Viso da bambina e corpo perfetto da modella: abbiamo intervistato la stupenda Nitta Miyuki, caliente e dolcissima brasiliana attualmente in tour in giro per l’Italia.

Ciao Nitta, presentati ai nostri lettori!
Ciao a tutti voi. Sono Nitta, una brasiliana transessuale di 30 anni, nata a Foz do Iguacu. Sono in Italia dal 2011 ed ora vivo a Sanremo e sto frequentando un corso da truccatrice professionista. Mi descriverei come una persona educata e corretta.

Che hobby hai nella vita?
Il mio hobby è conoscere posti dove non sono mai stata. Per essere sempre in forma vado spesso in palestra ad allenarmi e il resto del mio tempo libero lo dedico al cinema e alla lettura.

Come mai hai deciso di venire in Italia?
Prima vivevo in Spagna e Portogallo. Ho deciso di venire in Italia perchè la mia bisnonna era italiana. Stando qui, ho fatto amicizia con un’altra trans che viveva a Torino. Una curiosità su di me…pensa che sono stata la prima trans a sposarsi in Italia, in Liguria. Ed anche la prima a divorziare (ride).

Tu parli senza problemi della tua transessualità. Com’è stato il tuo percorso?
Come per tutte le trans brasiliane è stato brutto, nel senso che a 16 anni sono stata espulsa di casa. Già da quando avevo 14-15 anni ero molto femminile e così la gente non mi chiamava con il mio vero nome di battesimo. Mi chiamavano Miyuki perchè i miei occhi erano piccoli.

Come sei entrata nel mondo delle escort?
Ci sono entrata per necessità quando mi hanno cacciato di casa, avevo bisogno di soldi per sostenermi.

Come vivi la tua professione?
Il lavoro come escort direi che a volte non è facile. Io vivo in regola e penso che sarebbe meglio se pagassimo le tasse come succede negli altri Paesi EU: qui in Italia non c’è un codice identificativo per la mia professione (per maggiori chiarimenti http://www.lucciole.org/content/view/11/3/)

Cosa cercano le persone da te?
Credo che cerchino il sogno, il desiderio nascosto. Il sesso selvaggio e proibito: lo definirei così.

Qual’è la richiesta che ti fanno più spesso?
La domanda che mi fanno piu spesso le persone è se io, come trans, preferisco essere più passiva o attiva. Io rispondo che nel sesso ho imparato a farmi piacere entrambe le cose.

Ti saranno capitati molti episodi bizzarri e curiosi nella tua attività.
Un episodio bizzarro posso raccontarlo: una volta un cliente mi aveva chiesto di praticargli il fisting e mi sono spaventata a morte perchè era entrato tutto il braccio, ovviamente con un guanto di latex! L’episodio curioso invece è che una volta ho ricevuto una coppia e la fidanzata di lui è venuta a cercarmi giorni dopo perchè voleva avere una relazione con me!

Hai un sogno nel cassetto da realizzare?
Certo, vorrei comprare una casa tutta mia e avere accanto una persona che mi ama veramente.

Buona fortuna Nitta Miyuki!