Tra le tante novità di questo nuovo anno, tra film, serie tv, moda e molto altro, non potevano mancare gli artisti che mettono al centro delle loro canzoni le tematiche LGBT+. Nonostante la pandemia abbia messo in ginocchio l’intera industri musica, la comunità artistica si è reinventata grazie al digitale. Attraverso questi canali infatti hanno diffuso e stanno diffondendo le loro voci e i propri suoni per intrattenere il pubblico durante questo isolamento sociale. E così le canzoni ci hanno fatto riflettere, ballare e…staccare un pò da questa situazione difficile per tutti.

La musica ora più che mai è importante. È con questa infatti che la resilienza imposta ha trovato un grande alleato, soprattutto per la comunità LGBT+.

Sono diversi gli artisti LGBT+ emergenti che hanno messo al centro delle proprie canzoni tematiche anche per aiutare gli altri a ‘uscire dall’ombra’.

Conosciamoli meglio insieme…

Parson James

Musica LGBT+: ecco gli artisti emergenti del 2021

Già noto dal 2017 con ‘Only You’, Parson James ha avuto grande successo con il singolo ‘Stole the Show’, in collaborazione con il produttore norvegese Kygo. Sostenitore dei diritti LGBT+ ed autore di canzoni dove principalmente racconta le proprie esperiente.
Nel suo singolo più recente, uscito proprio quest’anno, ha trattato di alcuni problemi dal punto di vista sessuale vissuti dal suo partner durante la quarantena. Ovviamente è stato un grande successo!

Myylo

Musica LGBT+: ecco gli artisti emergenti del 2021

Già famoso per le sue canzoni in cui racconta le sue personali storie d’amore gay, Myylo è un cantante di Nashville. Ritmi gioiosi e divertenti, resi unici dalla scrittura del ragazzo dei testi e le composizioni musicali. Questa particolarità, detta songwriting, è diventato l’aspetto più importante e di successo della sua musica.

Arca

Passiamo ora a un’artista non binary del Venezuela, Arca. Ha scelto i pronomi she\it ed è da qualche anno nelle classifiche degli artisti queer più apprezzati al mondo. La sua musica elettronica è molto apprezzata anche in Italia e per questo ha partecipato a diversi festival. La ‘Diva Experimental’, come le piace definirsi, nei suoi testi tratta argomenti di una certa complessità. Sessismo, droga, BDSM, omofobia e disperazione sono tra questi. Nella scrittura dei testi si ispira al suo travagliato percorso di accettazione.

Brad Gibson

Voglio che le persone nere LGBT+ si sentano osservate, riconosciute…La ‘Blackness’ è bellezza e lo stereotipo della mascolinità delle persone afroamericane deve essere abbattuto”. È questa la missione di Bra Gibson, volto già noto per il suo ruolo da protagonista nel musical ‘Re Leone’ a Broadway e alcune apparizioni in tv. La sua carriera musicale è caratterizzata da sonorità afrobeat e un elogio alla musica house. Messaggi importanti racchiusi in brani davvero particolari.

Jakk Fynn

Vi presentiamo ora un’artista transgender FtoM, cresciuto in una famiglia evangelica messicana, che ha spesso parlato delle difficoltà vissute per la sua identità di genere e per la sua transizione.
Sfidare narrative sociali tossiche e sensibilizzare il pubblico su tematiche LGBT+, sono gli obiettivi del cantante.

Keiynan Lonsdale

Famoso per il ruolo di Abraham Greefeld nel film LGBT+ ‘Tuo Simon’ che l’ha aiutato a fare i conti con il suo orientamento sessuale, è un famoso attore e musicista gay. Le sue canzoni e i suoi videoclip musicali sono qualcosa di meravigliosamente queer. Nell’ultimo video il cantante balla e rappa con vestiti maschili e femminili, in maniera spavalda, ironica e certamente piena di orgoglio. Questa canzone ‘Rainbow Dragon’, ha segnato un punto di svolta nella sua vita. Infatti in questo ha mostrato orgogliosamente i suoi look audaci in varie situazioni e sta diventando un’artista dell’estetica molto chiara, molto queer.

Shaed

Ecco anche un trio indie-pop, composto dai gemelli Max e Spencer Ernst e dalla moglie di quest’ultimo, Chelsea Lee. Con milioni di streaming, il brano ‘Trampoline’, è entrato nella HOT 100 di Bilboard. Max, l’unico membro gay del gruppo, spera di rendere la musica queer molto più mainstream. La sua missione infatti è quella di parlare dei diritti LGBT+ e di ampliare le voci della comunità transgender.

Ora non ci resta che aggiungerli alla nostra playlist…e buon ascolto!

Segui i nostri hashtag:
#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam #diarioescort #incontritransexsexystar #videohot

Condividi