Il pessimismo è il sentimento che contraddistingue l’uomo del Capricorno che, consapevole di questa caratteristica, arriva a rinnegare il segno in cui è nato e bara dicendo che è nato sotto altre stelle.
Un’altra sua caratteristica è la paura per tutto ciò che è nuovo, diverso, che si manifesta anche nel timore di conoscere una persona in nuove circostanze; solo rotto il ghiaccio il Capricorno ridiventa una persona normale.
Il Capricorno è estremamente concreto, per questo può essere considerato un arrivista, ma in realtà la sua è semplicemente la paura di essere tagliato fuori dal consorzio umano ed essere considerato “un nessuno”.

Lui è perseverante e costruttivo, anche se con grande lentezza, perché di ogni cosa cerca la minuziosa verifica.
Solo quando è certo della positività di una impresa parte; solo quando è certo della natura di una persona si avvicina ad essa; fugge ogni incertezza ed evita le “avventure”.
La sua strada non è mai una carrettiera scoscesa, ma il binario di un treno; certamente non arriverà in terre sconosciute, ma dove c’è una stazione potete stare certi che lui ci sarà.

Solo l’abitudine concede sicurezza al Capricorno e qui è insuperabile, perché come lui, nessuno sa fare veramente bene ciò che conosce: è un insuperabile perfezionista.
Non ha fronzoli e capisce l’aspetto profondo delle cose.
Detesta le sorprese e diffida dell’originalità; formidabile incassatore è convinto che accettare umiliazioni faccia parte del destino dell’uomo.
Il Capricorno che spesso è un bambino precoce, avverte la sua diversità dagli altri ed ha bisogno di un ambiente sereno e pieno d’amore per non precipitare in paure e fobie eccessive.

L’ amore per lui è impegnativo perché ha legami lunghi, ma non è fedele anche se lo sembra.
Il Capricorno riesce a sembrare tante cose che non è; piace alle donne che credono all’apparenza: è attrattivo e silenzioso.
Per questo le donne percepiscono in lui la durezza della roccia, che confondono con la durezza dei diamanti, che pensano di trovare nella miniera interiore che cela.
Invece, a volte la montagna è vuota ed il Capricorno che fatica a gestire la propria vita non ha nessuna intenzione di caricarsi sulle spalle il peso di avventure, così lascia disilluse coloro che speravano di trovare tesori nascosti.

La sua sensualità è però contorta e può coltivare lunghe passioni romantiche e spirituali, contemporaneamente a rapporti tutt’altro che puliti, con donne di basso livello morale.
L’eccesso di sensualità e le inibizioni guastano i rapporti sereni con le persone dell’altro sesso.
Il terrore di sbagliare porta il Capricorno, ipnoticamente diretto da forze negative, a commettere errori sui quali piangerà a lungo e con compiaciuta autocommiserazione.
Se amate la vita brillante ed allegra il Capricorno non fa per voi.