Marte rappresenta uno degli aspetti coi quali si manifestano gli istinti aggressivi.

ARIETE: La potenza aggressiva dell’astro si afferma in tutta la sua intensità ed attraverso l’aspetto primario del colpo di pugno.
A secondo dell’attitudine all’estroversione o all’introversione della personalità, il soggetto è incline, se nulla lo trattiene, all’azione violenta, all’avventura esteriore e senza misura (
Goering, Lenin, Maurras, Zola).

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua MaurrasZolaMARTE nei segni di Fuoco e Acqua GoeringLenin
Oppure all’avventura interiore, più o meno auto distruttrice (Baudelaire, Goya, Mallarmè).

MallarmèMARTE nei segni di Fuoco e Acqua BaudelaireGoya
Non è forse questa la vita di Napoleone III, nelle sue rivolte e cospirazioni, nell’evasione dal forte di Ham, nel dominio autoritario e nella sua avventura finale?

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Napoleone III

CANCRO: L’aggressività marziana in “caduta” è disarmata, inibita o, più semplicemente, passiva (la difesa passiva, la tenacia, come le chele del granchio che non lascia la presa).
Un compenso è possibile, come nel caso di
Byron, il quale pur essendo infermo, ha voluto essere ed è stato un nuotatore, un boxer, uno schermitore, un guerriero.

Byron
Più spesso, l’aggressività di Marte si rivolge contro il soggetto e si esprime all’interno, in un ambiente intimo, nei riguardi della famiglia (Marx, Byron, Lamennais all’opposizione nell’interno della Chiesa, Cocteau coi suoi “Les parents terribile” e “Les enfants terribile”).

CocteauMARTE nei segni di Fuoco e Acqua LamennaisMARTE nei segni di Fuoco e Acqua Marx
Posizione poco propizia per le conquiste esteriori soprattutto quelle militari (Crispi, Von Paulus).

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Von PaulusCrispi
E’ il caso di Luigi XII, della sua disastrosa campagna d’Italia e della perdita delle precedenti conquiste francesi in questo paese.

Luigi XII
E anche di Enrico II, la cui “giornata di Saint-Laurent” rovina d’un colpo la gloria del suo regno e lo costringe ad abbandonare le conquiste italiane.

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Enrico II
È pure quello di Luigi XVIII, il quale, sconfitto sui campi di battaglia, assiste all’insuccesso del proprio sogno guerriero di conquistare il trono con le armi.

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Luigi XVIII
Le lotte familiari sono quelle dominanti nei casi di Caterina dei Medici e di Carlo X (il quale, tuttavia, conquistò l’Algeria).

Carlo XMARTE nei segni di Fuoco e Acqua Caterina dei Medici

LEONE: Ecco la potenza aggressiva dell’animale, fauci spalancate e canini sporgenti di Marte.
L’Io dispone di una notevole forza combattiva, realizzatrice, e di una potenza erculea. Più o meno bene utilizzata, in grado di sostenere le collere (
Raimu) e di soddisfare bassi appetiti (Cesare Borgia).

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Cesare BorgiaRaimu
Ma anche di mettersi al servizio di un’esperienza o di un’avventura audace e violenta (Blanqui, Boulanger, Danton, Jaures, Metternich, Vychinski). Oppure di sfociare in una grande impresa (Cavour, Ford).

FordMARTE nei segni di Fuoco e Acqua JauresMetternichMARTE nei segni di Fuoco e Acqua VychinskiMARTE nei segni di Fuoco e Acqua BlanquiBoulangerCavourMARTE nei segni di Fuoco e Acqua Danton
Con questa posizione, vediamo Luigi XI, quand’era ancora delfino, luogotenente contro gli Inglesi, duro soldato all’attacco di fortezze ed eroe nella battaglia di Dieppe. Lo si vede poi, in qualità di sovrano, portare avanti la grande lotta alla feudalità ed uscirne vittorioso e despota.

Luigi XI
Anche il figlio, Carlo VIII, prende rapidamente gusto alle parate ed ai movimenti di truppe e tenta, più tardi, fra successi e rovesci, la conquista dell’Italia.

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Carlo VIII
E’ pure il caso di Francesco I, lanciato a sua volta alla conquista di Milano. Egli vive una pagina di epopea nel combattimento cavalleresco di Marignano. Un episodio da “chason de geste” in cui il giovane re, con atto di eroismo esaltato, entra, picca alla mano, nel punto più furioso della mischia.
Così anche
Luigi XIII, re-soldato sempre alla testa del proprio esercito, dà esempio e paga di persona durante le guerre del regno.

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Luigi XIII
E’ infine il caso di Robespierre, condannato all’esecuzione, nonostante i suoi principi, della politica del Terrore.

Robespierre

SCORPIONE: Tutta l’aggressività anale allo stato puro che si esteriorizza nelle lotta violenta, nelle rivolta o nelle conquista imperiosa deriva da Marte. Nella passione divorante (Bernadotte, Alfieri, Lutero, Racine, Mao Tse-tung).

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Mao Tse-tungRacineAlfieriMARTE nei segni di Fuoco e Acqua BernadotteMARTE nei segni di Fuoco e AcquaLutero
Oppure che s’introflette verso l’individuo e lo porta alla distruzione (Gandhi e MacKinley, assassinati, Garfield).

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua GandhiGarfieldMacKinley
E’ il caso, da un lato, di Richelieu, il quale consacra la propria vita alla distruzione dei nemici della monarchia. Dall’altro lato invece, di Luigi Filippo, oggetto di un odio che lo porterà ad abdicare. Nessun altro sovrano francese è stato più di lui criticato, canzonato, oltraggiato, vilipeso, minacciato ed attaccato a mano armata.

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua Luigi FilippoRichelieu
Dalle punzecchiature dei giornali minori agli attentati, passando attraverso motteggi e caricature. L’odio crescente del complesso anale salirà fino a lui e finirà per seppellirlo sotto un mare di fango.

SAGITTARIO: A secondo dell’orientamento verso l’introversione o l’estroversione, l’aggressività s’indirizza sui principi morali e filosofici, riesaminati e criticati (Bayle, Diderot, Engels).

MARTE nei segni di Fuoco e Acqua DiderotEngelsBayle
Oppure illumina grandi azioni e cavalcate di dinamismo focoso, spesso determinate da uno spirito insurrezionale (Berlioz, Clémenceau, Condé, Honegger, Pilsudski).

PilsudskiMARTE nei segni di Fuoco e Acqua BerliozClémenceauMARTE nei segni di Fuoco e Acqua CondéHonneger
A questo simbolo si può collegare l’epopea di Carlo VII, che libera il regno dall’occupazione nemica. Ma anche i grandi problemi del regno di Luigi XIV (La Fronda, la Lega d’Augusta e la successione di Spagna).

Carlo VIIMARTE nei segni di Fuoco e Acqua Luigi XIV

PESCI: L’aggressività tende ad essere anarchica come la collera del caos, mordace come quella del pescecane. Ma anche turbolenta come un maremoto nella vita oppure particolarmente in asse con i valori del Pesce: collettivi, religiosi (Daumier, Michelangelo, Renan, Van Gogh, Kossighin).

KossighinMARTE nei segni di Fuoco e Acqua MichelangeloRenanVan GoghMARTE nei segni di Fuoco e Acqua Daumier

Condividi