Dal nostro inviato speciale a Chianciano Terme (Si).

Il 25 e 26 agosto si è tenuta a Chianciano Terme in provincia di Siena la 5° Edizione di Miss Trans Toscana, organizzata da Giselly Grigoleto, già Miss Trans Italia 2009.
L’ubicazione di Chianciano è particolarmente felice perché sede di rinomatissime Terme ed ai piedi delle colline di Montepulciano, dove preziose vigne generano uno dei migliori vini del mondo: “Il Nobile di Montepulciano”.
Il concorso è inserito nel circuito regionale che porta le vincitrici alla gran finale di Miss Trans Italia, che si terrà il 13 ottobre prossimo alla “Nuova Idea” di Corsico di Milano.
Sede della manifestazione è stato il parco e la piazza a ridosso del Bar-Ristorante le Fonti, dove venerdì 25 agosto si è tenuto un primo ritrovo delle Miss, che nella serata hanno partecipato ad una “Apericena” presso il Bar “Le Fonti” e l’incontro è stato accompagnato dal concerto di Grazzy Souza, a cui non potevano mancare voci e strumenti della tradizione musicale brasiliana.
La sfilata del concorso, con la proclamazione della vincitrice si è svolta nella tarda serata di sabato 26 agosto.
Il concorso, alla 5° edizione, si è tenuto grazie al patrocinio del Comune di Chianciano ed al contributo di diversi operatori economici, tra cui ha spiccato la Cantina Gattavecchi e naturalmente “Piccole Trasgressioni”, che ha inviato alla manifestazione la propria squadra di “il PICCOLE Magazine”, per riprese, foto, interviste e servizi giornalistici.

Nella serata di sabato 26, la piazza in cui è stato posizionato il palco si è riempita di un meraviglioso pubblico di ogni ceto ed età, tra cui tanti bambini con le loro mamme, che hanno particolarmente apprezzato la confezione regalo, tradizionalmente offerta da “I TRASGRESSIVI”, con zainetto, maglietta, penna luminosa ed accendino.
Dunque, una festa di gente e di Miss, che si è conclusa in un tripudio di folla, veramente insolito per un concorso di questo genere, a dimostrazione che gli spazi culturali e di consenso si stanno aprendo senza riserve.
L’organizzazione della manifestazione è stata veramente impeccabile, a partire dall’allestimento del palco, con luci e suoni in una cornice di altissima classe.
Le otto Miss hanno sfilato con tre uscite, di cui due con giudizio di una qualificata giuria, presieduta da Lilian Oliveira Gattavecchi, ideatrice della manifestazione “SAPORI DAL MONDO”. Le votazioni hanno dedicato la loro attenzione, prima alla prova costume, poi a quella in abito da sera.
Ha magistralmente presentato la serata la “drag Queen” Nikata Magno, che ha intrattenuto un pubblico di oltre 500 persone con un delizioso filo conduttore, fatto di fantasia ed umorismo.
Madrina della serata Bambola Star;

ospite d’onore Nicolly Da Capa, Miss Toscana 2016, e Micarla Djhonson, organizzatrice di “Miss Trans Estate”, che si terrà a Torre del Lago Puccini, il prossimo sabato 2 settembre.

Le sfilate sulla passerella delle Miss sono state intercalate da spettacoli di artiste Trans, tra cui la notissima Naomi Angel, che ha cantato l‘inno del recente “Barcellona Pride”, come tributo ad una città martire per la propria libertà, e Thaissa Oliveira che si è esibita in un’audace ballo.
La giuria ha assegnato la corona di Miss Trans Toscana alla brasiliana Natasha Souza,

che ha vinto il titolo sul filo di lana (come si suol dire) per un paio di punti, prevalendo sulla conterranea Nikolly Mascarenhas, seconda classificata.

Il terzo posto è andato alla brasiliana Elena Roche Roche, che si vista assegnare il “ premio speciale alla simpatia ”, creato dalla giuria per le sue qualità sceniche; alla italiana Giada Boddi, invece, la classica fascia di “Miss Simpatia”, eletta dalle altre stesse concorrenti.
La serata è stata conclusa da una vera sorpresa coreografica, quando un gioco di fuochi di artificio ha illuminato la notte su Chianciano.