I Backstreet Boys, la boyband che ha venduto oltre 130 milioni di dischi in tutto il mondo, sono tornati con un nuovo singolo, realizzato in collaborazione con il dj e producer Steve Aoki, il primo che parla d’inclusione.

“Let It Be Me” (“Lascia che sia me stesso”) presenta uomini e donne che raccontano storie del trionfo dell’amore sull’odio e sulla malattia. C’è l’uomo la cui moglie combatte il cancro, la donna che i genitori rinnegano perché lesbica, l’uomo sordo che sente si sente inferiore agli altri e la donna trans che vive la sua vita nella costante paura di essere discriminata e bullizzata. Insomma, un inno d’amore e di coraggio per tutti coloro che soffrono, comunità LGBT* inclusa. “Let in Be Me” è stato descritto dai Backstreet Boys così: “questo nuovo singolo è davvero speciale per tutti noi. Il brano tratta di affrontare tutte le sfide che la vita comporta per stare con la persona che ami. Speriamo che vi piaccia!”.

A noi piace molto il lieto fine, che nella canzone arriva per tutti i protagonisti e speriamo che possa riflettersi anche nella realtà di tutti i giorni, dove ancora, purtroppo, tante persone combattono costantemente per l’affermazione dei propri diritti e contro i pregiudizi della società.
Per vedere il video, cliccate qui.

Condividi