Naomi Angel, icona del mondo LGBT e performer, ha in serbo grandissime sorprese per i suoi tanti fans. Dopo aver lavorato con successo un anno e mezzo al Teatro della Tosse di Genova come costumista e attrice, è pronta per nuove avventure! L’abbiamo raggiunta telefonicamente per farci raccontare da lei le novità.

Ciao Naomi, è sempre un piacere sentirti, allora, cosa hai fatto negli ultimi mesi, come va?
Ciao a voi! Dunque, si è concluso il mio contratto con il Teatro della Tosse di Genova, e visto che è stata una bella esperienza e abbiamo lavorato bene assieme, probabilmente mi richiameranno. Nel frattempo, ho continuato a lavorare come immagine e sono stata ospite al Miss Drag Queen Liguria come performer.

E come è andata?
Molto bene! Il concorso è organizzato da Milonga e quest’anno ha vinto Lady Tolemaide, che dalla prossima edizione si occuperà anche della direzione artistica, visto che La Milonga, dopo 3 anni, ha deciso di lasciare. Lady Tolemaide è anche arrivata terza al concorso nazionale per drag e mi richiamerà come ospite. Poi, ti volevo parlare anche di una fantastica serata che si tiene a Genova.

Dimmi tutto!
Si tratta di una serata LGBT e mista che si chiama Doppio Senso e la fanno al Time, una discoteca in corso Italia sul mare ogni giovedì sera. E’ organizzata da Alessandro Calza (direttore artistico), il vocalist è Alberto Pernazz e il dj è il giovane Alessandro Passalacqua. Alessio Corbelli è aiuto direttore artistico e come drag fissa c’è Lady Tolemaide. Io parteciperò come sostenitrice della serata, ci sarà da divertirsi! Altra cosa: il 13 giugno 2020 sarò ospite anche al matrimonio di Drag Milonga alla Cascina Ayarale di Torino.

Naomi Angel, tu hai partecipato giovanissima nel 2001 al Miss Universo di Safira Bengell, vincendolo. Hai mai pensato di tornare a calcare il palco dei concorsi?
Ti svelo una cosa in anteprima: dopo tanti anni, ho deciso di partecipare nuovamente a un concorso, non tanto per l’estetica ma perché mi piace l’idea di base dello stesso. Si tratta di Miss Trans Europa, organizzato da Stefania Zambrano.

Questo è un bello scoop! Hai deciso di rimetterti in gioco, brava!
Sarò aiutata da due persone del mio staff, i vestiti saranno curati da Georges de Glamour e chi mi aiuterà nella sfilata saranno Stefany Dias Simpson, che si occuperà del make up e Peggy Duran, per l’acconciatura.

Dicevi che di Miss Trans Europa ti ha affascinato l’ideologia?
Si perché non c’è un’età per partecipare e io non vado lì per vincere, ma mi piace che sia un concorso che combatte per I diritti del movimento T e non solo. Sai, ci sono tanti concorsi lodevoli, ma Miss Trans Europa è una cosa che sento particolarmente vicina a me.

L’anno scorso hai partecipato come ospite a Miss Universo Queen T in Campania, giusto?
Si, una bellissima esperienza, e colgo occasione per salutare Pamela Andress e tutte le concorrenti, sono stata vicina loro con il cuore, quest’anno.

Come vedi la posizione lavorativa per le persone transgender? Tu lavori tanto.
Ci tengo a partecipare a Miss Trans Europa perché voglio dare il mio contributo nel mio piccolo. Ora, non è per fare “la figa” ma nel mio ambiente sono conosciuta come “La Regina di Genova”, e sono amica di tante organizzatrici di concorsi, attiviste, lavoratrici.
Quello che voglio dire, è che io lavoro tanto perché ho un nome noto ma le nuove leve fanno fatica.

Altre trans come me che lavorano tanto sono Elenoire Ferruzzi, Felisia Bulgari, Melissa Bulgari…ma in generale sono poche le trans che hanno un’opportunità professionale. Io ho la fortuna di aver alle spalle una carriera e di continuare a lavorare. L’unico che da spazio alle trans nuove è Adriano Ferro, che chiama un po’ tutte le generazioni.

Tu hai la fortuna anche di poter scegliere cosa fare, grazie alla tua solidità professionale.
Cerco di fare cose che mi mi mettono in risalto artisticamente. Io lavoro tanto con la mia immagine, ma penso sia giusto fare anche cose che mettano in luce anche altro rispetto all’estetica e aiutare le persone che lottano mi gratifica, in tanti si può fare di più, l’unione fa la forza!

Insomma, non resta che darci appuntamento a presto e non vediamo l’ora di vederti a Miss Trans Europa!
Sarò molto felice di esserci alla prossima edizione e intanto faccio gli auguri alla Miss in carica, Alessia Cinquegrana. Poi, tutto quello che verrà nei prossimi mesi è una cosa in più che accetto sempre! Un bacio dalla vostra Naomi Angel.