Sono nove i candidati gay e transgender elette finora al Congresso secondo Lgbtq Victory Found, l’importante comitato di sostegno elettorale delle persone LGBTQIA. Dei nove seggi arcobaleno, cinque sono delle riconferme.
Nel Wisconsin è stata rieletta Tammy Baldwin, la prima donna dichiaratamente lesbica a vincere un seggio al Senato nel 2012. Alla Camera invece sono risultati nuovamente vincitori i gay Mark Takano (California), Sean Patrick Maloney (New York), David Cicilline (Rhode Island) e Mark Pocan (Wisconsin).
A loro si uniranno, a partire dal 3 gennaio, i quattro nuovi eletti. Si tratta di Katie Hill (California), Sharice Davids (Kansas), Angie Craig (Minnesota) e Christopher Charles Pappas (New Hampshire).

Usa, 9 persone Lgbti elette al Congresso
Durante la campagna elettorale Hill, Davids e Craig hanno parlato apertamente della loro vita personale e familiare.
Nelle pubblicità televisive pre-elettorali Angie Craig, ad esempio, è apparsa con moglie e figli dicendo: “io e mia moglie abbiamo quattro figli, proprio come qualsiasi altro politico”.
Dichiaratamente gay, felicemente coniugato e papà di due figli, nati a seguito di tecniche di gpa, è anche Jared Polis (che è anche componente della Camera dei Rappresentanti). Quest’ultimo si è aggiudicato il seggio di governatore nel Colorado con il 51,1% dei voti.
In Oregon è stata invece rieletta alla carica di governatrice la bisessuale Kate Brown, che ha battuto il repubblicano Knute Buehler.

Invece, nello Stato del New Hampshire, il candidato Chris Pappas non aveva inizialmente sottolineato la personale condizione di persona omosessuale. Fino a quando l’avversario repubblicano Eddie Edwards non aveva sollevato dei rilievi su una fotografia. Nello scatto in questione il candidato dem appariva in t-shirt con scritta Resist. “La foto, a cui ti riferisci – ha ribattuto Chris – è una maglietta arcobaleno che ho indossato durante un Gay Pride. Sono orgoglioso di quello che sono e di lottare contro l’odio, il fanatismo e l’intolleranza“.

Anche se il conteggio dei voti totali al Congresso in alcuni Stati non è ancora terminato al momento in cui scriviamo questo articolo, nei seggi delle assemblee legislative statali sono risultate elette Gerri Cannon e Lisa Bunker, due donne transgender nel New Hampshire. Si aggiunge anche la bisessuale Megan Hunt nel Nebraska e Derek Kitchen nell’Utah. Kitchen, già consigliere comunale di Salt Lake City, è noto perché la sua causa davanti alla Corte Suprema Federale portò al riconoscimento del matrimonio egualitario nello Stato del Sud-ovest.

Insomma per ora sono 9 le persone Lgbt elette fino ad ora al Congresso degli USA e speriamo che i dati aumentino..e non solo li!

Usa, 9 persone Lgbti elette al Congresso