Naomi Angel è una persona che nella vita si è sempre data molto da fare: attrice (ha recitato con Alessandro Giannini e Claudio Amendola), ex organizzatrice di Miss Trans Liguria, artista poliedrica e ragazza immagine; da novembre dello scorso anno lavora stabilmente al Teatro della Tosse di Genova, come aiuto costumista ed attrice. L’abbiamo raggiunta telefonicamente per farci raccontare da lei le ultime novità.

Ciao Naomi Angel, aggiornaci sulla tua nuova occupazione, che sappiamo essere molto nelle tue corde!
Ciao a tutti voi! Da novembre 2017 ho avuto l’opportunità di lavorare come aiuto costumista al Teatro della Tosse a Genova, un luogo meraviglioso che propone al pubblico spettacoli di arte, di commedia e balletto e che ha una forte apertura al mondo Lgbtqi. La scorsa settimana, per esempio, in occasione della giornata contro l’omofobia, abbiamo dato vita ad una serie di spettacoli dove anche io mi sono esibita, arte allo stato puro: ho partecipato alla pièce “Le donne baciano meglio” venerdì 18 maggio.

Come sei stata accolta dal gruppo teatrale?
Mi hanno accolta molto bene. La prima volta che sono andata ero un po’ a disagio perchè temevo di essere un po’ discriminata in quanto transessuale. Mi sbagliavo! Mi hanno aperto le porte senza problemi e il punto interrogativo è svanito dopo 5 minuti dal mio arrivo. Alla fine, il Teatro è formato da tante persone diverse, un gruppo in cui ognuno dà del suo meglio.

Naomi Angel durante un suo spettacolo

 

C’è qualche persona in particolare che vorresti ringraziare?
Devo ringraziare tantissimo per l’opportunità lavorativa Marina Pecrilo e Giusi Tenco. Poi, lavorare con Daniela De Blasio, la giovane costumista, è molto gratificante perchè lei è molto professionale e sto apprendendo tanto.

Nello specifico, in cosa consiste il tuo lavoro?
Come ti dicevo, affianco la costumista Daniela che lavora lì da 10 anni. Quando ci sono degli spettacoli, la aiuto a rivedere i costumi oppure a gestire i costumi che provengono da altre compagnie teatrali esterne, che si esibiscono lì.

Sento davvero molto entusiasmo nella tua voce!
Mi piace molto lavorare lì. Sai, sono una trans che ha fatto tantissimi spettacoli, concorsi e anche Gay Pride, cui partecipo tutt’ora, però…lavorare dietro il palco, stare dietro le quinte mi piace proprio: per me è un po’ una novità perchè di solito sono protagonista. E’ una cosa nuova che mi ispira; dopotutto, si parla sempre di arte.

Naomi Angel attrice teatrale

 

Senti di essere in crescita, professionalmente?
Senz’altro. La cosa difficile del stare dietro le quinte è mettere d’accordo gli attori perchè sono tipo star (ride). Ma da Daniela sto capendo anche come ragionare e rapportarmi con loro, bisogna avere molta pazienza e saperci fare. Non si nasce imparati ovviamente, sto imparando adesso, ognuno ha il suo ruolo.

Tu hai avuto una formazione artistica, giusto?
Si. E’ iniziata studiando al liceo artistico e poi è proseguita nella professione. Mi è sempre piaciuta la moda, vedere sfilare, i vestiti e soprattutto il tipo di lavoro che c’è dietro. Amo riuscire a capire cosa sta meglio indosso ad una persona, far diventare i suoi “difetti” dei pregi e, in generale, far star bene con se stesse le persone che vestiamo e migliorarle.

Un bilancio fino ad oggi di questa esperienza?
E’ una bella esperienza, molto piacevole. E’ un bel riscontro personale essere accettata a lavorare in certi ambienti anche se sono una trans. La costanza premia e nella vita, piano piano, sono riuscita a farmi accettare come lavoratrice e sono rispettata. Mi piace molto dedicarmi alla mia città, Genova, cerco sempre di dare qualcosa nel mio piccolo, a modo mio, senza dire troppo ma agendo con i fatti.

Naomi Angel attrice teatrale di GenovaNaomi Angel, Teatro a parte, cosa ti piacerebbe fare in futuro?
Più avanti mi piacerebbe lavorare anche nel sociale, ma non voglio entrare in politica, è un mondo che non mi appartiene. In generale, ho sempre avuto la fortuna di trovarmi casualmente al posto giusto nel momento giusto, non ho mai forzato le cose e questo mio modo di fare è sempre stato apprezzato. La vita è così: alcune cose arrivano senza essere troppo cercate.

Credi che un giorno abbandonerai le luci della ribalta?
(ride) C’è un’età per tutto! Ora sono maturata, ho capito meglio determinate cose e non penso di fare spettacoli a vita. Sento l’esigenza di dedicarmi ad altro, voglio essere socialmente utile ed avere dei riscontri sulla mia professionalità. Poi, chiaramente, rispetto ogni scelta di vita altrui. Io, semplicemente, sono in un periodo di crescita personale molto forte; devo trovare la mia tranquillità e affermarmi sul personale.
In ogni modo, chi vorrà potrà vedermi l 16 giugno al Gay Pride di Genova e il 22 luglio al concorso di Miss Drag Queen Liguria, dove mi esibirò in una performance speciale! Vi aspetto.

Grazie Naomi Angel e in bocca al lupo per tutto!