Simbolismo: Simbolizza nella natura la conclusione di un lungo processo. Il chicco seminato durante il Capricorno, si è trasformato nella spiga matura, pronta per essere falciata; eccoci alla mietitura ed al momento di riporre il raccolto nel granai.
Sotto questo segno di terra mutabile, in un’epoca sterile, tutto comincia a seccarsi nella natura (il seme si stacca dalla spiga cominciando dall’involucro), a differenziarsi, selezionarsi, prendere aspetti particolari, ridursi, sgusciarsi ed assumere limiti precisi.
Lo slancio vitale è prossimo al declino, le forze diminuiscono e le forme si assottigliano.
Ma a questo impoverimento delle energie naturali c’è un compenso nel campo della psiche: è l’apparizione della ragione. L’uomo cerca la propria misura nella logica.
L’energia si dirige verso la sfera immateriale dell’intelligenza e segue la via dell’acutezza di pensiero. Questo segno corrisponde analogicamente all’intestino ed alle sue funzioni di cernita, di assimilazione e di eliminazione delle scorie.

E’ un segno di Mercurio ed è affine coll’astro nella repressione della vita e dei sensi, nello sviluppo della vita intellettuale e sociale a tutto profitto di usi e convenzioni sottoposte alle regole del buon senso. Commercio di pensiero a mezzo di idee rivestite di parole e commercio di cose materiali col sistema degli scambi regolamentati.
Il segno ed il pianeta stabiliscono distinzioni, separazioni, limiti e classificazioni al pari della siccità che distacca le parti di un insieme.

VERGINE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino
Psicologia: Temperamento nervoso per il quale la vita psichica viene in primo piano rispetto alle manifestazioni fisiche. Natura raffinata, dalle reazioni sciolte e dal comportamento selettivo che riflette alcune difficoltà di adattamento, d’integrazione alla vita circostante e una latente inquietudine.

La repressione dell’istinto è alla base della personalità: l’individuo riflette “passa tutto al setaccio” prima di agire, e talvolta, tende a “spaccare il capello in quattro”.
Grazie a questo freno, egli introduce una disciplina nella propria vita e definisce un ordine che soddisfa il proprio ideale. Da qui proviene
un lato del carattere che mira alla perfezione, un desiderio di cultura o di perfezione morale che soddisfa il bisogno di auto-determinazione e di sicurezza. Di fronte all’inquietudine dell’ignoto preferisce muoversi coll’appoggio che il buon senso gli offre. Cerca salvezza in un programma ragionato, in un calcolo o nel perfezionamento di un atto. Pratico e realista, cerca la sicurezza, la tranquillità e vive in un atteggiamento di difesa contro l’istinto dal quale si protegge con i meccanismi di ritrazione dell’Io (introversione, riservatezza, pudore, timidezza, sobrietà, senso d’inferiorità, di distacco).

Corrisponde al complesso anale trattenuto della psicoanalisi di Freud: tendenza generale a trattenere, a controllare, disciplinarsi, a dominarsi, economia, parsimonia, accumulo, conservazione e temporeggiamento. Inoltre ha creatività laboriosa all’insegna dello scrupolo, della mania dei particolari, dell’attaccamento ai principi, alle regole ed alle consegne. Ma anche onestà coscienza, serietà, applicazione, rispettabilità, purezza, perfezione, analisi, tendenza al dubbio, scetticismo, lucidità, organizzazione, metodo, classificazione, sistematicità, gusto enciclopedico, spirito rivolto alle cose difficili. Laboriose, ingrate o faticose.

VERGINE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino
Dialettica: In questo soggetto, l’inibizione supera abitualmente l’impulsività, ma in seguito a particolari dominanti planetarie (per esempio di Marte e di Plutone), tale rapporto si può invertire. Questo darà luogo a un complesso anale rilasciato che corrisponde ai valori Scorpione: natura istintiva, indisciplinata, ribelle, disordinata, aggressiva, anticonformista, autoritaria, ostinata, distruttrice, sadica. Molto più spesso esiste un’alternativa o una coesistenza fra inibizione ed impulsività.
In tal caso il tipo Vergine corrisponde al tipo
ambivalente: razionale ed irrazionale, economo per un certo periodo e poi improvvisamente spendaccione. Sarà puntuale ed impreciso, maniaco e disordinato, scettico e superstizioso, critico e realizzatore, arido e fecondo. Nei casi estremi e secondo le circostanze, pudico e scostumato, schietto ed ipocrita, trascurato ed attento all’etichetta, timido e sfrontato, ingenuo libertino, nevrotico perverso.

VERGINE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino
Destino: Tende ad avere, nella vita, un ruolo più modesto di quanto possano permettergli le sue reali capacità. Conta un numero minore d’insuccessi, rispetto agli altri tipi, ma anche un maggior numero di risultati mediocri.

La Vergine è uno strumento, una potenza di dominio che può essere messa al servizio di una grande passione. Solo in azione, tende ad accontentarsi di poco, di una modesta riuscita, giusto per non esporsi, di una vita tracciata con ordine o avviata verso strade secondarie, ai margini della grande vita. Così, di frequente, questo tipo occupa situazioni inferiori al proprio valore.
Ciò che conta per lui è la necessità di rendersi utile, il desiderio di mettere a disposizione i propri servigi, la passione e la dedizione al proprio lavoro.

VERGINE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino