Buon 16° Compleanno Fetish Night!

Venerdì 28 luglio torna la Fetish Night presso la Villa Il Tempio a Saludecio (Rimini). Un’immensa villa immersa nelle colline riminesi tutta da scoprire, fornita di una lussuriosa SPA, dungeons (sale attrezzate per giocare) attrezzatissimi, parco per pony play (gioco di ruolo erotico in cui uno dei partecipanti assume il ruolo del cavallo/pony e l’altro del padrone), piscina esterna, stanze private daranno il benvenuto a tutti i partecipanti. Abbiamo fatto due chiacchiere con Fusco JohnDoe, uno degli organizzatori.

Ciao John, parlaci un po’ di te e di come hai iniziato a lavorare per la Fetish Night.
Credo di poter iniziare dal momento in cui “John” è nato. Anno 2012, era un venerdì notte e stavo scendendo per la prima volta le inconfondibili scale del Tref Point, prima ed indimenticabile sede della Fetish Night.
Da allora l’ho frequentata praticamente ogni mese conoscendo sempre più persone e facendo amicizia con tutti, anche con lo staff della festa che era sorprendentemente accogliente e caloroso. Fin dalla prima volta mi sono sempre sentito come fossi a casa e quando c’era bisogno ho sempre dato una mano. Quasi 3 anni fa mi venne chiesto di entrare a far parte dello staff e ne fui così onorato che accettai senza nemmeno pensarci. Collaborare con Ruvido e Rossana per organizzare la Fetish Night è per me un piacere, un’esperienza unica e molto importante.

Da dove nasce l’idea della serata e quali saranno le sue caratteristiche principali?
L’idea è nata prima di tutto dalla mente di Ruvido, riuscendo a concretizzarla 8 anni fa insieme ad altre persone motivate quanto lui. Prima di tutto ci interessa fornire un ambiente sano e accogliente, in cui chiunque possa sentirsi a suo agio perché rispetto, libertà e privacy sono per noi fondamentali. Abbiamo tante diverse strutture e zone attrezzate per ogni evenienza e pratica. Senza dimenticarsi che ora ci sono anche due piani di privé, la SPA e nella stagione estiva tutto il parco esterno con piscina. Questo mese stiamo anche organizzando un camping nel parco della villa.
Finita la serata si può restare a godersi una bella giornata anche tutto sabato con musica, piadina e qualsiasi cosa si voglia fare!

A che tipo di pubblico si rivolge?
A qualunque adulto abbia voglia di scoprirsi o che già conosca bene se stesso, insomma chiunque sia anche semplicemente curioso. E’ una serata per potersi rilassare e lasciarsi andare, essere se stessi nel pieno reciproco rispetto, chiunque desideri questo è il benvenuto!

Come mai è stata scelta La Villa Il Tempio come location?
Con la Villa Il Tempio è stato una sorta di amore a prima vista. È immersa fra le colline riminesi regala bellissimi cieli stellati e per chi fa tardi albe indimenticabili. E’ immensa, piena di stanze e il giardino con la piscina regalano una bellissima atmosfera esterna. Ci è sembrata la location più ovvia in cui provare a trasferire la nostra festa.

Che aspettative avete?
Quella di luglio sarà la sedicesima edizione della Fetish Night che facciamo alla Villa, le mie aspettative sono state ampiamente superate da tempo e sono molto contento di averne conferma grazie alle risposte di gradimento che ricevo ogni volta. Questo non fa altro che spronarmi a cercare di fare sempre di meglio.

Quali obiettivi vuoi raggiungere da qui a qualche anno?
Con la Fetish Night spero di poter contribuire alla sua continuazione il più a lungo possibile.
Per me la FN ha fatto veramente tanto e spero che possa fare altrettanto per tante altre persone. Insomma, si punta a far del proprio meglio o anche di più se necessario.
Nella sfera personale, sto puntando ad una promozione a lavoro e nel tempo libero mi dedico a far “l’artigiano”: prima o poi mi piacerebbe portare qualche mio strumento alla festa in modo che chiunque possa usarlo!

Chi sogni come cliente numero uno?
Chiunque esca dalla nostra festa con un sorriso o un’espressione serena sul viso.

Fusco JohnDoe, infine, ti va di raccontarci la tua prima volta in un locale notturno?
Credo che qualsiasi cosa possa dire non sarebbe pubblicabile (ride). E’ stato un piacere.

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Condividi