Sarah, storia eroticaDurante questo periodo di quarantena costretto a casa, ho cercato di soddisfare le mie fantasie sessuali come meglio potevo. Ho iniziato a consultare con maggiore frequenza i vari siti, guardando spesso i video delle varie categorie e quella trans ha attirato la mia attenzione. Spinto dalla curiosità e dalla voglia, approfittando dell’emergenza in atto, ho penso di iscrivermi ad un sito che offre servizi di cam. Ero mosso dall’eccitazione e soprattutto dal desiderio che i video porno trans hanno suscitato in me.

Una volta trovato il giusto sito mi sono accorto che c’era una vasta scelta e ho capito che avrei passato molto tempo sul portale. Ogni ragazza propone il suo particolare spettacolo hot, c’è chi si limita a masturbarsi e chi fa uso di sex toys. Chi ancora propone fantasie fetish e cam anche con un’amica o un compagno. Sposto la mia attenzione sui vai profili trans, ce ne sono veramente tanti e di diversa nazionalità. Hanno tutte aspetto e caratteristiche diverse: ma sono veramente tutte belle ed eccitanti!

La mia attenzione cade sul profilo di una ragazza trans mora, dalla pelle ambrata e leggermente scura. Penso che non sia italiana ma leggendo la sua descrizione noto che lo è. Ha 24 anni, ed oltre alla pelle e i capelli neri ricci, mi ha colpito il suo fisico atletico, slanciato e tonico. Ha delle forme dolci, con due seni grandi e sodi. Se la incontrassi non direi mai che è una trans visto il suo aspetto molto femminile. Si chiama Sarah e suscita in me una forte curiosità ed eccitazione che non vedo l’ora di poterla ammirare tutta nuda.

Rapito quindi dalle sue foto decido di contattarla tramite l’apposito modulo di contatto presente nel sito e pochi attimi dopo mi risponde. Iniziamo così a chattare un pò per conoscerci meglio e Sarah si mostra molto disponibile nel darmi tutte le indicazioni su come fare per vederla in cam e devo dire che è anche molto simpatica.

Le dico che per me è la prima volta in tutto: la prima volta con una ragazza trans e la prima volta che faccio una chat erotica. Le dico anche le mie perplessità sulla reale possibilità di godere in questo modo, a distanza, ma lei mi rassicura. Mi dice che sarà un’esperienza molto coinvolgente, sexy e che sicuramente vorrò ripetere quanto prima.

Sarah, storia eroticaCreato quindi il giusto feeling, una volta rotto il ghiaccio insomma, lei mi chiede quando voglio iniziare, se sono già pronto…Le dico di si, che per me va bene iniziare anche subito e dopo pochi attimi mi appare lei in cam. È molto più bella che in foto e indossa una lingerie sexy di colore bianco, rosso e nero. Mi saluta e mi invita ad aprire anche io il video. Una volta collegati entrambi, e dopo esserci fatti i complimenti a vicenda, l’atmosfera inizia a farsi calda e piccante,. Lei inizia ad accarezzarsi e si tocca sensuale e sinuosa. Mi invita a fare altrettanto e mentre anche io mi accarezzo lei tira fuori un grosso vibratore iniziando a baciarlo e leccarlo con passione. Immaginando che lo stesso trattamento possa riservarlo a me, inizio ad eccitarmi.

Vederla giocare con quel vibratore è per me davvero molto piacevole ed impazzisco letteralmente quando vedo che inizia a farlo passare tra i suoi seni. Mi chiede se mi piace, se mi eccita: le dico di si, e le chiedo di spogliarsi tutta e mostrare la sua parte nascosta…Con movimenti felini e sinuosi la osservo mentre si spoglia, si alza e una volta messa di schiena scosta il piccolo perizoma che la copre per mostrarmi il sedere, davvero ben fatto, fino a sfilare via tutto. D’improvviso si gira, scostando un pò la webcam in modo che io possa ammirarla in tutta la sua bellezza…Sembra davvero una venere, meravigliosa, un corpo femminile con un pacco enorme che mi fa eccitare come non mi era mai capitato in vita mia.

Le avevo detto che avevo anche io dei sex toys con me e mi chiede di immaginare di ciucciarla prendendo uno dei falli di gomma che avevo. Faccio subito ciò che mi chiede e mentre, seguendo le sue indicazioni, inizio a succhiare il mio fallo di gomma, lei fa lo stesso con il suo, invitandomi ad immaginare la stessa situazione nella realtà. Come se fossimo uno accanto all’altro a darci reciproco piacere orale.

Il primo incontro tra di noi in cam finisce cosi, in quanto un pò per l’eccitazione della situazione che si era creata e un pò per il coinvolgimento che si era creato, sono venuto quasi subito, complice anche la voce dolce e sexy di Sarah. Ci siamo tuttavia dati appuntamento al giorno seguente, poiché io avevo voglia di rivederla quanto più spesso possibile in cam e di provare con lei numerosi altri giochi erotici.

Sarah, storia eroticaGli incontri successivi sono stati un crescendo di coinvolgimento e piacere, godimento e trasgressione. Non avrei mai immaginato che una ragazza trans potesse eccitarmi a tal punto da non desiderare altro che baciarla, leccarla e succhiarla in ogni modo. E più desideravo fare ciò, più fantasticavo sul suo corpo, e maggiore era il mio desiderio di sentirla e vederla.

Vedere Sarah godere, toccarsi, penetrarsi con falli e vibratori di diversa dimensione e forma, invitandomi a immaginare che fossi io a prenderla ora con forza ora con dolcezza, sono state per me esperienze uniche. Indimenticabile e unica è stata la volta nella quale mi ha condotto ad un piacere che mai avrei immaginato di provare e soprattutto di provare da solo, guidato attraverso un video.

Sarah aveva appena finito di deliziarmi con un suo spettacolo nel quale mi mostrava come si penetrava con un grosso vibratore e, avendo notato la mia eccitazione, mi disse che aveva pensato di farmi godere in un modo molto particolare. Mi ha chiesto di applicare sul mio pene un anello vibrante ed iniziare a stimolare con le dita il mio ano: cosa che ho fatto e ho trovato molto eccitante. Completamente in balia della sua fantasia, su sua indicazione, ho preso un gel lubrificante e l’ho utilizzato nell’ano per bagnarlo di più e permettere cosi alle dita di scivolarci dentro più facilmente.

Ma Sarah aveva in mente altro per me e per il mio piacere. Infatti con voce decisa e sexy mi chiese di fare come lei e di infilare nel mio piccolo buco il vibratore che avevo accanto a me. Dovevo lasciarlo scivolare un pò lentamente dentro e poi tirarlo fuori, alternando questo movimento per un pò e variando costantemente il ritmo…Piano e poi sempre più veloce.

Ho seguito le sue indicazioni alla lettera e ho goduto insieme a lei, distesi ognuno sul suo letto, con un vibratore dentro di me. Un’esperienza davvero fantastica!

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam

Condividi