Kaci Sullivan era una donna venticinquenne originaria del Wisconsin, Stati Uniti, che cinque anni fa ha avuto il suo primo figlio, Grayson, insieme al marito.
Nulla di strano, i bambini nascono tutti i giorni, direte voi.
Bene, lo scorso mese, la stessa Kaci, studente di economia, nel frattempo diventato uomo grazie al cambio di sesso, ha fatto nascere il secondo figlio, Phoenix, grazie al parto cesareo, ovviamente. In questo modo è diventato la prima persona a partorire sia da uomo che donna. Il secondo parto è stato piuttosto traumatico: il travaglio è durato ben 7 giorni, probabilmente a causa degli inevitabili scompensi ormonali che il corpo di Kaci ha dovuto subire durante il trattamento per il cambio di genere.

Infatti, a quattro anni dall’inizio della transizione, stava provando ad avere un bambino con il suo nuovo fidanzato Steven, di 27 anni. Poi è riuscito a rimanere “incinto” lo scorso febbraio, grazie ad una pausa dagli ormoni maschili. Nel frattempo, a causa della mancanza dei canali vaginali, ha poi dovuto ricorrere al cesareo per partorire.
Il neo-papà però è felicissimo ed ha così commentato, durante un’intervista al canale britannico Bbc: “il bambino è delizioso. La connessione che ho sentito durante la mia gravidanza è stato un privilegio incredibile e negli ultimi nove mesi ha avvicinato il mio compagno e me” ed ha concluso: “dopo 26 settimane di nausea mattutina e sette giorni di travaglio è stato un momento così bello. Siamo così felici e grati e ci piace passare del tempo insieme come famiglia”.
Dulcis in fundo, i due novelli genitori hanno deciso di far crescere il figlio in modo neutro, nel senso che non lo tratteranno ne come maschio ne come femmina, perchè hanno deciso che sia il bambino, una volta cresciuto, a scegliere il genere sessuale in cui si rispecchia di più.