Nella vita di tutti i giorni è Leos, un giovanissimo 22enne cubano che fa il barista ad Asti ed è appassionato di musica classica (è stato ballerino). Di notte invece, veste i sontuosi abiti di Alexandra, la strepitosa vincitrice di Ciao Drag Queen – Selezione Piemonte.

Buongiorno Alexandra, complimenti per aver vinto Ciao Drag Queen Piemonte, te lo aspettavi? Ti eri preparata molto?
Ciao a tutti i lettori de Il Piccole Magazine e grazie mille per il complimento! A dire la verità, sinceramente non me l’aspettavo di vincere Ciao Drag Queen Piemonte, ero così in ansia! Mi ero preparato ma all’ultimo momento ho avuto dei problemi e ho mancato una puntata, quindi avevo perso dei punti ed era cambiato il punteggio. Comunque, il giorno della finale mi sono detto: “non è ancora tardi, mettiamoci in gioco e vediamo cosa succede!”.

Hai fatto del tuo meglio e il risultato è sotto gli occhi di tutti. Mi racconti un po’ come è nata Alexandra?
Alexandra è un personaggio nato a Cuba nel 2012, e tramite lei voglio trasmettere energia e sensualità. E’ simpatica e divertente! Sai, per me una Drag Queen è un artista, un personaggio creato per intrattenere gli spettatori, trasmettere messaggi e fare divertire!

Il mondo delle drag queen ti ha sempre attratto?
Quando ero a Cuba frequentavo un locale dove si facevano spettacoli drag e dal primo momento mi son detto che un giorno l’avrei fatto anch’io! (sorride). In effetti il giorno del mio 16mo compleanno è stata la mia prima uscita pubblica, poi ho fatto dei concorsi dove ho ottenuto dei bei risultati. Poi sono arrivato in Italia e ho iniziato a lavorare in discoteca alla serata Les folies Scandal Torino, come drag immagine.

Insomma, ti sei dato parecchio da fare! Hai difficoltà a far convivere Alexandra con la tua vita quotidiana?
Diciamo che per me Alexandra è solo il mio personaggio ed è una cosa che ho ben chiaro. Di giorno sono Leos, barista, ma poi quando arriva Alexandra…ciao!! Tutto cambia, non sono più io! (ride).

Ti chiedi mai cosa possa pensare la gente di questa tuo lato pittoresco, in senso buono?
Sinceramente non mi interessa ciò che può pensare la gente di me, io mi sento felice come sono. Sono una artista e, cosa più importante, sono un essere umano uguale a qualunque altro! Cammino sempre con la testa in alto e sono molto fiero di me! (sorride).

Alexandra: 'sono fiera di me stessa!'A Ciao Drag Queen Piemonte hai stupito tutti con degli show molto intensi.
I miei spettacoli sono molto emozionanti, energici, esplosivi, un mix di interpretazione, ballo scatenato e hanno sempre coreografie studiate per gli spettacoli stessi. Sono felice quando il pubblico apprezza il mio lavoro.

C’è qualcuno che ammiri particolarmente e da cui ti lasci ispirare?
Sinceramente no, ma mi sono fatto guidare dalla mia “mamma” artistica e dal mio “padre” artistico , Gina Gonzalvez e Yoneli Gonzales. Loro sono stati i primi ad aiutarmi a far crescere il mio personaggio Alexandra, poi ho conosciuto Gina Lellafrigida e Max Extremis e anche loro mi hanno dato fiducia e mi incoraggiano tanto! Ma questo non vuol dire che non ammiro il lavoro delle altre mie colleghe.

Quanto è importante per te il contatto col pubblico?
E’ molto importante: un vero artista deve fare arrivare al pubblico il messaggio che vuole trasmette in ogni interpretazione, sia col ballo sia col canto.

Fresca di vittoria, c’è qualche consiglio che vorresti dare alle nuove leve drag?
Credi in te stesso, in ciò che fai, in ciò che vuoi trasmettere, goditi questo mondo di colore ma prendilo anche sul serio, perché questo è un mestiere in cui ci vuole un po’ di serietà! Non fare caso a ciò che può dire di te la società: tu sei tu e nessuno ti deve dire cosa fare!

Alexandra, dove ti vedremo prossimamente?
Allora, dopo Ciao Drag Queen, nuove porte si sono aperte ma continuerò comunque a mettermi in gioco: domenica 3 marzo sarò al Beauty Queen Liguria 2019, il 15 marzo sono ospite alla finale di Ciao Drag Queen Triveneto e poi se tutto va bene sarò al Drag Factor Lombardia!

Grazie per il tempo che ci hai dedicato, vuoi aggiungere qualcosa?
Ora che ho una corona in testa mi sento in dovere di dare un messaggio positivo a quelli che vogliono iniziare questo lavoro e cercherò di aiutarli con il mio personaggio e la mia arte per portare spettacoli di qualità in giro per l’Italia. Un caro saluto a tutti dalla vostra Alexandra!

Un saluto a te e ricordiamo ai lettori che potete vedere l‘intervista video di Alexandra e tutto il reportage dell’evento su Piccole Magazine Tv!

Salva

Salva

Salva