Nasco a Milano da una mamma piena di sogni e un padre molto autoritario“: così si presenta Dancan, classe 1997, in arte Madama Lancaster, giovanissima drag queen seconda classificata al concorso Beauty Queen Lombardia 2019, presentato da Sebille Garcia e Giacomo Peperita Liuzzi. Conosciamola meglio.

Intervista a Madama Lancaster: "amo far ridere le persone!"Buongiorno Madame Lancaster, presentati ai nostri lettori.
Buon giorno! Sono Dancan alias Madama Lancaster (per gli amici La Lancaster – ride). Oltre che la drag queen faccio il bar tender, ovvero mi occupo dei cocktail, ma non li bevo (ride).

Congratulazioni per il secondo posto al concorso Beauty Queen Lombardia, hai regalato forti emozioni. Qual è lo studio che si nasconde dietro a questa passione?
Grazie mille! Non immagini l’emozione che ho provato nel sentire il mio nome pronunciarsi quella sera, ho pianto tanto, mi sono sentito all’apice dei sacrifici che dedico a questa professione da quasi 7 anni ormai… è sempre una grande emozione calcare una passerella! Dietro la nostra immagine c’e sempre grande preparazione, ovvio, a seconda del personaggio…c’è chi con un po di eyeliner e due ciglia finte si crede drag queen ma non è cosi.. io per esempio impiego sempre almeno 3 ore per prepararmi!

Il risultato finale però è strepitoso. Ma chi è Madama Lancaster?
Madama Lancaster è una pazza con la fissa per il suo sorriso (ride) e nasce 7 anni fa quando ero al principio del mio essere gay. I primi locali gay, prime compagnie di amici, primi amori… andai in un noto locale gay di Milano e quando vidi per la prima volta la bellezza statuaria e devastante di due drag qeen che erano su quel palco me ne innamorai.

Sembri una persona molto solare, hai un’allegria contagiosa!
Ho sempre amato far ridere le persone e fare il “giullare” del gruppo, quindi ho unito le due cose: la mia passione per il trucco alla mia passione per le risate. Così è nata la Lancaster, il cui nome deriva dai suoi primi trucchi dell’omonimo marchio di cosmetici.

Intervista a Madama Lancaster: "amo far ridere le persone!"Com’è nata la passione per lo spettacolo e come hai conosciuto il mondo delle Drag Queen?
Nasce quando, una volta “abbozzato” il mio personaggio, conosco drag queen del calibro di Peperita, Wanda, la Cesira… REGINE DEL PALCOSCENICO ITALIANO e da li ho cercato sempre di migliorarmi crescendo, di rappezzare i miei sbagli avendo iniziato nemmeno all’età di 16 anni, ero piccola e dovevo crescere in tutto. Da li ho iniziato a conoscere questo fantastico mondo delle drag queen che mi affascina sempre di più giorno dopo giorno.

Come vivi il contrasto tra la vita di tutti giorni in cui sei un ragazzo come tutti gli altri e la notte, quando ti travesti?
Ormai le due cose sono quasi fuse in una, non perché io esca di casa truccato intendiamoci, ma perché é una cosa a cui penso molto e dedico tanto tempo, studiando le mie esibizioni le.mie acconciature e i miei look. Per me Dancan si trucca ed è Madama Lancaster.

Una tua definizione di Drag Queen?
La drag queen, è un personaggio che con i suoi piccoli particolari può farti ricordare chi è. Ricordiamoci che la drag queen è solo cabaret e spettacolo, non ha nulla a che vedere con il sesso e cose di questo genere… certe mettono una parrucca e un paio di tacchi e credono di essere drag queen, ma drag si nasce.

Che genere di spettacoli proponi al tuo pubblico?
Diciamo che amo spaziare, posso essere classica show girl e anche androgina. I miei spettacoli puntano sempre ad avere un playback impeccabile e amo tantissimo fare trasformismo, imitando cantanti famosi, come Anna Oxa, Boy George, Lady Gaga e tanti altri.

Ci sono drag da cui hai preso ispirazione?
Sono sempre ispirata da alcune drag queen americane come Katya e Bianca del Rio, ma tra le artiste italiane, la mia fonte di ispirazione è Sandra Show, che tutti conosciamo per i suoi look stratosferici e androgini.

Il pubblico è sovrano?
Si, assolutamente si! Sentire l’approvazione del pubblico e i loro applausi è la cosa migliore per una drag queen, ti Intervista a Madama Lancaster: "amo far ridere le persone!"fa sentire alle stelle!

Tu sei molto giovane ma hai già alle spalle una buona esperienza. Che consiglio daresti a chi vuole intraprendere la carriera di drag queen?
Uno solo: UMILTÀ, tanta umiltà… in questo mondo ce ne è bisogno!

Che progetti hai per il futuro? Dove ti vedremo prossimamente?
Beh, sto per iniziare con nuove avventure come il WOW di Parma e il CRETINA di Piacenza che mi vedono nuovamente RESIDENT DRAG per l’ennesima volta. poi c’è il Divina di Bergamo che mi fa sempre sentire a casa, il Nautilus Club, il Patchuli e il Mamos di Bergamo con il mio nuovo appuntamento al venerdì sera LA MALA EDUCACION, quindi continuerò cosi… facendo sempre sognare il mio pubblico! E per rimanere aggiornati sui miei appuntamenti seguitemi sul profilo Ebrahim Sharbash!

Grazie Madama Lancaster, è stato un piacere, vuoi dire altro ai nostri lettori?
Vivete e lasciate vivere, perchè se non lasciate vivere sarete i primi a smettere di farlo! Un grosso bacio, sempre e comunque dalla vostra Madama Lancaster!

***
Vi ricordiamo che l’evento è stato trasmesso in diretta streaming sul sito www.ilpiccolemagazine.tv. Sognate con noi!