La fila di faretti che da sotto i nostri piedi corre fino al centro della sala ammanta il locale di un’intrigante luce blu, riflettendosi sul rosso dei divanetti e dell’arredamento.
Mi avvicino di più a mia moglie stringendomi un po’ a lei. Sento il suo corpo vibrare ma nella semi oscurità non vedo con chiarezza l’espressione sul suo viso e non capisco se il tremore che la scuote nasce dal timore o dall’eccitazione.
Intorno a noi alcune coppie cominciano ad approcciare, altri si guardano intorno con curiosità, scegliendo con cura i partner giusti.
Poco distante, un signore in pantaloni e giacca blu e una bionda bellissima dalle curve abbondanti strette in uno striminzito abito rosso fuoco, brindano sorridendo con due che si sono appena presentati.
Sembrano tutti molto allegri.
Io sono un po’ spaesato. Da amante del sesso non nascondo di aver pensato più volte allo scambio di coppia ma trovarmi in questo locale e sapere che presto qualcuno verrà a prendere mia moglie per scoparsela nei modi e nelle posizioni che più gli andranno, non mi fa stare del tutto tranquillo.


Sono combattuto. E’ per questo, forse, che continuo a fissare il suo viso: da una parte spero che le mie paure siano anche un po’ le sue e che a un tratto, con un cenno, mi faccia capire che vuole andarsene per tornare a casa, nella nostra camera da letto, a giocare con i nostri corpi nudi e con i nostri sex toys, a scopare come abbiamo sempre fatto, fino a domani mattina.
Però devo ammettere di essere eccitato. Sarà l’atmosfera elegante tra le luci soffuse, sarà la musica rilassante tra cui distinguo nitidamente i gemiti di quelli che si sono già lasciati andare e che si stanno scambiando il gusto trasgressivo di trovare ogni sera un partner diverso, sarà che il corpo di mia moglie vibra e io non l’ho mai sentito così caldo e profumato di sesso, saranno tutte queste cose messe insieme, ma devo ammettere di essere molto eccitato.
E’ cominciato tutto la settimana scorsa quando, dopo aver scopato come solo io e lei sappiamo fare, lasciandoci andare sia alle esperienze collaudate che alla sperimentazione, molto candidamente mia moglie mi ha chiesto: “e se sabato sera andassimo al Club Privé?”.
Ne avevamo parlato più di una volta ma mai seriamente, e anche quella volta ho preso quella domanda come uno scherzo.

Storia erotica sul mondo degli scambisti
Ma quando l’ha ripetuta guardandomi fisso negli occhi, con quell’espressione maliziosa con cui solo lei sa eccitarmi tutte le volte che ha voglia di sperimentare nuove esperienze, ho capito che diceva sul serio.
Qualunque cosa mi chiedesse io la accontenterei e così ci siamo organizzati. Abbiamo scelto accuratamente l’abbigliamento mentre per l’intimo ci siamo rivolti al nostro sexy shop di fiducia, accogliente e discreto, dove spesso andiamo quando ci viene voglia di provare nuove sensazioni e nuovi giochi da sperimentare, sex toys di tutti i tipi: dildo e vibratori di ogni forma e dimensione, palline cinesi, anelli vibranti e ogni altro strumento di piacere.
Poi abbiamo fatto un giro nel settore biancheria intima dove mia moglie ha provato tanti articoli molto intriganti, prima di scegliere reggiseno a balconcino, perizoma e calze autoreggenti di pizzo bianche che la fanno assomigliare a una scolaretta alle prime armi. Quando le ha provate me la sarei scopata direttamente nel camerino del sexy shop.
Dopo questa preparazione, eccoci qui, sui divanetti rossi del locale per scambisti più in voga della zona.
Mi guardo intorno: la coppia con la bionda straripante si sta già lasciando andare con i nuovi amici. Lei è seduta di fronte all’altro uomo, le mani sulle sue cosce mentre la testa si muove avanti e indietro. Da qui vedo chiaramente il cazzo dell’altro entrare e uscire dalla sua bocca e mentre lei succhia con passione, suo marito si inginocchia in mezzo alle sue cosce e comincia a leccarla dappertutto.
La moglie dell’altro è dietro le spalle della bionda. Le ha già tolto giacca e camicetta, le afferra i seni abbondanti sollevandoli verso il cazzo del marito.

