Molte donne di questo segno non si creano un’unione definitiva, a causa di una forte personalità che tende al prestigio sociale e ad una posizione di comando.
Infatti, un compagno se non occupa una posizione di alto livello e privilegio può diminuire la loro autorità ed avvilire loro personalità.
Diversamente la donna del Leone non sente la necessità di appoggiarsi ad un uomo, si sente autosufficiente ed ama organizzare la propria vita in autonomia.
La sua dignità, ma meglio sarebbe dire il suo orgoglio, è troppo grande per attraversare le umilianti pratiche del divorzio. Per questo sopporta l’uomo che giudica inadeguato, facendo vita a parte, come se fosse nubile.

La Donna del LEONE: Mata Hari
E’ una donna passionale, che ha bisogno di sentirsi apprezzata. Per questo diventa una mera apparenza la sopportazione di una unione del genere: internamente soffre e paga la condizione con la nevrosi.
L’unico elemento che può farla diventare ansiosa è la condizione dei suoi bambini, a cui è molto legata, fino a giungere ad essere morbosa. Da qui il suo compito di madre può essere veramente molto difficile.

Questa donna ritiene ovvio essere adorata e tende concepire il suo ruolo in famiglia come un faro per chi le sta attorno.
La relazione matrimoniale, o l’unione, può svilupparsi in armonia se il coniuge accetta la sua guida ed è disposto a non farle ombra.
In questo caso, quando non viene messa in discussione la sua autorità, sa essere devota ed appassionata, beneficiando il proprio compagno della sua vitalità.
Chi le sta a fianco può contare su una vita brillante, essendo lei molto stimolata da ogni forma di svago.

Non è gelosa e neppure possessiva, ma essendo tremendamente orgogliosa non può sopportare l’idea di essere tradita. Se ciò si verifica e ne viene a conoscenza, rimuove i sentimenti di amore sostituendoli con un rancore a lunghissima scadenza. Tanto più lunga questa sarà, quanto più è stata forte la sua caduta di immagine davanti agli altri.

La Donna del LEONE: Carla Fracci
L’unione con una donna del Leone ha il vantaggio di non essere disturbata dalle conflittualità per le piccole cose, perché ragiona solo in grande. Non essendo di natura meschina guarda le cose essenziali.
La donna del Leone impersona idealmente il ruolo di “first-lady” e così diventa la compagna ideale per un uomo importante. Inoltre ha bisogno di avere un compagno ideale al suo fianco da esibire con orgoglio.
La sua salute è profondamente legata ai stati psichici, per cui se riesce ad affermarsi e raccogliere le soddisfazioni necessarie al suo amor proprio, essa diventa di ferro.

E’ soprattutto dopo i 50 anni, nella menopausa, che la donna del Leone paga le conseguenze di una vita non realizzata. La sua è una menopausa particolarmente difficile a causa di una circolazione difettosa e della tendenza alla pressione alta.
Deve sempre controllare il cuore, che è il suo organo più critico, anche da giovane. E’ opportuno anche che curi l’artrosi all’insorgere dei primi sintomi, perché la spina dorsale è un altro dei suoi punti deboli.
Pure cervello ed occhi sono parti del suo corpo soggette a patologia.

La Donna del LEONE: Carla Gravina

LEONI FAMOSE
Jacqueline Kennedy Onassis, Barbara Bouchet, Maria Grazia Buccella, Coco Chanel, Geraldine Chaplin, Sabina Ciuffini, Mata Hari, Carla Fracci, Carla Gravina, Lina Wertmuller, Ceci B. de Mille.