E’ un’avventura che si è conclusa in trionfo sabato 10 novembre, con la conquista del titolo nazionale di Miss Androgynous 2018 e il premio Performer 2018, quella vissuta da Stefano, in arte Narciso Androgynous Queen. Nata a Roma 25 anni fa, di giorno è un make-up artist e di sera si trasforma nella strabiliante performer Narciso. L’abbiamo raggiunta telefonicamente per un’intervista “a caldo” subito dopo la meritata vittoria.

Intervista a Narciso Androgynous Queen, Miss Androgynous 2018!
Buongiorno Narciso e complimenti per la vittoria della terza edizione di Androgynous. Sei emozionata, te lo aspettavi?
Grazie mille, è stata una grande emozione e no…non mi aspettavo di vincere questo importante concorso dedicato alle drag androgine.

Quando hai iniziato ad interessarti al mondo delle drag queen?
Il mondo drag mi ha sempre affascinato in quanto con una maschera si riesce a diventare ciò che si vuole, o meglio, materializzare istinti e lati nascosti che restano nell’ombra, alla luce del Sole.

La tua inclinazione verso il lato più “dark” androgino quando è scattata?
Metà della mia anima è dannata, ma più che “dark” questa mia inclinazione la definirei “glamour”.

Era il primo concorso a cui partecipavi? Come ti sei preparata?
Androgynous è il mio primo concorso e ho voluto affrontarlo con dedizione e tenacia ma anche con molta tranquillità.

Hai indossato degli outfit pazzeschi e anche il make up era curatissimo. Hai fatto tutto da sola o hai qualche stilista che ti segue?
Il make-up è farina del mio sacco e gli outfit realizzati da un duro lavoro di squadra tra la mia madrina, la nostra sarta e me.


Hai degli artisti di riferimento a cui ti ispiri? Chi sono i tuoi preferiti?
In primis alla mia madrina ShedorianLux. Vanno poi a seguire poi artisti di calibro internazionale sia del mondo drag che non.

Essere una drag queen androgina per te, cosa significa?
Narciso racchiude tutte quelle pulsioni e lati nascosti che Stefano tiene al sicuro.

Che cosa vuoi comunicare al tuo pubblico durante le tue esibizioni?
Le mie esibizioni mi aiutano a condividere la mia anima con chi mi guarda e ascolta.

Hai mai subito discriminazioni per il tuo modo di essere?
Da piccolo vivevo in un paesello molto chiuso a livello mentale, per questo la mia adolescenza non è stata delle migliori, adesso però le cose vanno decisamente meglio.

Vuoi ringraziare qualcuno in particolare per la tua vittoria?
Ringrazio la mia super madrina ShedorianLux, che è stata una meravigliosa guida, una spalla e un amico speciale Nancy per gli outfit e i continui caffè, la giuria e il mio compagno, che mi supporta e sopporta ogni giorno (sorride).

Narciso, adesso quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Questo di Androgynous non è un arrivo ma un bellissimo traguardo, ora mi aspetto di crescere sempre di più e raggiungere tanti altri traguardi. Il mio sogno nel cassetto è quello di portare Narciso a livello discografico.

Grazie a Narciso Androgynous Queen. Vi ricordiamo che potete vedere l’intero reportage della serata sul sito Piccole Magazine Tv.