SusannaQuando ho conosciuto Susanna ho subito pensato che fosse l’amore della mia vita. Era per me la luce nelle tenebre, la speranza in fondo al tunnel…o qualcosa del genere. Nonostante la lontananza, mi sono sempre sentito vicino a lei come un’amica. Anzi: qualcosa in più di un’amica. Lei era la persona che mi faceva battere forte il cuore. Mi spingeva alla ricerca di nuove emozioni e sensazioni. Era quel genere di donna che più delle altre mi permetteva di riscoprire il vero piacere della vita.

L’ho conosciuta per puro caso, devo dire. Non mi sarei mai aspettato di farlo, soprattutto perché è successo su uno di quei siti dove gli uomini e le donne si conoscono e possono parlare. Non solo: non mi sarei mai aspettato di farlo in quella maniera. Guardando una donna dalle sembianze bellissime, interessata a me. Io che non sono mai stato particolarmente bello né bravo con le donne. Lei, per me, era un sogno che vivevo a occhi aperti, o quasi.

Mi sono iscritto al sito perché ero annoiato a casa, a causa dei vari contagi nella mia zona. Non erano pochi al tempo e in tutta l’Italia c’era ancora la quarantena che, in un modo oppure nell’altro, ci aveva costretti a restare a casa. Insomma, anche se la cosa potrebbe sembrare abbastanza strana, la realtà è che mi sono sentito impaurito. E bisogna dire che sono sempre stato uno di quegli uomini che rinunciava a tantissime cose e si faceva influenzare facilmente, soprattutto per via delle mie paure. Una di queste era proprio la mia paura relativa alle donne.

Sapete, sono sempre stato un ragazzo piuttosto timido e riservato. E ho sempre avuto delle notevoli difficoltà a conversare con delle ragazze. La cosa mi ha sempre creato un sacco di problemi di vario genere. E qui, invece, ho potuto scoprire un mondo nuovo: qualcosa di assolutamente particolare, che andava oltre tutte le mie aspettative.

L’iscrizione alla community

SusannaLa prima idea che mi venne per conoscere una ragazza nuova e bellissima senza correre il rischio dei contagi fu iscrivermi a una community sexy Certo, pensavo che si trattasse delle “solite” comunità piene di ragazze false. Del resto, non pensavo che una ragazza avesse problemi a trovare un ragazzo. Specialmente una ragazza bellissima come lo era lei: la mia Susanna.

La conobbi già il primo giorno dopo la mia iscrizione. Anche lei cercava qualcuno con cui “divertirsi”, per così dire, perché anche lei aveva paura dei contagi e del Coronavirus. Era bellissima e non mi sembrava vero che una ragazza di quel genere s’interessasse in qualche modo a me. Anzi: era una di quelle cose che mi sembravano del tutto e completamente assurde. E che proprio per questo mi facevano pensare: ma poteva mai essere vero tutto ciò? Sin da subito pensai che fosse qualche specie di truffa. Mi sono sbagliato però e per poco non avevo perso l’occasione della mia vita.

Non si trattava di una donna solo bella, ma anche intelligente. Come ho potuto scoprire parlando con lei via chat, s’interessava di moltissime cose molto differenti: politica, letteratura, storia e quant’altro ancora. Non era solo bella insomma, non aveva solo un fisico incredibile. Era una di quelle donne che avrei sempre voluto conoscere anche per la sua immensa cultura. Una di quelle donne che per me rappresentavano praticamente un sogno.

Per questo né approfondii la conoscenza e devo dire che parlammo di tutto e del contrario di tutto. Eravamo molto affiatati al tempo: due metà differenti di una singola entità. Per questo è stato normale che sia stata lei a iniziare per prima. Aveva subito visto che ero timido, aveva compreso la mia essenza, per così dire. E ho apprezzato tantissimo il fatto che facesse il primo passo.

Ovviamente le ho risposto subito accettando il suo invito a venire in una videochiamata tramite webcam per vivere insieme delle avventure tanto nuove quanto particolari. Mi sono subito eccitato davvero tantissimi pensando a tutto ciò che sarebbe potuto succedere tra noi. E sapete cosa? Non mi sono sbagliato. Susanna era una vera e propria dea in tutto ciò che faceva. E il sesso con lei, anche quello virtuale, era davvero magnifico.

SusannaCi spingemmo subito oltre cercando di oltrepassare tutti i nostri limiti e confini precedenti. Cercammo subito di conoscerci come non avevamo mai fatto prima. Cercammo subito di provare quel frutto proibito e scoprii che anche per lei era la prima volta quella. Faceva il sesso virtuale, tramite una webcam, così come lo facevo io. E cazzo… era una cosa che ci piaceva a entrambi!

Non ero un vergine e nemmeno lei lo era. Eppure ci sembrava proprio che il sesso svolto in quella maniera a prima vista così strana e lontana dalla realtà fosse anche molto piacevole. Certo, non era propriamente come il contatto carnale vero e proprio, ma aveva sicuramente i suoi vantaggi.

Per esempio, a letto, durante il sesso vero e proprio, sono sempre stato così timido come anche nella realtà di tutti i giorni. E non sono mai riuscito, a dirla tutta, a realizzare tutte le mie volontà e desideri. Il sesso online era diverso. Qui eravamo entrambi liberi di fare ciò che desideravamo di più, senza alcun tipo di freno. Potevamo, semplicemente, spingerci oltre. So che detta così sembra difficile da capire ed è per questo che sono sicuro che è una di quelle esperienze che ognuno dovrebbe provare sulla propria pelle.

Alla fine dei conti per divertirci usammo anche numerosi altri oggetti: sexy toys e lubrificanti di vario genere, per esempio. Ma non solo: lei a un certo punto ha avuto anche un’altra idea fantastica indossando una lingerie sexy dall’incredibile bellezza. Cazzo se mi faceva arrapare!

Poi bisogna ricordarsi di un sacco di altre cose alquanto divertenti: l‘igienizzante, per esempio, che usammo a sproposito giusto per giocare un po’ in quel periodo di quarantena severa. Ma non solo: ben presto i nostri incontri online oltrepassarono ogni genere di limite. Iniziammo a usare delle cose molto differenti.  Lo faceva lei per farmi arrapare, bisogna dire, e lo faceva così bene che non sapevo proprio trattenermi.

Basti pensare a quella volta che usò lo stimolatore per il clitoride. Posso assicurarvi che fu una di quelle cose che difficilmente mi dimenticherò! Oppure quando comprò su un sexy shop online un vibratore rabbit e uno strizzacapezzoli. Ammetto che erano oggetti che non avevo mai visto in vita mia ma che ho amato da subito. Aprì il pacco in diretta con me e li provò subito…furono momenti davvero eccitanti per tutti e due!

Da ex ragazzo timido, vi consiglio di iscrivervi subito a una sexy community o a un portale webcam…e buon divertimento!

Leggi subito tutte le altre storie erotiche, clicca qui!

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam

Condividi