“E’ un lavoro in cui serve usare la testa”

Roberta Kelly è conosciuta come “la regina Brasiliana” ed è una bellissima Padrona che vive a Quarto d’Altino, in Veneto. E’ molto trasgressiva, sexy e specializzata nella dominazione e nei giochi fetish. Di indole piuttosto riservata, parlandole, siamo stati subito colpiti dalla sua aura autoritaria. Per chi cerca una situazione intrigante e mai banale, è sicuramente la compagnia ideale per momenti di piccante relax.

Buongiorno Roberta, grazie del tempo dedicato. Allora, come si trova qui in Italia?
Buongiorno a voi. Direi bene, mi piace stare in questo Paese e mi trovo molto bene con la clientela italiana. Ormai sono da 9 anni che vivo qui e non posso certo lamentarmi, sono stata accolta con calore.


Sappiamo che Lei ha una corte di schiavi piuttosto devoti.
Si, ho tantissimi schiavi e clienti che strisciano ai miei piedi. Mi portano spesso dei bei regali, come profumi o scarpe, oppure capita che conceda loro l’onore di portarmi fuori a cena…e pagare tutto, ovviamente (sorride sorniona).

Le piace trattarsi bene!
E farmici trattare! Adoro fare shopping, in particolare amo la marca della casa di moda Guess: ogni settimana vado a fare acquisti, mi piacciono le cose belle e costose.

Qual’è il suo segreto per avere così tanti schiavi?
Deve piacerti quello che fai, io amo il mio lavoro. Essere severa, comandare, imporre la mia autorità sono doti naturali e vengono riconosciute dai sottomessi, capiscono che non è finzione, per me. Inoltre, in tanti cercano proprio una persona autoritaria con cui rapportarsi, vogliono la mia compagnia e sono disposti a tutto pur di ottenerla.

In Italia che genere di pratiche Le vengono più richieste?
Premetto che in Italia c’è una incredibile richiesta di avere incontri con una Mistress. Ricevo le richieste più disparate, dall’adorazione di scarpe e piedi a sessioni di bondage più o meno leggero; c’è anche chi chiede di essere usato come toilette umana! Lavoro tantissimo anche con la “femminilizzazione”, ovvero vestire da donna gli uomini: è una cosa che mi piace molto fare.

C’è qualcosa che proprio non fa volentieri, invece?
A livello di “giochi”, faccio tutto, non ho remore di alcun tipo, mi ritengo una persona versatile: adoro i preliminari estremi, i giochi di ruolo, usare le fruste. Uniche due cose: chiaramente non mi sottometto, anche se a volte qualcuno lo chiede, e non vado con le donne, al massimo coppie.

C’è un aneddoto curioso che vorrebbe raccontarci?
Ce ne sono tantissimi, ma non si possono svelare! Posso dire però che ho uno schiavo che è letteralmente innamorato dello smalto rosso che stendo sulle unghie dei miei piedi, impazzisce ogni volta che li vede. Un’altra volta invece mi hanno regalato un viaggio in Spagna.
Decisamente non intendo lasciarlo come lavoro, anche se serve molta pazienza e devi sempre lavorare “con la testa”, mi piace davvero tanto e ho trovato la mia strada.

Condividi