Abbiamo fatto due chiacchiere con Andrea Lorenzin, in arte La Crisandra (LaCry). 35 enne drag queen veneta di Padova, LaCry calca da diversi anni con successo i palcoscenici più importanti di Italia, tra cui quello del Padova Pride Village ed è organizzatrice del concorso Beauty Queen “La più bella Drag Queen d’Italia” selezione Triveneto.


Ciao Andrea, presentati brevemente ai nostri lettori.

Ciao a tutti! Allora, da uomo sono Andrea, non mescolo il personaggio con la vita reale e lavoro come parrucchiere e barman! Mi piace cantare e fare bricolage. Sono una persona semplice, un tantino esuberante e con un carattere di “merda”, passami il termine! (ride)

Avrai un carattere forse difficile ma come drag queen “spopoli”. Quando ha iniziato ad affascinarti questo mondo?
Era il 2007 e ricordo che ero a Londra. Cominciai per gioco ed ero orrenda! (ride). Ho iniziato esattamente nel 2007 a Londra, per gioco ed ero orrenda! Il personaggio de La Crisandra è nato un paio di anni dopo.

Un nome curioso, che origine ha?
Il nome nasce dall’unione del mio nome e quello di mia mamma! Cristina togliendo un pezzo CRIS e aggiungendo un pezzo del mio Andrea ANDRA, Crisandra poi abbreviato il LaCry.

Hai degli artisti preferiti a cui ti ispiri?
Non ho nessun artista in particolare, amo tutti i genitori musicali, soprattutto le vecchie cantanti italiane come Mina, Mia Martini. Nel mio percorso di studi ho frequentato un corso di trucco, ma la mia vera scuola sono state le drag queen che ho incontrato per la mia strada!

Cosa significa essere una drag queen per te?
Fare la Drag Queen vuol dire Sacrificio e tanta buona volontà! Ci sono molte Travestite, passatemi il termine, e ormai poche Drag Queen.

Non le mandi a dire. A tutte le aspiranti drag che consigli daresti?
Consiglierei di non farlo! Fare la DragQueen non è facile e richiede tanti sacrifici, non è un gioco si tratta di vera e propria Arte! Dobbiamo avere doti di recitazione, dizione, postura e tutto quello che serve per stare su di un palco!

Sei reduce del successo di Ciao Drag Queen – selezioni Triveneto e sei organizzatrice della selezione Triveneto del BeautyQueen e altri concorsi, ti va di parlarcene?
Dal Ciao Drag devo dire che mi ha divertito molto! Gli altri concorsi che organizzo, il Drag&Quale, il BeautyQueen e il Once Upon Drag, sono tutti format molto diversi tra loro e amo il fatto di veder le varie differenze tra le drag, sia in fase trucco che sul palco! Tutte diverse tra loro e tutte così simili!

Intervista a LaCry
Organizzare tutto al meglio immagino sia tutt’altro che facile. Dove trovi ogni giorno la carica per farlo?
Organizzare i concorsi no, non è facile, per niente! Richiede tanto tempo e tanti sforzi!

Che progetti hai per il futuro?
I miei progetti per il futuro non hanno limiti! Magari domani sarà la mia ultima uscita o magari continuerò per anni ancora! Il mio sogno più grande sarebbe aprire il mio salone!

Grazie LaCry, vuoi aggiungere qualcosa in conclusione?
Amo dare e far vivere EMOZIONI! Una giornata senza sorriso è una giornata persa.

In bocca al lupo per tutto LaCry!