News cultura Gay / Lesbo

Spiagge gay nel mondo: la top 10

Share:

Si avvicina la bella stagione e iniziamo a programmare le nostre vacanze. E ci è sembrata una cosa carina riportare una ideale top ten delle spiagge gay nel mondo, posti meravigliosi ma pure luoghi di incontro magici in cui la comunità lgbt+ si ritrova in tutto il mondo.

In Spagna, troviamo Sitges, con due famosissime spiagge gay: Platja de la Bassa Rodona e Playa de Las Balmins. Veri e propri punti di riferimento per i viaggiatori LGBTQ+ sia di giorno che di notte.

E poi la Maspalomas sull’isola di Gran Canaria. È una delle mete top per la comunità LGBTQ+ europea. Sabbia e dune per un ambiente suggestivo. È uno storico luogo di incontro e socializzazione tra eventi, incontri e feste.

A trenta km da Lisbona lungo Costa da Caparica in Portogallo troviamo Beach 19 è una delle spiagge gay e nudiste più grandi in Europa. Molto apprezzata dalla comunità, si possono fare tante belle conoscenze in loco nascosti dalle dune.

Con Elia Beach sull’isola greca di Mykonos ci piace vincere facile: l’ambiente da sogno, gay friendly, famosa per essere accogliente e inclusiva, di sera diventa festa a 360 gradi.

Brighton in Gran Bretagna, conosciuta per il suo lungomare ritratto spesso nei film, è uno dei luoghi di incontro preferiti dalla comunità LGBTQ+ nel Regno Unito. Una spiaggia ricca di bar, caffè, ristoranti e locali gay friendly che durante l’estate diventa esplosiva.

Cambiando continente, ecco Playa Los Muertos a Puerto Vallarta in Messico: una delle spiagge gay più amate e gettonate, acqua cristallina e sabbia dorata, l’ambiente ideale dove rilassarsi e socializzare al massimo dell’inclusività. Dal tramonto la spiaggia si trasforma in un party con musica e spettacoli che continuano fino a tarda notte. È una tappa imperdibile per i viaggiatori LGBT+.

Come potrebbe mancare Copacabana Beach a Rio de Janeiro in Brasile? Nel cuore della città racchiude una delle spiagge gay più famose e iconiche al mondo caratterizzata da una lunga distesa di sabbia bianca, dalle acque blu dell’Oceano Atlantico, tanti locali e ristoranti LGBTQ+ friendly: il luogo ideale per fare festa con tanta musica fino all’alba.

A New York ecco Fire Island Pines Beach: la spiaggia come dice il nome è sulle rive di Fire Island,  di fronte alla costa di Long Island (stato di New York): una delle spiagge gay più iconiche della cultura gay americana. A disposizione una lunga distesa di sabbia, acque pulitissime e un ambiente selvaggio ideale intorno per respirare la libertà. Fire Island Pines è famosa anche per la sua vivace vita sociale e notturna: diventa luogo di festa per la comunità LGBTQ+ durante l’estate. Si arriva con la barca o con il traghetto.

E poi a Sidney in Australia la spiaggia di Bondi Beach, famosa per bellezza naturale e atmosfera cosmopolita. Una lunga distesa di sabbia è il luogo perfetto per chi vuole rilassarsi e socializzare. Tanti surfisti.

A Clifton vicino Città del Capo (Sud Africa), ai piedi delle scogliere della Table Mountain National Park, un’altra delle top spiagge gay al mondo da visitare almeno una volta nella vita. Ambiente incantevole, sabbia morbida e fine e acque turchesi, un vero paradiso.

FONTE IMMAGINE: https://www.expedia.it/Citta-Del-Capo-Clifton.dx500753?gallery-dialog=gallery-open

NUMA