Pierre Davis è la prima designer transgender a sfilare alla New York Fashion WeekPierre Davis, 29 anni, ha fatto il suo debutto a New York, diventando la designer transgender a presentare una collezione alla settimana della moda. La stilista, nata uomo, spera di fare capire che è importante dare delle opportunità a prescindere dall’identità. “Il terreno di gioco non è livellato in questo mondo ed è ancora più difficile nella moda“, ha dichiarato.

Fondato nel 2015, il suo marchio “NO SESSO” (si, scritto proprio in italiano) ha già un forte seguito a Los Angeles, dove vive la designer. Il marchio, che è genderless, ovvero senza genere, vanta tra i fans già grandi nomi come Erykah Badu e Kelela. Il mese scorso, il Council of Fashion Designers of America (CFDA), che rappresenta più di 500 stilisti di moda e appoggia fortemente la diversità, ha annunciato che NO SESSO avrebbe fatto la storia della NYFW.
Parlando con il CFDA, Pierre Davis ha detto che spera che il marchio “ispirerà le persone ad essere più orientate alla comunità LGBT. Che possa aiutare a capire che non tutto riguarda solo l’estetica o il commercio. Riguarda anche l’umanità.

Ha aggiunto che è importante che le persone di tutte le identità intersezionali abbiano la possibilità di combattere indipendentemente dalla loro identità. Spera inoltre che le persone riconosceranno il suo lavoro per il suo merito: “penso che sia davvero importante, forse ancora più importante ora, che questa settimana della moda mi consideri prima come designer”. Per la sua apparizione di debutto a New York, Davis ha presentato una collezione ispirata a una “orgogliosa donna d’affari del futuro”. Propone di tutto, dalle canottiere, alle valigette pelose, alle tute in velluto e anche abiti eleganti. Lo spettacolo ha anche arruolato un cast di diversi modelli tra cui il chitarrista Steve Lacy, l’artista di spettacolo Boychild e Singer e la modella e scrittrice Marz Lovejoy.