Napoli Teatro Festival Italia 2020: spettacoli e molto altroSono gli ultimi giorni del tanto atteso Napoli Teatro Festival Italia e i successi ottenuti sono già tanti! Con un ricco programma, l’edizione di quest’anno, è stata adattata alle norme vigenti, senza però rinunciare a dar vita a uno spettacolo unico. Un appuntamento ormai fisso dal 2007, per gli appassionati d’arte. L’organizzazione del Festival seleziona, produce e commissiona spettacoli teatrali, mostre, performance artistiche coinvolgendo artisti provenienti da tutto il mondo. Vengono elaborati e rappresentati infatti creazioni di carattere internazionale e multiculturale. Una caratteristica del festival è la valorizzazione di siti storico-monumentali e di archeologia industriale promuovendoli come sede di spettacoli. Inoltre il Napoli Teatro Festival Italia promuove e produce la Compagnia Teatrale Europa, la prima formazione teatrale composta da attori professionisti provenienti da paesi dell’Unione Europea.

Oltre alle attività di spettacolo, si creano anche partnership progettuali e produttive con istituzioni culturali nazionali e internazionali. Non mancano poi le promozioni di attività di formazione e perfezionamento professionale.

Napoli Teatro Festival Italia 2020: spettacoli e molto altroTra i tanti artisti che partecipano alla tredicesima edizione, quella di quest’anno appunto, spicca Alexandre Roccoli. L’artista francese di origini siciliane e calabresi, dopo il successo dell’anno scorso, è tornato al Napoli Teatro Festival Italia con un’opera della sua compagnia ‘A short Term effect’. Intitolata ‘Di Grazia‘, è il risultato di un progetto coreografico e multimediale nato durante un laboratorio omonimo. Insieme alla performer e cantante Roberta Lidia De Stefano, viene interpretato un viaggio nell’interiorità del corpo riallacciandosi ad alcune figure archetipiche femminili e icone del cinema, come Sofia Lore e Anna Magnani. Il progetto si trova a intrecciarsi anche con un dibattito sulla questione di genere dal punto di vista sociale e politico, analizzando le varie tradizioni locali.

Un cast eterogeneo, ricco di storie diverse e personalità ben distinte tra di loro, è stato radunato per realizzare questo spettacolo. La collaborazione con la fedele squadra della protagonista ha contribuito a riempire il lavoro con una grande quantità di brani musicali. Questi ultimi sono tratti dal repertorio della tradizione musicale popolare e rimanda alle sonorità di strumenti folkloristici delle regioni del sud.

Napoli Teatro Festival Italia 2020: spettacoli e molto altro‘Di Grazia’ intreccia storie diverse e rielabora l’immaginario ispirato ai culti del paesaggio napoletano, dell’Italia del Sud e del bacino del Mediterraneo. Lo fa anche nella proiezione del film ‘Mama Schiavona‘, la Madonna dei Femminielli di Montevergine. È proprio lei, in una sorta di loop ipnotico, a dipingere varie figure della storia dei Femminielli di ieri, di oggi e di domani. Interpreti di questo film sono Cry Mascia, Loredana Rossi, La Tarantina e Stefania Zambrano. Queste donne rivivono e riabilitano insieme i loro corpi, la loro pelle e la loro voce in un rito ancestrale di devozione alla Mamma dei Femminielli. Questo rito si tiene ogni anno il 2 febbraio in occasione della Candelora, festa di fede e folklore, celebrata con la salita al Santuario tra invocazioni e tammorre.

L’appuntamento è per questa sera e domani alle ore 21:00 nel Cortile delle Carrozze al Palazzo Reale di Napoli..non mancare!

Per maggiori informazioni sul Festival, clicca qui!

Napoli Teatro Festival Italia 2020: spettacoli e molto altro

Segui i nostri hashtag:

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam

Condividi