Supernova, il nuovo road movie gay Costume & società Cronaca

Supernova, il nuovo road movie gay

Share:

Supernova, il nuovo road movie gayUn cast da Oscar e una storia davvero commuovente, ecco ‘Supernova‘, il nuovo film LGBT+ di Harry Macqueen. In questa pellicola i protagonisti assoluti sono Colin Firth nel ruolo di Sam e Stanley Tucci in quello di Tusker. Questa coppia gay intellettuale e molto affiatata è alle prese con quello che potrebbe essere il loro ultimo viaggio.

Sam è un famoso pianista da tempo legato allo scrittore di successo Tusker. Il loro amore è quello tipico tra due artisti, ma la loro vita viene da poco coperta dall’ombra di una malattia. Un inizio di demenza precoce infatti viene diagnosticata allo scrittore. Si tratta di solo pochi impacci e qualche dimenticanza per ora, ma il tempo per la coppia diventa sempre più prezioso. Sam, il più tenero tra i due, non sa immaginare la sua vita senza Tusker. Questo invece, più concreto, vede sfuggire, giorno dopo giorno, la sua autonomia e la coscienza di se stesso.

Decidono così di partire a bordo del loro camper e viaggiare attraverso l’Inghilterra per far visita ad amici e famigliari. La meta finale è il luogo dove è nato il loro amore, e qui Tusker dirà a Sam: “Voglio che mi ricordi così come sono ora e non come diventerò”. Un momento davvero toccante, in questo singolare road movie pieno di sentimento, mai sdolcinato e retorico però.

Tutto è nato da una storia personale” ha detto il regista. “È una cosa che ho vissuto cinque o sei anni fa quando lavoravo con una signora che in un solo anno è cambiata completamente. Dopo essere stata licenziata l’ho vista dopo solo sei mesi su una sedia a rotelle e dopo altri sei mesi è morta. Aveva appunto una demenza precoce, una malattia che non conoscevo. Questa è stata la scintilla per questo film!

La coppia del film sarebbe potuta essere benissimo etero. Volevo parlare dell’universalità dell’amore e così l’orientamento sessuale dei protagonisti era del tutto irrilevante” ha continuato. “Secondo me però fare cinema è un atto politico. Nel caso di Supernova poi lo è moltissimo e così ho rappresentato un mondo ideale in cui mi piacerebbe vivere“.

Ovviamente è già in lizza in diversi concorsi…non ci resta che attende l’uscita nelle sale!

Segui i nostri hashtag:
#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam #diarioescort #incontritransexsexystar #videohot #moviehot