Vogue sempre più LGBT+!Per il secondo anno consecutivo, il redattore di Vogue, ha deciso di non concentrare la sua rivista solo su abbigliamento e celebrità di successo, ma continuare a sposare la causa LGBT+. Dopo aver dedicato le copertine a personaggi trans come Laverne Cox e Janet Mock, ha puntato ancora ai ‘fabbricanti di cambiamenti’ che sono al centro della rivoluzione culturale e politica dei giorni nostri. Ha annunciato che Texas Isaiah è il primo fotografo FtoM a scattare le foto per la copertina di Vogue. Nato a Los Angeles, il fotografo di Brooklyn è stato incaricato di fotografare sei attivisti LGBT+ per il numero di settembre. Da sempre, tra l’altro, questo è il numero più importante della famosa rivista di moda.

L’artista, emozionato per l’incarico, ha dichiarato: “ La mia pratica artistica dà la priorità agli individui di colore, in particolare agli individui trans. Questo a causa della diffusa invisibilità che sperimentano nella cultura visiva tradizionale. Il mio interesse risiede nel modo in cui le atmosfere trasformano le intimità tra le persone e gli spazi fisici. Inoltre cerco di catturare con la macchina fotografica il modo in cui si manifesta tale trasformazione riguardo al loro rapporto.

Visto il delicato e particolare momento che si vive in America con le proteste #BlackLivesMatter e #BlackTransLivesMatter, possiamo dire che questa è un’importante vittoria per la comunità LGBT+.

Segui i nostri hashtag:

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam

Vogue sempre più LGBT+!

Condividi