Abbiamo realizzato un’ intervista a Linda Rei, trans e star della televisione in Albania e nell’est Europa. Oltre che bellissima si è rivelata davvero molto simpatica e con un’anima profonda. Abbiamo chiacchierato con lei della vita e delle sue esperienze televisive.

Buongiorno Linda, i nostri lettori sono curiosi di conoscerti meglio. In questa intervista raccontaci di te!
Buongiorno a voi. Chi sono? Forse ancora lo devo scoprire anche io (ride). Ovviamente scherzo! Sono sempre così nelle interviste che ho fatto, amo essere autoironica, penso che mi aiuti a non prendermi mai troppo sul serio. Sappiamo tutti che alla fine la bellezza lascia il tempo che trova. Per quanto importante sia nella società di oggi non penso sia fondamentale, o per lo meno, cerco di non pensarci troppo.

Linda tu sei una star in Albania e nell’Europa dell’est grazie alla tua partecipazione a Ballando con le Stelle 4; che ricordi hai di quella esperienza?
L’esperienza di “Dance with me” in Albania è stata straordinaria. Devo ammettere, molto stancante ma bella. Purtroppo sono andata via un mese prima della fine perché in quel periodo ero fidanzata e lui era in Italia. Stavano nascendo dei litigi, dovuti anche alla mia gelosia, quindi “pentita oggi di averlo fatto” ma sono tornata in Italia. La parte che preferivo di più erano le prove di danza tutti i pomeriggi dalle ore 16 alle 19: mi aiutavano a scaricare lo stress. Poi, onestamente, la diretta del lunedì sera non era così emozionante! Pur essendo “live”, non eravamo molto liberi di parlare, oppure esprimerci a nostro piacimento, era tutto molto pilotato e controllato.

La trans Linda Rei a ballando con le stelle Albania

E’ una cosa che ti ha pesato?
Un po’ si. Anche la parte della mini intervista dopo il balletto era già preconcordata nelle prove generali della domenica. Io però, essendo un carattere molto ribelle nella vita in generale, avevo perso un po’ l’entusiasmo. Tutto sommato però è stato molto bello.

Linda cosa ti ha spinto a partecipare al programma?
Quando mi proposero di partecipare ero un po’ pensierosa. Mi chiedevo se andare oppure no, però poi la voglia di rompere tutti i tabù che ci sono nel mio Paese mi ha dato forza e coraggio, quindi ho accettato.

E alla fine i tabù sono stati rotti.
Così è stato (sorride). In pochi mesi, a due anni dalla mia prima comparsa televisiva in Albania, sono riuscita a cambiare molto, soprattutto ad aiutare a capire cosa significhi essere una transessuale e spiegare che non è semplicemente un gioco dove si mette un po’ di trucco, un paio di tacchi e si è donne, ma c’è molto sacrificio e lotta con se stessi e il mondo per riuscire ad essere ciò che ci sentiamo.

Linda come hanno reagito le persone intorno a te?
Ovviamente non è facile, sono da sola e la prima trans “pubblica” albanese, quindi non penso che tutti lo accettino o riescano a comprendere. Sono fiera di me per essere riuscita a fare ciò che ho fatto, pur tenendo conto che non sarebbe stato semplice, in un paese così omofobo.

C’è qualche artista particolare che ti piace?
Quando ero piccola amavo Britney Spears ma oggi l’unica artista che amo è Mina.

Ti piacerebbe condurre un programma televisivo tutto tuo o comunque restare nel mondo dello spettacolo?
Condurre un programma tutto mio sarebbe molto bello. Magari qualche cosa nell’ambito della sensibilizzazione delle persone riguardo il mondo trans o una rubrica, per testimoniare quanto in realtà tutto ciò che dalla maggior parte è considerato anormale, in realtà sia molto più normale di ciò che credono.
Devo dire una cosa però: con tutta onestà, purtroppo per quanto riguarda la televisione italiana mi dispiace che fanno sempre vedere solo il lato brutto del “mondo transessuale“, se così lo vogliamo chiamare. Quello dove si parla solo di prostituzione, che nel 99% dei casi è una conseguenza della discriminazione.

