USA: Biden firma un decreto LGBT+ per un Paese più inclusivo!Nel giorno del suo insediamento alla Casa Bianca, il neo Presidente Joe Biden ha emanato 17 ordini esecutivi. Tra questi ha firmato anche un provvedimento che estenderà le protezioni federali esistenti contro la discriminazione alle persone LGBT+. Questo ordine esecutivo, secondo Alphonso David, Presidente del più grande gruppo di difesa LGBT+ del Paese, Human Rights Campaign, è il più “sostanziale e di ampia portata in materia di orientamento sessuale e identità di genere mai emesso da un Presidente degli Stati Uniti”.

Il provvedimento dispone l’attuazione, da parte di tutte le agenzie federali statunitensi, della storica sentenza della Corte Suprema emanata nel 2020. Emessa nella causa Bostock contro Clayton Country, Georgia, ha stabilito che le persone LGBT+ sono protette dalla discriminazione sul lavoro ai sensi del titolo VII del Civil Rights Act del 1964.

USA: Biden firma un decreto LGBT+ per un Paese più inclusivo!Questo titolo non menziona esplicitamente l’orientamento sessuale o l’identità di genere tra i fattori per cui è vietata la discriminazione sul posto di lavoro ma parla genericamente del divieto di discriminare ‘sulla base del sesso’. Per questo la Corte Suprema, nella sua sentenza, ha ritenuto impossibile discriminare i lavoratori LGBT+ senza tener conto del loro sesso.

La sentenza sopraccitata, a livello tecnico riguarda solo il titolo VII ma come ha sottolineato il giudice Samuel Alito nel suo parere discordante, ci sono almeno altre 100 leggi federali che vietano la ‘discriminazione sulla base del sesso’ con un linguaggio praticamente identico.

E così, sulla base del ragionamento della Corte Suprema, ognuna di queste leggi dovrebbe essere letta in modo tale da tutelare anche le persone LGBT+.

Con questa mossa quindi Biden obbliga le agenzie del Governo Federale ad allineare le loro norme e regolamenti alla sentenza.

Segui i nostri hashtag:
#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam #diarioescort #incontritransexsexystar #videohot

Condividi