La genovese Sara Hermanns (ma mamma svizzera e papà napoletano) è una persona davvero poliedrica: ex Miss Trans Liguria 2010, è attrice, attivista per i diritti umani e lgbtqi, capitana della nazionale di calcio trans “Iron Ladies” e organizzatrice di eventi. Quest’anno, si occuperà dell’organizzazione del concorso di Miss Trans Liguria, con la sponsorizzazione di Piccole Magazine e ci siamo fatti anticipare da lei alcune novità.

Buongiorno Sara Hermanns. Allora, sappiamo che hai un’agenda fitta di impegni, ma nonostante questo, nulla ti ferma e quest’anno organizzi il concorso di Miss Trans Liguria.
Buongiorno, in effetti sono impegnatissima ma ci tenevo molto ad organizzare questo concorso! Lavoro a teatro e nel mondo dello spettacolo e del cinema: ho fatto film con Gino Paoli (Una canzone per il Paradiso), girato una fiction televisiva con Maurizio Iannelli (Città Criminale su La7) e da poco è uscito nelle sale cinematografiche un noir per Paolo Pisoni, a cui ho partecipato. Tornando a Miss Trans Liguria, sarà un grande evento.

Si svolgerà a Genova, giusto?
Si, si svolgerà al Marina Club Fiera di Genova, il 7 luglio a partire dalle ore 21. Conterà su più o meno una decina di partecipanti e sarà presentato da me e Rossella Bianchi, una scrittrice trans molto conosciuta. Quest’anno poi presenterà due “chicche” particolari.

Quali?
Sarà trasmesso in diretta streaming sul sito di Piccole Magazine Tv, e ho pensato di organizzare, come evento collaterale al concorso, una selezione per chi vuole far parte della nazionale di calcio trans “Iron Ladies“.

Molto interessante! E’ stata fondata da te giusto Sara Hermanns?
Si, l’ho creata nel 2016 e sono anche la sua capitana. La squadra gioca a livello europeo e ne fanno parte anche attori, cantanti ed ex sportivi come Stefano Tacconi, solidali alla causa lgbtqi. Ora vogliamo espanderci e reclutare nuove giocatrici.

Insomma, sport e bellezza si uniranno in un bell’evento. Tornando al concorso di bellezza, vuoi dirci qualcosa di più a riguardo?
Dunque, il concorso sarà dedicato a Don Gallo e la madrina d’eccezione e presidente della giuria sarà l’attrice Sandra Milo. La giuria sarà composta da 7-8 giurati: 2 giornalisti del Secolo XIX, gli altri sono in fase di definizione.

L’evento come si svolgerà?
Ci saranno la classiche sfilate in costume da bagno, una in abito casual con le concorrenti che indosseranno la maglietta di Piccole Trasgressioni, ed infine, l’attesissima sfilata in abito da sera. Tra una passerella e l’altra, ci sarà lo spettacolo drag queen della bravissima Amanda Drag, che canterà dal vivo e non in playback ed altri. Mi esibirò anche io con uno spettacolo di burlesque. Importantissimo: naturalmente uno spazio “sociale” sarà dedicato al ricordo di Don Gallo, che è sempre stato amico e sostenitore dell’emancipazione di genere e in lotta contro i pregiudizi.

Le fasce assegnate quali saranno?
Sarà assegnato il titolo di Miss Trans Liguria e Miss Trans Liguria SudAmerica, Miss Web e Miss Trans Eleganza. Le prime tre Italiane e le prime tre SudAmericane classificate al concorso Miss Trans regionale accederanno di diritto alla finale Nazionale di MISS TRANS ITALIA – MISSTRANS ITALIA SUDAMERICA. Inoltre, verrà assegnata la fascia di Miss Trans Web e quella di Miss Trans Eleganza. Cederà il titolo di Miss la vincitrice dell’ultima edizione, Tiffany De Bodi.

Grazie Sara Hermanns a presto!

 

Miss Trans Liguria 2018 Locandina