Giordano, Maurizio, Gianfranco, Vincenzo, Luca: sono questi i cinque amici gay che hanno vissuto un’estate completamente differente da quella classica, all’insegna della passione e soprattutto della scoperta del piacere estremo, cosa accaduta in Sardegna in un resort.
Partire in vacanza era un vero e proprio sogno, soprattutto visto che per i cinque si trattava di una nuova esperienza che avrebbe permesso loro di sperimentare delle sensazioni nuove sotto ogni punto di vista.
Dopo aver conservato i soldi, il gruppo aveva deciso di farsi una bella vacanza in Sardegna puntando su un lussuoso resort come pochissimi altri.
La vacanza doveva essere perfetta e piacevole sotto ogni punto di vista e questo non faceva altro se non rendere la situazione maggiormente intrigante per il gruppo di amici, che in mente aveva solo ed esclusivamente un unico scopo, ovvero quello di rendere la settimana unica e dedicata alle avventure sessuali.
Specialmente Gianfranco e Vincenzo erano maggiormente eccitati e desiderosi di vivere questo genere di rapporto, per una vacanza al top.

Vacanza davvero hot
Nella mente di Gianfranco vi era un piano unico: avere il maggior numero di relazioni possibili e immaginabili mentre Vincenzo voleva un ragazzo col quale divertirsi durante tutta la sua vacanza.
I restanti tre, invece, non avevano piani ben precisi e anzi, volevano viversi la vacanza in modo naturale, ovvero quello che sarebbe accaduto non doveva essere assolutamente programmato.
Per questo motivo i principali protagonisti del racconto nel resort sardo sono Gianfranco e Vincenzo, che hanno vissuto delle avventure uniche che raccontano al resto dei loro amici con grande emozione e foga.

Sono diverse le avventure che hanno visto come protagonista Gianfranco, tra le quali spicca quella con Giacomo, un ragazzo che si trovava anche lui in vacanza col suo compagno.
I due si erano incontrati proprio nel resort stesso e in particolar modo durante la lezione di kite-surf, proposta dalla stessa struttura con degli insegnanti altamente qualificati.
I due sono subito andati d’accordo: Giacomo era molto disponibile ad aiutare Gianfranco nello svolgimento dell’esercizio, visto che la lezione doveva essere svolta in coppia.
Il ragazzo, toccando il partner, cercava di essere delicato e allo stesso tempo aveva voglia di vedere se fosse come lui, ovvero gay.


Gianfranco si accorse subito di questo modo di fare e si lasciava palpare ripetutamente, sentendo una sensazione di piacere unica e soprattutto cercava di mostrare le sue zone maggiormente erogene.
I due, con il costume da bagno della nuova moda mare, giocavano continuamente e sembrava che il rapporto andasse ben oltre quello di due persone che si erano appena conosciute.
I due ragazzi decisero di trattenersi dopo la lezione e rimasero in acqua a parlare per diverso tempo: improvvisamente, Gianfranco decise di abbracciare e baciare Giacomo che, in un primo momento, cercò di spostarsi visto che era impegnato e non voleva assolutamente deludere il suo compagno.
Ma vedendo il modo di fare molto sensuale e sensibile di Gianfranco, il ragazzo non riuscii a resistergli per molto tempo e l’acqua divenne bollente.
Gianfranco era molto passionale e non perse occasione di toccare sott’acqua l’uccello di Giacomo che, dal canto suo, amava alla follia essere toccato in quel modo, cosa che il suo partner non riusciva a fare.
Dopo averlo fatto eccitare Gianfranco si fece penetrare con tanta foga da parte di Giacomo, che lo aveva duro come i sassi presenti in spiaggia.
I due avevano scelto una zona dove gli occhi indiscreti erano assenti ed essendo di sera consumare per loro fu eccitante come non mai.
Terminato questo primo rapporto si recarono nella stanza di Gianfranco che, grazie ai suoi preservativi ritardanti acquistati presso il sexy shop di fiducia, permise a Giacomo di provare un godimento maggiore.
I due trascorsero una notte di fuoco con tanto di diverse inversioni di ruolo che fecero in modo che i due provassero delle emozioni fortissime come poche altre.

Vincenzo, pescivendolo, era alla ricerca di un’avventura unica che potesse durare almeno tre giorni.
Per lui, infatti, avere un’avventura gay doveva essere un tipo di operazione da studiare con grande attenzione e per questo decise di puntare Samuele, un ragazzo palestrato molto carino.
Dopo un breve periodo di corteggiamento Vincenzo è riuscito a portare in camera Samuele, che per lui era come un vero e proprio divo, vista la bellezza e il modo sensuale che il ragazzo metteva sempre in mostra.


Portato nella sua camera, Vincenzo ha iniziato subito a palpeggiare e toccare il ragazzo che, come un fulmine a ciel sereno, ha chiesto a Vincenzo di dominarlo utilizzando dei sex toys.
Il viaggiatore, che sapeva benissimo cosa intendesse il suo partner, non ha perso tempo, ha tolto fuori la sua frusta, che aveva acquistato proprio in vista di questa particolare evenienza.
Il ragazzo si è quindi fatto colpire ripetutamene, cosa che faceva godere Vincenzo, che ha aveva una particolare preferenza per il sedere: ogni botta corrispondeva a un piccolo gemito di dolore mischiato a piacere, cosa che faceva eccitare da impazzire Vincenzo che vedendo Samuele subire il ragazzo, si eccitava ancora di più.

Dopo queste torture i due si sono completamente denudati, togliendosi il costume da bagno e consumando un doppio rapporto orale: il grande uccello di Vincenzo veniva contenuto a fatica dalla bocca di Samuele, che nel contempo giocava con la sua bocca col pacco del ragazzo.
Il doppio rapporto orale, consumato nella camera di Vincenzo, sembrava stesse per far crollare la pareti: i gemiti di piacere accompagnavano ogni attimo, rendendo il rapporto maggiormente piacevole.
Solo dopo dieci minuti i due hanno continuato a giocare coi sex toy, passando al rapporto anale: Vincenzo aveva per primo sottomesso il suo partner, facendolo godere tantissimo, stimolandolo anche con un vibratore, permettendogli di godere al massimo.
Anche Vincenzo, poi, ha subito la stessa sorte, mentre Samuele gli toccava la schiena e i pettorali sudati, cosa che faceva impazzire il ragazzo. I due si sono quindi dati appuntamento per altri incontri e solo la stanza del giovane sa cosa è accaduto durante questi particolari incontri, che hanno reso la settimana in Sardegna unica sotto ogni punto di vista, rendendo la vacanza dei cinque amici veramente bollente e speciale.

Leggi tanti altri racconti nella rubrica Storie Erotiche!