Il bambino del Capricorno è facile da educare perché accetta facilmente la gerarchia familiare, anche se è solitario e naturalmente malinconico.
Questo bambino ama l’ordine perché gli da sicurezza e le sue inibizioni affettive trovano sviluppo all’interno del nucleo familiare.
Il Capricorno è un compagno, o marito, difficile perché scontroso ed avaro, ma sa fare carriera ed è l’ideale per una donna ambiziosa che vuole una vita agita ed una vecchiaia sicura.
Inoltre, va sottolineato che la vecchiaia è la migliore stagione di questo segno.

Senatore Giulio Andreotti, uomo del segno del capricorno

Quest’uomo è un instancabile risparmiatore e ciò gli permette di spendere in età avanzata quanto accumulato in una vita intera.
Il Capricorno diventa un vecchio saggio e felice e per di più benestante; ecco perché la vecchiaia è la sua stagione.
Il lavoro è l’essenza della vita di un Capricorno, perciò sembra che lavori anche quando si diverte.
Il lavoro è il totem che assorbe tutte le sue paure, le sue angosce e le sue nevrosi.
I suoi concetti base sono che lavorando non si perde tempo, il lavoro non è mai inutile ma sempre costruttivo e sempre li ripete come autentici mantra; per lui fare il proprio dovere è esaltante.

Federico Fellini, uomo del segno del capricorno

Il Capricorno adora le divise ed essere inserito in una organizzazione; non lo disturba essere un numero perché sa che l’ultimo può essere il primo.
Non punta ad essere tra i vincitori, ma vuole vincere le tante sue piccole battaglie quotidiane, che alla fine gli consentiranno di vincere la sua guerra ed è questa soddisfazione morale che lo accontenta.
L’uomo di questo segno è bene inserito nell’organizzazione del sistema, senza mai essere originale e vistoso, ma efficiente.
Sa costruire una propria rete di rapporti, grazie al suo ascendente, che in campo lavorativo è molto incisivo; infatti, il lavoro è l’unica sua passione e l’unica autentica evasione.
Il Capricorno ha un fisico magro, ma con gli anni tende ad accumulare peso se indulge con le bevande alcoliche, nelle quali trova aiuto nei frequenti momenti di sconforto.

Elvis Presley uomo del segno del capricorno

Questa inclinazione è stimolata anche da una naturale tendenza ad avere una pressione troppo bassa.
Ha gli occhi grandi che paiono essere privi di sguardo e danno un senso di vuoto.
E’ il segno più longevo, eppure è sempre afflitto da piccoli malanni; verrebbe da indicarlo come “malato immaginario”, ma non è così: ha una miriade di acciacchi, nessuno dei quali decisivo.
Soffre di ogni tipo di dolore alle ossa, dall’artrosi ai reumatismi; spesso ha le gambe malformate e deboli; ha comunque qualcosa di inarmonico nella sua configurazione fisica.
Il ricambio è lento e va sempre riattivato ed è soggetto a disturbi ormonali.
Solitamente è un uomo poco peloso.
Il suo autentico nemico è l’ansia, che lo coinvolge in tutto, ma che non riesce ad esteriorizzare e che ha un potere corrosivo sul suo sistema nervoso.
Ha nevrosi nascoste che coinvolgono lo stomaco e l’apparato gastrointestinale, disturbato dalla disarmonia del suo sistema nervoso.