L’Acquario è il più complesso personaggio zodiacale, ma anche il più moderno.
L’uomo dell’Aquario non rifiuta mai quanto è nuovo; è assolutamente anticonformista e distaccato dai piccoli problemi quotidiani che angosciano la gente comune.


Vive in un suo mondo dal quale esce solo per cose di cui ne vale la pena.
La sua forte intellettualità ed il suo intuito selezionano in modo drastico le cose di “valore”, ma per esse è disposto a scendere in campo con fanatismo, rompendo ogni gelido distacco.
Lui si batte per “una idea”, giammai per un fatto, perché solo le idee elevano le vicende della vita.
In queste battaglie esaurisce ogni forza, che poi ha bisogno di riprendere rifugiandosi nella sua dimensione per riposarsi ed allora ha inizio uno di quei periodi nei quali è assente da tutto.

Come l’Araba Fenice si rinnova e rinasce dalle proprie ceneri.
L’Acquario sviluppato spiritualmente ed evoluto è intellettualmente la migliore forma di espressione dell’umanità, perché più profondo dei Gemelli e meno futile della Bilancia.
Lui si sente riformatore, rinnovatore e nulla gli dà più fastidio dell’ignoranza; nulla gli è più odioso del razzismo, della discriminazione.
Lui è l’apostolo della non violenza ed il primo “figlio dei fiori” del nostro tempo sarà stato certamente un Acquario.
Nessuno come lui sente il bisogno di avere attorno a sé degli amici per insegnare loro a migliorarsi.

Nel tipo non sviluppato dell’Acquario si trova l’eccesso, cioè la costante vita di gruppo legata ad un anticonformismo, che si trasforma nel più feroce conformismo dai desideri utopici.
Affascinante ma complicato, attira le donne per la sua aria distaccata, il suo modo fantasioso di esprimersi, per il suo aspetto sempre diverso dagli altri, con gli occhi che hanno un’espressione un po’ malinconica e sembrano guardare nostalgicamente orizzonti lontani.
Lui ha sempre poco tempo per amare qualcuno e da dedicare alla sua donna, perché la sua giornata è piena di problemi e interessi umanitari.

Ha sempre tanti amici, perché il gruppo molte volte sostituisce la donna , anche perché le sue esigenze sessuali non sono fortissime.
E’ portato verso l’amicizia amorosa; l’amicizia è il sentimento che sente maggiormente.
Le sue vocazioni idealistiche ed un po’ folli lo portano ad idealizzare al massimo la donna che incontra; lui la vuole trasformare secondo i propri desideri, ma se non ci riesce la abbandona.
L’Acquario è uno dei segni che distrugge più cuori femminili, eppure trattenere un Acquario è impossibile, perché è impossibile per una donna avere le cento personalità che lui vorrebbe trovare in lei, per non provare quello strano tipo di noia esistenziale che vive dopo qualche tempo di convivenza.