Simbolismo: Nella natura simbolizza la fine della vegetazione, la caduta e la decomposizione delle foglie. È espressione della distruzione dei valori obiettivi e delle forme esteriori a favore di un processo di fermentazione, di putrefazione e di disgregazione.
Questo segno di Acqua-Fissa esprime le acque stagnanti e le paludi maleodoranti , ma anche l’acqua di vita o la lava vulcanica.

Al contrario del Toro, che corrisponde ai valori captativi e possessivi della bocca, questo segno è in analogia con l’ano. Per questo corrisponde ai valori psicoanalitici dell’escrezione: deiezione, liquidazione, restituzione. Questo segno trasforma, distrugge, corrompe, ricompone. Ma pur corrispondendo all’ano ed alla sua carica di sforzi aggressivi, corrisponde anche al sesso ed alla potenza creatrice e feconda di quest’ultimo.
E’ sotto la tutela di
Marte e Plutone, “il principe delle tenebre”, simbolo della profondità e delle tenebre della notte originale, ma soprattutto delle nostre regioni infernali.

SCORPIONE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino: Marte e Plutone
Psicologia: Questa natura, dal temperamento bilioso, è travagliata da un fuoco interno, spinto fino alle viscere dell’esasperazione d’impulsi violenti.
Questo “
diavolo in corpo” esprime l’angoscia di vivere, la sete intensa di “essere” più che di “benessere” e cerca le proprie affinità nelle tempeste e negli sconvolgimenti della vita.
Due grandi istinti si affrontano nel quadro di una ambivalenza amplificatrice: l’aggressività e l’erotismo, danza indiavolata del sublime e dell’abbietto, del cielo e dell’inferno, del realismo brutale e dell’idealismo mistico, dell’attaccamento e del distacco, dell’amore e della morte.

L’istinto sessuale si estende fino all’aspetto creativo: dono di produrre, di fecondare, di realizzare come in una colata irresistibile; la potenza dell’essere risiede e proviene dal sesso; ed è attraverso l’erotismo, bruto o spiritualizzato, che l’individuo incontra la sua ragione d’essere.
Quando esistono dissonanze, il tema è quello di un essere irrequieto, tormentato; l’alchimia interiore dell’individuo distilla i veleni dello stato morboso: sentimenti assurdi, del nulla, idee di morte, disgusto per la vita, angoscia, sado-masochismo, senso di colpa, auto-punizione, fobia, nevrosi, ossessione.

SCORPIONE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino: diavolo in corpo
Dialettica: In questo soggetto l’impulsività vince abitualmente l’inibizione ma nel caso di particolari dominanti (Saturno e talvolta Urano) il rapporto, come pure il complesso anale, s’inverte; l’inversione trasforma un tipo Scorpione in un tipo Vergine.

Più di frequente vi è un’alternanza o coesistenza fra impulsività ed inibizione, corrispondente ad un tipo ambivalente.

A) Complesso anale rilasciato: natura individualista, ribelle, indisciplinata, caparbia ed in rivolta verso qualunque coercizione. Refrattaria agli usi sociali, incline a lasciarsi andare ai propri istinti, capace di sperperi, d’intemperanze, di disordini. È tendente all’irritabilità, all’odio, alla vendetta, alla distruzione, al sadismo o alla perversità. Un “carattere”, una forza di volontà appassionata, ostinata, autoritaria, dura, creativa.

B) Complesso anale trattenuto: natura contenuta , disciplinata, sobria, ordinata, puntuale, ricca di conoscenze, di moralità, di rispettabilità. Attaccato alle regole ed ai principi, talvolta fino alla mania o all’eccessivo formalismo. Ha una critica più che creativa, laboriosa, “costipata”, tendente più alla nevrosi che alla perversità.

C) L’ambivalente, deriva dalle due precedenti ed opposte nature, ciò che può tradursi in formule diverse, a seconda dei casi, come già si è detto a proposito del tipo Vergine-ambivalente.
Pulizia fisica e sporcizia morale, o viceversa, vita borghese e opinioni rivoluzionarie, belle maniere e sciatteria nel vestire; sottomesso e protestatario, formalista, irritabile, ordinato e disordinato, virtuoso e ipocrita, critico e creativo, idealista e contorto, nevrotico e perverso.

SCORPIONE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino: Saturno e Urano
Destino: Si compiace, quando non è inibito, del pericolo, dello scandalo, dell’incubo, della distruzione, dovunque siano presenti.
La sua vita è una lotta perpetua, che egli ama. È una guerra o un dramma annodato e riannodato appena sciolto.
Può avere ambizioni illimitate, un bisogno di potenza che tende all’assoluto e che si erige spesso a strumento di guerra. La sua espansione è un turbinio che genera disordine mentre passa.
La rivolta, la morte, il mistero, il sesso, il denaro o il sadismo sono uno o l’insieme dei temi che foggiano la sua vita.

SCORPIONE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino