La Maricoin sarà la prima criptovaluta LGBT+?Sentiamo sempre più parlare della comunità LGBT+ in termini di lotte, diritti, discriminazioni e molto altro, senza però esaminare come i componenti di questa costituiscano anche un mercato. Abbiamo visto in precedenza ad esempio come il turismo arcobaleno sia sviluppato e diffuso, ma secondo le statistiche anche il mercato è tra i più potenti. La scoperta arriva da una banca svizzera, la Credit Suisse, che ha posizionato, nella classifica delle economie più grandi al mondo, quella LGBT+ al quarto posto. App e social network dedicati infatti hanno dato, solo nel 2016, un potere d’acquisto di oltre un trilione di dollari. A questi poi si aggiungono tutte le piccole imprese e le attività locali portate avanti da persone queer.

La Maricoin sarà la prima criptovaluta LGBT+?Dati alla mano, Francisco Alvarez e Juan Belmonte, si sono chiesti perché non sfruttare questa potenzialità a favore della lotta della comunità arcobaleno? E allora ecco che, in questi tempi in cui criptovalute, Bitcoin e NFT, stanno dominando il mondo degli investimenti online, è stata progettata la prima criptovaluta LGBT+: Maricoin.
L’iniziativa, nata quindi in Spagna e supportata da una società di capitale di rischio con sede a Miami (la Berderless), deve il suo nome a un gioco di parole. “Coin” significa moneta mentre “maricon”è un termine offensivo spagnolo usato per insultare gli omosessuali.

Nelle menti dei fondatori l’obiettivo è quello di costruire un network che farà da guida per le persone LGBT+ nel mondo. Infatti potrà essere utilizzata per i pagamenti e tutti coloro che la accetteranno saranno inseriti in una mappa che “funzionerà come una guida LGBT+ per chiunque visiti qualsiasi città nel mondo” hanno spiegato.
La mappa sarà poi accompagnata da un manifesto anti-discriminazione che, se infranto, comporterà l’espulsione da Maricoin.

“Saremo in grado di dare microcrediti alle persone per creare un piccolo caffè LGBT+friendly in Colombia. Sosterremo progetti che aiutano i rifugiati queer per fuggire da Paesi dove sarebbero lapidati a morte” hanno spiegato i co-fondatori.
Sicuramente questa idea di impresa che può attivamente generare finanziamenti per imprese e iniziative LGBT+ in tutto il mondo mancava e speriamo che vada avanti e si affermi sul mercato!
In bocca al lupo!

Segui i nostri hashtag:
#maricoin #criptovaluta #criptovalutatlgbt #FranciscoAlvarez #JuanBelmonte #spagna #svizzera #CreditSuisse #lgbt #lgbtfriendly #queer  #progetti #aziende #iniziative  #lgbt #trans #transex #piccole #magazine #piccolemagazine #piccoletrasgressioni  #coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam #diarioescort #incontritransexsexystar #videohot #moviehot

Condividi