Le luci si sono appena spente sul concorso Miss Trans Europa, la popolare kermesse ideata da Stefania Zambrano che si è svolta con successo negli studi di Cinecittà World e presentata con maestria da Sofia Lapapessa e Ciro Muoio.
Il pubblico e la giuria non hanno avuto dubbi su chi votare come reginetta: una straordinaria bellezza e un carattere deciso hanno fatto conquistare a Sara Finizio il titolo di Miss Trans Europa 2018. Sara è nata 34 anni fa sotto il segno dell’ariete a Napoli, abita a Casandrino, un paese vicino ed è appassionata di pallavolo: l’abbiamo intervistata per voi.

Intervista a Sara Finizio, Miss Trans Europa 2018
Congratulazioni per la vittoria Sara, sei emozionata?
Sono felice di aver vinto ma non me lo aspettavo, anche se ho sempre partecipato ogni anno, non mi sono mai soffermata sul fatto di poter vincere, ho sempre giocato senza impegno e quest’anno ce l’ho fatta!

Non era la tua “prima volta” ad un concorso, allora?
No, ho vinto Miss Trans Campania 2010 e, in passato, mi sono classificata nei primi posti a Miss Trans Italia. Nel 2014 ho vinto Miss Trans Universo e anche Miss Barbie Transex…insomma, si può dire che sono una veterana dei concorsi! (ride)

Come l’hai trovata come esperienza?
Come sempre è stata un’esperienza bellissima, tante emozioni nello stare con altre ragazze e nel conoscere posti nuovi.

Ho visto che sei tatuatissima, da dove nasce questo tuo amore per i tatuaggi, hanno un significato particolare?
A dire il vero è nata quest’anno, nel mese di marzo: tatuarmi è una cosa che ho sempre pensato di fare e tutti i miei tatuaggi raccontano un po’ di me, il mio vissuto.

E il tuo bellissimo abito da gala chi lo ha realizzato?
Pensa, l’abito l’ho visto in una vetrina il sabato mattina prima della finale, mi ha colpito perchè era particolare, mi piacciono le cose “luccicose” che brillano, amo molto questo stile (sorride). E nei giorni precedenti l’avevo anche visto indosso anche a una ex concorrente del Grande Fratello su Canale 5.

Ti ha portato fortuna! Sara, cosa ne pensi dei concorsi di bellezza trans, vista la tua esperienza?
Penso che partecipare a questi concorsi sia un’ottima vetrina per farci conoscere, parlare dei nostri diritti e far capire alla gente che esistiamo anche noi.

Miss Trans Europa è stato dedicato quest’anno alle adozioni trans, quale è la tua posizione a riguardo?
Sono molto d’accordo sul poter adottare perchè, a prescindere dal sesso che si ha, coppia gay, etero o trans, l’importante è dare tanto amore al bambino e avere la possibilità di mantenerlo economicamente.

Sara Finizio, c’è qualcuno che vorresti ringraziare?
Vorrei ringraziare l’organizzatrice Stefania Zambrano che mi ha spinto a partecipare, e anche Mary Sommella e Ciro Muoio che mi sono stati di grande aiuto e sempre vicini.

Progetti per il futuro?
Continuerò a fare quello che già faccio, ovvero lavorare nei locali come ragazza immagine e fare la parrucchiera.
Poi, mi auguro di crescere artisticamente, migliorando sempre. L’importante è fare sempre quello che si desidera!

Grazie a Sara Finizio e ancora congratulazioni per la vittoria!

Intervista a Sara Finizio, Miss Trans Europa 2018

Salva