Linda oltre che star televisiva, sei stata eletta anche Miss Transex Universo nel 2016, la più bella tra le belle!
Per quanto riguarda questa vittoria, devo dire che tra tutti i concorsi che ho vinto è stato quello che mi ha sorpresa di più, forse era la prima volta dove credevo di non vincere, eppure ho vinto ed e stata una bella sensazione. Dopo questa vittoria però ho deciso di mettere fine ai concorsi.

Linda Rei trans

Come mai questa decisione?
Penso che sia tutto bello ma bisognerebbe anche crescere un po’, cosa che molte non vogliono fare ed a 40 anni fanno ancora concorsi e si arrabbiano perché non vincono. Penso che per tutto nella vita ci sia il suo momento: se si è fortunati nel coglierlo, bene, altrimenti bisogna accettare la vita che cambia e darsi da fare in altre cose.

E’ innegabile però che i concorsi possano essere un importante trampolino di lancio se si è brave poi nel raccoglierne i frutti, sempre con umiltà e senza montarsi la testa.
Certo. Quando si inizia a partecipare ai concorsi di bellezza lo facciamo per riuscire ad acquistare un po’ di autostima e pensiamo che la vittoria ci conferirà bellezza: spesso si partecipa anche per dimostrare qualche cosa agli altri, quindi, quando capisci le tue potenzialità e sei sicura di te stessa non senti più la necessità di competere.
Come ho detto anche al concorso di Miss Trans Sardegna nel 2014, che ho organizzato e condotto per la prima volta in quell’isola magnifica, “non dobbiamo mai dimenticare che la bellezza sta negli occhi di chi guarda”. Anche condurre Miss Trans Italia qualche anno fa mi ha dato molta più soddisfazione, perché riuscivo a sentire la tensione delle ragazze e mi sembrava quasi di sentire i loro pensieri e sogni mentre sfilavano.

Una domanda un po’ indiscreta: sei fidanzata attualmente?
Fidanzata? Da poco è finita una convivenza molto bella, passionale, focosa e travagliata (ride forte). Diciamo che non sono una persona molto facile da gestire quindi è finita. Ammetto che sono ancora innamorata, ma lui oramai si è perso in una dimensione da cui è difficile tornare indietro.

Linda, progetti per il futuro?
Nooo! (ride) Per il semplice fatto che la vita si diverte a distruggere ogni progetto, quindi posso dire che ho la speranza di essere serena e di riuscire a realizzare, passo dopo passo, le cose che desidero, senza progetti a lungo termine. Invece un sogno per il futuro ce l’ho: una casa al mare lontano da tutto e tutti, dove vivere con il mio uomo ed il nostro cane .

Cosa che ti auguriamo di realizzare. Infine, il segreto del successo quale è, secondo te?
Vorrei dire un piccolo segreto a tutte quelle persone che sognano la fama: in realtà non è così bello come sembra, in un certo senso diventi come un “oggetto dei desideri” e tutte le persone che inizieranno a rapportarsi a voi saranno spinte dall’interesse di volere qualche cosa in cambio, o risplendere di luce riflessa. Ovviamente da molta soddisfazione essere riconosciuti, oppure ricevere complimenti, ma forse per una persona come me, alla quale nella vita è mancato molto l’amore, ciò che conta di più non è una foto con un fan, ma amare ed essere amata.

Hai qualche consiglio da dare a chi vuole intraprendere l’impervia strada verso il successo?
Vorrei dire a tutte quelle ragazze che sono agli inizi e stanno leggendo queste parole e magari guardano le mie foto con gli occhi che brillano, forse pensando “io non sarò mai come lei”, che si sbagliano. Più di dieci anni fa io ero al loro posto e l’ho pensato a mia volta. Rimboccatevi le maniche; lottate con tutte le vostre forze per realizzarvi e non innamoratevi ma cercate di farvi amare, cosa che io non ancora non riesco a fare…mi innamoro sempre (sorride malinconica). Se ogni volta nella mia vita non avessi rinunciato a tutto per amore, oggi chissà dove sarei, ma non me ne pento, alla fine l’ho deciso io e forse in futuro riuscirò ad amare più me stessa che un uomo.

Salva

Salva

Ti auguriamo Linda di poter realizzare i tuoi sogni!