Stefy è una dolcissima escort trans brasiliana di Curitiba anche se la sua algida bellezza e i suoi capelli biondi tradiscono le sue origini polacche. Molto femminile e dotata di fascino e discrezione, ama accompagnare uomini gentili ed educati. Ma conosciamola meglio attraverso le sue parole.

Ciao Stefy, raccontaci di te!
Ciao a tutti, sono Stefy e vivo a Milano, ormai da diversi anni sono cittadina italiana e ne sono felice, mi trovo molto bene in Italia. Ho una cagnolina di 7 anni di razza yorkshire, Tweety, che mi segue ovunque e che amo tantissimo: a me piace molto camminare, fare esercizi all’aria aperta ma anche navigare sui social! Ormai siamo tutti un po’ “schiavi” di queste nuove tecnologie, no? (ride)

Sicuramente aiutano molto nell’avere visibilità e…anche farsi i fatti degli altri! Stefy, dimmi, cosa ti ha portata in Italia?
Sai, in Brasile vivevo bene ma tutto quello che avevo era in affitto; casa, macchina…così ho deciso di ricostruirmi una vita qui perchè avere una solidità economica nel mio Paese è difficile.

Come è stato il tuo percorso di transizione, ti va di condividere con noi la tua esperienza?
Certo. Ormai sono passati un po’ di anni e ricordo che in quel periodo vivevo ancora in casa con i miei genitori, che sono di un’altra generazione, molto conservatori e con una mentalità vecchio stampo, diciamo. Non è stato tanto difficile spiegarglielo, perchè già si capiva fin da quando ero piccolo che mi comportavo da bambina. Il più è stato far accettare loro che non si trattava di una fase di passaggio, ma di una cosa ben più profonda. Alla fine, dal giocare con le bambole mi sono trasformata in una bambola io stessa!

E poi come è andata?
Sono uscita di casa molto presto, ma non per via della mio modo d’essere, nessuno mi ha cacciata. Semplicemente, mio papà non voleva mantenermi, voleva che lavorassi nel campi come lui, io ma io non volevo perchè sono lavori molto pesanti. Allora, ho deciso di prendere in mano la mia vita e di andarmene. E’ stata una scelta difficile ma la migliore che potessi fare per me.

Sei fiera del tuo percorso?
Si, adesso sono una persona realizzata e tranquilla. Testarda come tutti i toro, quando mi butto nelle cose finchè non ottengo quello che voglio non sto tranquilla: ci penso tanto ma quando parto non torno più indietro.

Come sei diventata una escort?
Aiutavo una mia amica in un negozio da parrucchiera e di notte uscivamo…abbiamo iniziato per gioco poi, piano piano, quando ho visto che era redditizio, ne ho fatto una professione vera e propria. C’è da considerare però che ai tempi le persone transessuali facevano molta fatica a trovare un lavoro normale, oggi è più semplice, i tempi stanno cambiando.

Intervista a Stefy: 'sogno una favola come quella di Pretty Woman!'Mi dici un pregio e un difetto del tuo lavoro?
Oggi come oggi è bello incontrare delle persone belle, pulite e generose…il difetto che a volte si incontrano tipi molto esigenti e non molto attenti all’igiene, una cosa che mi dispiace perchè io sono sempre curatissima e profumata di buono.

Sarei curiosa di avere un ritratto delle persone che ti contattano, sono giovani, anziani…?
Sono di ogni età, dai 18 fino ai 70-80 anni! Qualcuno cerca la trasgressione, altri vogliono evadere dalla routine del matrimonio, del lavoro, dallo stress.

Però, ci sono anche tanti anziani, chi lo avrebbe mai detto!
Non è così strano. Alcuni appagano la curiosità e la passione per noi trans che quando erano giovani non potevano rivelare. Rispetto al Brasile, ho notato che in Italia, per paura, la gente tende a nascondere certe sue inclinazioni…”tutti fanno ma tutti giudicano” (ride).

Stefy, come ti vedi da qui a qualche anno?
Prima o poi so che dovrò cambiare lavoro perchè gli anni passano per tutti (sorride). Ma il mio sogno sarebbe vivere una favola come quella di Pretty Woman, trovare una persona ricca ma di cui mi innamoro sul serio, che mi fa smettere con questa vita e pensa tutto lui a me. Ma perchè me lo merito, non perchè mi sta comprando (sorride).

Giusto, perchè non sognare, non si sa mai cosa può capitare nella vita!
Già, mai dire mai! Un’ultima cosa, vorrei dire a tutti di cercare di vedere anche il lato umano di noi escort, siamo esseri umani con sentimenti ed esigenze come tutti, non siamo dei robot! Un bacio a tutti dalla vostra Stefy e grazie per questa intervista.

Grazie a te Stefy e in bocca al lupo per tutto!

Intervista a Stefy: 'sogno una favola come quella di Pretty Woman!'