Ad ottobre vi avevamo dato notizia che in Irlanda del Nord sono stati legalizzati i matrimoni gay. Bene, da lunedì, il Paese può festeggiare ufficialmente in quanto le coppie dello stesso sesso possono registrarsi per sposarsi, il che significa che le prime cerimonie si terranno a febbraio (le coppie devono indicare la loro intenzione di sposarsi 28 giorni prima di farlo, e si prevede che i primi matrimoni si terranno nella settimana di San Valentino). Per le coppie che sono già sposate, il matrimonio è ora legalmente riconosciuto. L’ufficio dell’Irlanda del Nord, inoltre, inizierà una consultazione alla fine di quest’anno sulla conversione dei partenariati civili e sul ruolo delle chiese nei matrimoni omosessuali. Per quanto riguarda le coppie eterosessuali, esse saranno anche in grado di entrare in partenariati civili da oggi.

Ma come si è giunti a questa decisione storica? Ripercorriamo insieme la storia. Quando crollò l’assemblea di Stormont, gli attivisti per l’uguaglianza del matrimonio si concentrarono su Westminster. Nel luglio 2019, i parlamentari hanno appoggiato gli emendamenti che imponevano al governo di modificare le leggi sull’aborto e di estendere il matrimonio tra persone dello stesso sesso in Irlanda del Nord se la deconcentrazione non fosse stata ripristinata entro il 21 ottobre 2019 .

Il parlamentare laburista Conor McGinn emise un emendamento alla legge del 2019 sull’Irlanda del Nord (Executive Formation ecc.) secondo cui il governo doveva legiferare per il matrimonio omosessuale nell’Irlanda del Nord.
Tornando ad oggi, ha dichiarato a BBC News NI: “tutti coloro che apprezzano l’uguaglianza, l’amore e il rispetto oggi possono festeggiare. È una buona giornata per l’Irlanda del Nord, una giornata importante per i diritti dei cittadini in queste isole e una giornata emozionante per le coppie dello stesso sesso che ora possono registrarsi per sposarsi”, ha detto.

Patrick Corrigan di Amnesty International ha dichiarato che è stata una “giornata storica per l’uguaglianza e i diritti umani nell’Irlanda del Nord. Per troppo tempo, le persone LGBT+ nell’Irlanda del Nord sono state trattate come cittadini di seconda classe. Quindi, oggi è un momento incredibile per le coppie dello stesso sesso che possono finalmente sposarsi e far riconoscere le loro relazioni come uguali“.

John O’Doherty della campagna Love Equality ha affermato che questo è stato “il culmine di cinque anni di campagna per l’uguaglianza matrimoniale e segna un enorme passo avanti per le persone LGBTQIA. Rimangono alcune questioni da affrontare prima che le coppie in Irlanda del Nord abbiano gli stessi diritti di quelle di altre giurisdizioni” – e ha concluso: “tuttavia, celebriamo questo straordinario risultato con le migliaia di persone che hanno fatto sentire la loro voce e hanno chiesto il cambiamento nonostante le molte barriere poste sulla loro strada.”

 

Condividi