cultura News Trans Gay / Lesbo Costume & società

Un recente sondaggio afferma che gli USA sono decisamente più Queer

Share:

Da un recentissimo sondaggio condotto dal NORC, realizzato presso l’Università di Chicago e finanziato dal California Endowment, effettuato su 1.624 adulti – tra cui 775 californiani dei quali 313 persone LGBTQ+ gli americani approvano e sostengono le persone LGBTQ + che vivono come desiderano.

Una grandissima maggioranza degli intervistati è a favore il matrimonio omosessuale, delle coppie dello stesso sesso che allevano figli e di leggi adatte alla tutela e protezione per le persone queer dalla discriminazione sul lavoro, ma il loro sostegno diminuisce nei confronti delle persone transgender e non binarie. Come previsto poi, il sostegno a tutti i gruppi LGBTQ + diminuisce tra le persone che votano repubblicano, tra i protestanti e tra quelli che non conoscono personalmente nessuna persona queer.

Il sondaggio ha anche rilevato profonde divisioni su questioni relative ai giovani queer, tra cui l’accesso alle cure per l’affermazione di genere destinate ai bambini.

I risultati documentano un enorme cambiamento nell’opinione americana in un periodo di quasi 40 anni.

Nel 1985, il 72% degli adulti americani affermava che le relazioni sessuali tra adulti dello stesso sesso erano sempre o quasi sempre sbagliate. Oggi, questo il numero è sceso al 28%.

 Nel 1985, il 64% aveva dichiarato che sarebbe stato assai spiazzato se il proprio figlio o figlia si fossero dichiarati gay o lesbica. Ora è sceso al 14%.

Già nel 1985 il 51% aveva dichiarato di essere favorevole alle leggi per proteggere le persone gay e lesbiche dalla discriminazione sul lavoro. Ora il 77%.

Il sondaggio Times / NORC includeva anche domande sulle persone transgender e non binarie, nonché domande su argomenti caldi attuali come i giovani queer, l’istruzione e le cure mediche e queste domande hanno mostrato che alcuni dei livelli di accettazione non sono così alti per quanto riguarda le persone trans e non binarie. Circa 1 americano su 4 ha detto che sarebbe decisamente sconvolto se il suo bambino fosse transgender o non binario. E mentre l’80% afferma di approvare le persone gay e lesbiche che vivono come desiderano, questo scende al 67% se la stessa cosa viene chiesta sulle persone transgender e non binarie.

Sempre più americani si identificano come LGBTQ +. Il sondaggio rileva che lo fa il 7% degli adulti. Questa quota è più alta tra i giovani adulti. 1 su 5 adulti si identifica come LGBTQ +, tra cui il 15% che si identifica come bisessuale, 3% come lesbica, 2,6% come gay e il 2,8% come transgender.

I repubblicani sono in genere meno propensi a sostenere le persone transgender e non binarie che vivono come desiderano o a ricevere protezione sul lavoro.

Alla domanda se le questioni relative alle persone transgender e non binarie fossero una priorità importante per i politici eletti o se venissero utilizzate per distrarre l’attenzione da questioni più importanti e urgenti, il 77% degli intervistati ha dichiarato di essere una distrazione.

Gli americani poi sono più propensi a sostenere le persone LGBTQ + se conoscono almeno una persona LGBTQ +.  Tra gli intervistati ha dichiarato di avere un parente, un amico o un collega gay o lesbica ben il 72%. Mentre solo il 27% degli americani ha dichiarato di avere un parente transgender o non binario, un amico o un collega. Questa quota è ovviamente scesa al 18% tra i repubblicani.

Più di 8 americani su 10 hanno convenuto che le persone LGBTQ + hanno avuto un’influenza sulle arti e sull’intrattenimento. Quasi 7 americani su 10 hanno detto che le persone LGBTQ + hanno avuto un’influenza sui diritti civili e sulla legge. Più della metà ha dichiarato che le persone queer hanno influenzato il governo spesso in maniera positiva. Ma gli americani rimangono divisi sulle questioni relative ai bambini queer.

FONTE IMMAGINE: https://it.wikipedia.org/wiki/Diritti_LGBT_negli_Stati_Uniti_d%27America

NUMA