subito, senza darti il tempo di lavarli al tuo ritorno da un viaggio”.
Dalla corrispondenza si deduce che tra i due amanti ci fosse la prevalenza del sesso orale, mentre la penetrazione, a cui la donna si sottraeva sovente con varie scure, era ridotta ad episodi marginali.

Ludwig I di Baviera e Lola Montez,

Durante i periodi di lontananza, dovuti all’esilio, i due si scambiavano oggetti ed indumenti per reciproche eccitazioni.
Lola fece pervenire a Ludwig una lettera su cui aveva tracciato un piccolo cerchio, che doveva indicare la sua bocca, affinché lui potesse baciarla.
Ludwig rispose: ”il disegno che indica la tua bocca (e che non faccio che baciare), in un primo momento avevo creduto indicasse la tua vagina e il mio pene si era subito indurito. Lo stesso piacere che la tua bocca mi ha dato, me lo avrebbe dato la tua vagina. Li copro di baci entrambi”.
Edoardo VII (1841-1910) di Inghilterra, quando non era ancora stato incoronato re, rimase folgorato da Lillie Langtry, che fece subito sua amante ufficiale, con la quale per tre anni ebbe una vita sessuale molto attiva ed una relazione che si protrasse per 13 anni.

Imperatore Napoleone III

Lei era una voluttuosa bellezza dai capelli rossi, con lunghe gambe e che si muoveva piena di grazia.
Lillie raccontò che un giorno il principe le disse: ”Quello che ho speso per te sarebbe stato sufficiente a comprare una nave da battaglia”, ma lei prontamente gli rispose: ”E quello che hai speso dentro di me sarebbe stato sufficiente a tenerla a galla”.

Segui la nostra rubrica de “Il piacere attraverso la storia”

Articolo voracità sessuale

Il PiccoleMagazine.it è una rivista online (Webzine) che propone le Interviste ai personaggi del mondo dello spettacolo LGBTQI (Lesbian, Gay, Bisex, Transex, Queer, Intersex). Nell’edicola virtuale di ISSUU potete trovare tutto lo storico del magazine mese per mese.
articolo voracità sessuale

voracità