Londra LGBT+: in primavera aprirà il primo Museo arcobaleno Costume & società Eventi ed Intrattenimento

Londra LGBT+: in primavera aprirà il primo Museo arcobaleno

Share:

Londra LGBT+: in primavera aprirà il primo Museo arcobalenoAnche il Regno Unito avrà presto il suo museo dedicato alla cultura LGBT+. Ad annunciare l’apertura del primo museo arcobaleno inglese è stata la no profit Queer Britain, dopo essersi assicurata una sede fisica. Di proprietà dell’ente Art Fund, questo edificio storico in Granary Square, nel quartiere di King’s Cross a Londra appunto, aprirà le sue porte in primavera. Visitabile gratuitamente, avrà spazi per esposizioni e laboratori didattici. Gallerie con esposizioni di opere e oggetti che raccontano la cultura LGBT+, un negozio di gadget, libri e articoli da regalo, uffici, spazi per laboratori e altre attività arricchiranno le sale di una parte del palazzo.
Pensato per tutti, sarà completamente accessibile grazie alla presenza di scivoli e ascensori, e gratuito. Ovviamente sarà possibile fare donazioni a sostegno del lavoro di Queer Britain.

È ora che il Regno Unito abbia un museo LGBT+ per tutti!” ha affermato Joseph Galiano, regista e co-fondatore di Queer Britain. “Siamo lieti di aver trovato la nostra prima casa nella bellissima Granary Square con Art Fund come nostro padrone di casa. È una posizione privilegiata, accessibile e in una parte della città con un ricco patrimonio Queer“.

Londra LGBT+: in primavera aprirà il primo Museo arcobalenoHa parlato poi Lisa Power, amministratore fiduciario di Queer Britain: “Sono davvero entusiasta che Queer Britain avrà finalemnte uno spazio per mostrare cosa possiamo fare e che siamo qui per tutta la comunità, dalle lesbiche femministe della vecchia guardia come me fino a giovani queer di tutti i generi e le etnie. Queer Britain mira a raccontare le nostre tante e diverse storie, e ora abbiamo una casa in cui farlo“. Continua poi l’altra trustee Anjum Mouj: “Il Regno Unito sta finalmente ottenendo il museo LGBT+ che merita, per riflettere e celebrare tutte le nostre comunità emozionanti e così selvaggiamente diverse, indipendentemente dalla loro sessualità, identità di genere, background, abilità o eredità. La comunità vive unita“.

Anche Jenny Waldman, direttrice di Art Fund ha poi aggiunto “Siamo lieti di dare il benvenuto a Queer Britain come nostri nuovi inquilini. La loro entusiasmante proposta per il primo museo del Regno Unito dedicato all’esplorazione di storie, persone e idee LGBT+ è stata calorosamente supportata dai nostri amministratori. Siamo entusiasti che il nostro bellissimo edificio in Granary Square ospiterà la prima fase del museo Queen Britain. Promette di essere una destinazione essenziale.

Segui i nostri hashtag:
#museo #museolgbt #museoqueer #londra #londralgbt #trans #transex #queer #transformista #transformisti #drag #dragqueen #piccole #magazine #piccolemagazine #piccoletrasgressioni #makeup #spettacolo #coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam #diarioescort #incontritransexsexystar #videohot #moviehot