Venere rappresenta essenzialmente una parte della condotta amorosa, uno degli aspetti del verbo amare dell’individuo.

ARIETE: L’astro disarma, toglie al segno la sua virilità oppure lo effemina: Ercole che fila ai piedi di Onfale, Enrico II e Luigi XV più o meno sottomessi ed influenzati dalla loro favorita ufficiale.

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua OnfaleVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Luigi XVVENERE nei segni di Fuoco e Acqua ErcoleVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Enrico II
Impulsività unita a rude sensibilità, pulsazioni ad alta frequenza; predisposizione ai “colpi di fulmine” oppure istinto di conquista amorosa che può dare il gusto di rinnovare avventure.
Sensibilità eruttiva che intensifica il fuoco della passione o che conduce all’amore-lotta (Gabriele D’Annunzio, Teresa d’Avila).

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua Teresa D'AvilaVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Gabriele D'Annunzio
E’ nota la vita amorosa, avventurosa, di Luigi XV e quella di Carlo VII, verso la fine della sua esistenza.

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua Luigi XVVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Carlo VII

CANCRO: Costituisce un focolaio di sensibilità, di tenerezza, di dolcezza, di bontà, di fascino interiore, di grazia.
Animo romantico, alla ricerca dell’ “anima-gemella” per possedere “un cuore ed una capanna”; amore per la natura, per la casa, per la famiglia (
Casella, Rouault, Schumann).

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua CasellaVENERE nei segni di Fuoco e Acqua RouaultVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Schumann
Oppure animo bizzarro, capriccioso, lunatico, che persegue un sogno sempre sfuggente, alla ricerca vana di una seconda madre (Modigliani).

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua Modigliani
La debole bontà di Napoleone Bonaparte verso la sua famiglia a cui elargì ogni tipo di favori ed incarichi, dando luogo ad un vero nepotismo; e così senza dubbio anche in codice napoleonico.

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua Napoleone Bonaparte

LEONE: Aspirazioni amorose elevate o imperiose, passioni libere ed integrali, fulgide e complete.
Determina sia il tipo idealista, esteta, innamorato, con nobiltà d’animo, della perfezione, fatto apposta per grandi passioni verso ideali classici, che il tipo fortemente passionale, con esigenze erotiche difficili da contenere, pronto a sprofondarsi nell’amore come un calabrone nei fiori, a gioire nel modo più completo (
David, Ingres, Lollobrigida, Rubens, George Sand).

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua IngresVENERE nei segni di Fuoco e Acqua LollobrigidaVENERE nei segni di Fuoco e Acqua George SandVENERE nei segni di Fuoco e Acqua RubensVENERE nei segni di Fuoco e Acqua David
Vi si riconoscerà, volta a volta, Luigi XV e Francesco I, ed anche Mazarino, nella sua unione reale.

LA FINE DI UN'AMANTE: Luigi XVVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Francesco IVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Mazarino
Questa medesima posizione è ostacolata da un forte Saturno sia in Luigi XI che in Luigi XIII.

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua Luigi XIVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Luigi XIII

SCORPIONE: Le attrazioni sono brusche, imperiose, immediate, definitive. Oscillanti fra l’amore e l’odio.
L’amore-passione, sentito come una forza viscerale irresistibile, come un tormento, un male, un mistero, un’ossessione o una perversità, manifesta ardori brucianti, voluttà mista di rabbia e di felicità, di baci e di morsi.
Alla prima dissonanza, i disordini non sono rari: ambivalenza, sado-masochismo, omosessualità, conflitti di coscienza, gelosia morbosa, supplizio morale di un animo inquieto, tempeste drammatiche, danza fra Eros e la morte (
Jouvet, Mauriac “Les mal aimés”, Maria Antonietta, Agatha Christie, Giuseppe Verdi).

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua JouvetVENERE nei segni di Fuoco e Acqua MauriacVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Maria AntoniettaVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Agatha ChristieVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Giuseppe Verdi
Si possono mettere in rapporto con questa posizione l’omosessualità di Enrico II, la libidine insaziabile di Enrico IV ed anche gli amori chiassosi del Conte di Artois, il futuro Carlo X.

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua Enrico IIVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Carlo XVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Enrico IV

SAGITTARIO; Amore-ribellione in contrasto con la famiglia, coll’ambiente, con la religione, incline a rompere la misura dell’essere nella selvaggia esaltazione di un rischio, di una emancipazione dionisiaca, di un’avventura sportiva, oppure di un nobile amore, integrato ad un’etica, ad un ideale morale, ad un’aspirazione spirituale (Racine e Madame de Maintenon).

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua RacineVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Madame de Maintenon
Pur senza conoscerne a fondo la vita amorosa, si vede bene Carlo V nel secondo gruppo.

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua Carlo V

PESCI; Sensibilità invadente, dai limiti sfumati, dalle forme incerte, strana o misteriosa nelle sue espressioni e nelle manifestazioni romantiche o mistiche.
Nella dissonanza, c’è da temere le avventure rocambolesche, gli attaccamenti burrascosi, le speranze insensate.
Ma è il trionfo dell’amore che salva e redime, della passione oblativa: il dono di sé nell’aspetto più generoso o il sacrificio masochista (
Bach, Colette, Dickens, Victor Hugo, Molière, Ada Negri, Edgar Allan Poe, Van Gogh).

VENERE nei segni di Fuoco e Acqua BachVENERE nei segni di Fuoco e Acqua ColetteVENERE nei segni di Fuoco e Acqua DickensVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Victor HugoVENERE nei segni di Fuoco e Acqua MolièreVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Ada NegriVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Edgar Allan PoeVENERE nei segni di Fuoco e Acqua Van Gogh

Condividi