La più grande sfida mondiale è garantire istruzione, protezione e pari opportunità ad 1miliardo e 200milioni di donne, ragazze e bambine sotto i 20 anni.
Ciò è essenziale per risolvere alcuni dei problemi più gravi del pianeta, dal ciclo della povertà alla diffusione dell’HIV – AIDS.
Negli ultimi decenni ci sono stati grandi progressi rispetto ai secoli precedenti nell’accesso ad istruzione, sanità ed occupazione, ma siamo ancora molto lontani dal garantire parità tra donne e uomini.
POLITICA
Oggi il 50% dei paesi del mondo è stato governato da una donna; nel 2006 era il 38%.
Se le donne hanno un seggio, è più probabile che passino leggi sulla parità di genere.
Grazie anche alle quota rosa, i seggi parlamentari occupati da donne dal 1990 sono quasi raddoppiati, arrivando al 23%.
ISTRUZIONE
Il 58% delle bambine (contro il 62% dei bambini) frequenta la scuola secondaria.
Nell’Africa centrale ed occidentale frequenta le superiori il 39% delle bambine ed il 46% dei bambini; nelle zone di guerra le bambine hanno 2,5 volte più probabilità di lasciare la scuola.
HIV – AIDS
Il 65% dei nuovi casi di HIV – AIDS tra gli adolescenti sono ragazze tra i 15 ed i 19 anni.
Gli stupri ed il sesso in età precoce aumentano il rischio di contrarre l’HIV – AIDS .
Nell’Africa sub sahariana, dove si concentra il 70% dei casi di HIV del mondo, tre adolescenti infettate su quattro erano ragazze.
SUICIDIO
Il suicidio è la prima causa di morte nel mondo tra le ragazze tra i 10 ed i 19 anni.
La mortalità per maternità è la prima causa di morte tra le adolescenti più grandi, ma in Europa e gran parte dell’Asia è superata dal suicidio.
In molti paesi asiatici, il tasso di suicidio tra le adolescenti, è il doppio della media mondiale.
MATRIMONIO INFANTILE
Oltre 700milioni di ragazze e bambine nel mondo si sono sposate prima dei 18 anni.
Le spose bambine sono ad alto rischio di violenza domestica e, sotto i 16 anni, di mortalità per parto; in genere l’età minima per il matrimonio è di 18 anni, ma spesso le unioni infantili sono ammesse con il consenso dei genitori.
Un tempo queste erano di norma e restano tuttora diffuse in Europa nel mondo Rom
.
GRAVIDANZA PRECOCE
Ogni anno 16 milioni di ragazze tra i 15 ed i 19 anni partoriscono: sono il 10% del totale.
il 95% dei parti adolescenziali avviene nei paesi a basso e medio reddito (Africa sub sahariana ed America latina).
Quindi il fenomeno è direttamente collegato a povertà ed ignoranza.
Nella maggioranza dei paesi il calo corrisponde ad un aumento dell’uso di contraccettivi.
LAVORO E CARRIERA
Oggi il 18% delle aziende mondiali ha un dirigente di alto livello o un amministratore delegato donna.
Secondo gli studi, una maggiore parità di genere in azienda aumenta la redditività.
Oggi le donne dirigono il 2% delle 500 aziende più grandi del mondo per fatturato: appena 10.
Nel 1995 nessuna delle prime 500 aziende americane aveva un amministratore delegato donna; oggi il 4,6% (23) è guidato da donne.
VIOLENZA SESSUALE
120milioni di ragazze nel mondo hanno subito violenza sessuale.
Nel mondo 1 ragazza su 10, di 20 anni, è stata costretta ad avere rapporti o a compiere atti sessuali; chi ha subito questi abusi è esposto ad un rischio più elevato di violenza domestica e sfruttamento sessuale.
MUTILAZIONE GENITALE
Circa 200milioni di ragazze e donne hanno subito la mutilazione genitale.
Vietata, ma molto comune in Africa sub sahariana ed in alcuni paesi arabi/ mussulmani:
La mutilazione genitale causa dolore acuto, infezioni, incontinenza, difficoltà nei rapporti sessuali, complicazioni durante il parto, o addirittura la morte.


(Fonte: Nathional Geographic)