Una storia dolce, ironica e a lieto fine.

I film a tematica lgbt sono sempre più presenti nel mondo del cinema. Aiutano a riflettere su quanto sia ancora lunga la strada per ottenere piene parità di diritti. A seconda del periodo storico in cui sono ambientati, danno un affresco diverso di come l’omosessualità sia trattata nei diversi periodi storici: dalla famosissima storia d’amore sofferta tra due cowboys del film “Brokeback Mountain“, ambientato negli anni 60, al drammatico “Boys Don’t Cry” (che si è aggiudicato anche l’Oscar) fino a commedie più “leggere”, come Sommersturm – Tempesta d’Estate.
Film tedesco del 2004 del regista Marco Kreuzpaintner, narra dei dubbi e delle incertezze iniziali che attanagliano un giovane ragazzo gay, e del suo successivo, felice, uscire allo scoperto con la sua vera sessualità.

Questa la trama:
Tobi e Achim sono amici da molti anni e fanno entrambi parte della squadra di canottaggio della scuola. Quando durante l’estate l’intera squadra va in campeggio al lago in vista di una gara importante, qualcosa nell’equilibrio tra i due ragazzi si rompe. Achim ha una relazione con Sandra, che durante l’estate sembra diventare più profonda e Tobi, per la prima volta, si sente isolato.
Non riesce a capire quanto sia profondo in realtà il sentimento che lo lega all’amico, forse è gelosia la sua? L’arrivo di Anke, un’amica di Sandra, che sembra interessarsi a lui da subito, poi, lo confonde ancora di più. La sfida si avvicina e quando arriva la squadra da battere, che è composta solo da adolescenti vistosamente omosessuali, l’intero gruppo di Tobi e Achim deve affrontare pregiudizi e guardare in faccia paure e sentimenti nascosti in fondo alla loro anima.

Da vedere perchè:
E’ un film dalla trama ben costruita, ironico e mai banale, a tratti riflessivo, forse uno dei migliori che trattano la difficoltà di essere un adolescente gay alle prese con il primo amore, e la sua accettazione. Da vedere assolutamente perchè qui la scoperta dell’omosessualità non viene trattata come un dramma e vincono l’amore e l’amicizia.

Salva

Salva