Pelle color cioccolato, fisico statuario e fondoschiena DOC brasiliano: oggi conosciamo meglio Ricardo, fantastico Boy che nella vita fa l’accompagnatore a Verona: con lui, ogni fantasia diventerà realtà!

Intervista a Ricardo, trasgressione brasiliana
Ciao Ricardo, raccontaci un po’ di te!
Ciao a tutti voi, io sono Ricardo, un ragazzo di 23 anni brasiliano. Nella vita studio e sono single! Nel tempo libero mi piace fare attività fisica, vado in palestra, amo viaggiare e ascolto musica di tutti i tipi. Senza dimenticare la mia passione per il ballo!

Da buon brasiliano avrai il ritmo nel sangue!
Quando sento un ritmo scatenato non riesco a trattenermi…(sorride).

Quando hai deciso di diventare un accompagnatore e da quanto tempo lo fai?
Ho iniziato 3 anni fa, per motivi economici, si guadagna piuttosto bene ed è un lavoro divertente.

Che tipo di clienti ti contatta di solito?
Vediamo…(ci pensa un attimo). Mi contattano diversi tipi di persone, non ci sono categorie specifiche, l’umanità è davvero molto varia!

Quando incontri qualcuno, come capisci come rapportarti?
Prima di tutto devo cercare di capire cosa piace all’altra persona nel sesso, quindi la conversazione inizia subito su questo argomento, ci tengo che tutti ne escano soddisfatti e si trovino a loro agio, inutile girarci attorno.

Ricardo, tu sei davvero un bel ragazzo. Quali sono le qualità che ti vengono più riconosciute?
Fisicamente piace tanto di me il viso e le gambe.

Una domanda un po’ più privata…ti sei mai innamorato di una cliente?
Si, mi è successo, ma non posso dire di più! (ride)

Che consigli daresti a qualcuno che vorrebbe diventare un accompagnatore professionista?
Deve essere sicuro della scelta che sta per compiere perchè è una decisione non dico per la vita ma che comunque ti accompagnerà per diversi anni.

E tu, pensi che continuerai a fare questo lavoro per sempre oppure…?
Io credo di arrivare ad una certa età, dopo i 30 forse dovrò lasciare!

Grazie Ricardo, vuoi aggiungere qualcosa a conclusione di questa intervista?
Si, vorrei lasciarvi con questa bella citazione: “dove tutto diventa possibile”, quindi, non arrendetevi mai nella vita, potete fare tutto ciò che volete, basta volerlo e seguire i propri sogni.

Ben detto Ricardo!