Condividi

Se siete stanchi dei soliti tradizionali alberi di Natale, addobbati con decorazioni a volte anche un po’ “scontate”, fate un giro nella bella città di Ravenna. Lì, l’artista e scultore Francesco “Montellik” Montelli, ha ideato un albero di Natale fallico, esposto da metà novembre nella vetrina della sua bottega, in un tripudio di lucine scintillanti. Ma come mai una tale goliardica provocazione? Tolto il fatto che l’arte dovrebbe suscitare quantomeno interesse o smuovere emozione, l’artista ha spiegato così la sua scelta: “Questo è l’albero di Natale che mostra il simbolo divino più antico del mondo, e non mi vergono di esporlo“. Ed ancora: “sono passati una decina di ragazzi e ragazze, hanno visto l’albero e hanno fatto tante risate e tante foto. I giovani d’oggi sono più avanti dei loro genitori, dei preti e dei politici, gli unici che gli son pari, sono gli artisti…e neanche tutti“.
Insomma, no ai bigottismi, in barba alle indignazioni di una parte di cittadinanza, che guarda all'”incriminato” albero con sdegno.
Se siete curiosi di vederlo, andate in Via Oriani 32, dove è esposto: vedrete che su di esso sono stati posizionati diversi peni dipinti nei modi più originali: quello dedicato ai Baci Perugina, quello leopardato, quello pieno di glitter, e sulla cima di tutto, svetta un pene interamente rivestito in cristalli Swarovski.
Un albero “con le palle” ma con stile!