Passionale, elegante e di classe, abbiamo fatto una chiacchierata con Vanessa Vaz, bellissima trans di Torre del Lago Puccini. Mora, sorriso irresistibile e curve mozzafiato, andiamo a conoscerla meglio.

Ciao Vanessa, è un piacere incontrarti. Presentati a chi ci legge!
Ciao a tutti! Io sono brasiliana di Brasilia, la capitale del Brasile, sono del segno dell’ariete, mi piace viaggiare in crociera e visitare tutti i posti nel mondo. Ah, sono laureata in giurisprudenza, anche se non esercito come avvocato.

E come mai hai deciso di venire a vivere in Italia?
Sono venuta in Italia per lavorare e finire i miei studi all’università. Mi è piaciuta così tanto che però dopo ho deciso di rimanere, ormai lo considero il mio secondo Paese!

Dicci, come sei entrata nel mondo delle escort?
Per necessità, mi servivano soldi per proseguire i miei studi.

Caratterialmente, come ti descriveresti?
Sono una persona corretta, odio l’alcool e le droghe, ho un carattere molto forte e determinato e non amo essere presa in giro!

Cosa ti piace di tu in quello che fai, e cosa di meno, se c’è?
La cosa buona è che si fanno soldi; il difetto è che tante persone ti chiamano solo per sentire la tua voce e chiacchierare: come se per telefono si avesse davvero la possibilità di conoscersi, molto meglio dal vivo, no?

Decisamente è sempre meglio incontrarsi. Da qui a qualche anno, pensi che continuerai a fare questo lavoro o ti piacerebbe dedicarti ad altro?
Sono diversi anni che penso di smettere di fare la escort, però ho ancora tempo per pensarci: sicuramente smetterò quando sarò un po’ più vecchia e magari aprirò un negozio in Brasile di abbigliamento, oppure in Italia.

Hai un desiderio che vorresti vedere realizzato?
Si, vorrei portare la mia famiglia, che è molto unita, a vivere qui con me in Italia. Spero di riuscire a farlo!

Infine, c’è qualcosa che vorresti dire e che non ti è stato chiesto in questa intervista?
Si: prima di fare una chiamata ad una escort, pensate che chi vi risponde dall’altra parte del telefono è un altro essere umano, quindi, cercate di contattare solo se convinti di incontrarsi: il rispetto deve esserci da entrambe le parti!

Ottimo consiglio Vanessa Vaz!