Il mondo degli scambisti: storia erotica
Non so se mia moglie li stia guardando, non so più niente. Sento solo l’eccitazione esplodermi dentro, e poi sento una mano che scivola sul mio petto, sotto la giacca.
Intento a osservare quei quattro non mi sono accorto che una coppia ci ha raggiunti. Lui si è seduto accanto a mia moglie e la sta già baciando con passione. Le lingue si intrecciano fuori e dentro la bocca dell’uomo mentre le sue mani scorrono sulle cosce aperte di mia moglie.
La mano sul mio petto è calda, ma ancora più bollente è il respiro di quella donna. Lo sento sulla pelle del collo quando si avvicina e comincia a baciarmi e a mordermi. Scivola sul mio viso fino alla bocca mentre la mano scorre lungo la mia pancia fino a toccarmi in mezzo alle gambe.
Lei sente la mia eccitazione e dopo un po’ la vedo di fronte a me. E’ una donna alta e snella ma ha almeno la quarta di seno. Ci mette un attimo a sbottonarmi cintura e pantaloni e mentre sento la sua lingua scorrere da sotto le palle fino alla punta del cazzo, mi giro verso mia moglie.
L’uomo le ha alzato la gonna, le sue dita frugano dentro al corpo, ma lei non è da meno. La vedo muovere la mano su e giù stringendo forte la verga dura dello sconosciuto e poi, come se avesse sentito il mio sguardo, con l’altra mano mi cerca, mi accarezza e comincia a masturbarmi.
Vedere la mia donna così, divisa tra due uomini come la più vogliosa delle zoccole mi fa perdere qualsiasi inibizione.
Mi alzo, afferro la signora per le spalle e la faccio inginocchiare sul divano. Lei mi lascia fare e quando si ritrova vicina al viso di mia moglie comincia a baciare lei e il marito. Per un attimo vedo le lingue intrecciarsi e rincorrersi vorticosamente, poi mi inginocchio dietro quella donna dai fianchi tondi e sodi e affondo con le labbra e la lingua nella sua carne bollente.
La signora è già eccitatissima, gli umori della sua fica sbrodolano nella mia bocca e io succhio forte mentre la sento sospirare di piacere. Allora mi tiro su, la afferro per i fianchi e la penetro con forza prendendola da dietro. La sento gemere ogni volta che affondo dentro di lei e comincio a muovermi forte sbattendo contro il suo corpo.
Il marito si alza e si inginocchia di fronte a mia moglie, la spoglia e poi vedo il suo cazzo duro affondare tra le labbra della sua fica bollente.

Storia erotica sul mondo degli scambisti
Le due donne si baciano mentre io e quell’uomo ci diamo da fare per farle godere.
A un certo punto, dalla borsetta di mia moglie tiro fuori uno dei sex toys comprati per l’occasione, un fallo vibrante di lattice nero dalle dimensioni esagerate. Il marito sorride e smette di scoparsi mia moglie, ma solo per poco, giusto il tempo di sostituire il cazzo con il dildo gigante.
Lei si inarca, si dimena e urla di piacere mentre il giocattolino vibra forte entrando e uscendo dal suo corpo scosso da intensi brividi di piacere.
Quelle immagini mi eccitano di più. Sbatto più forte contro le natiche della sconosciuta sotto di me e quando sento il piacere vicino esco da lei e mi avvicino alla bocca di mia moglie, che si gode l’orgasmo dissetandosi col caldo del mio sperma.
Soddisfatti, stanchi e pieni di brividi di piacere sotto la pelle, salutiamo i nostri nuovi amici, e sono io a rinnovare l’appuntamento per la prossima volta, perchè non vedo l’ora di ripetere quell’esperienza incredibilmente eccitante e piacevole.