Abbiamo fatto due chiacchiere con Alberto Boggeri, noto make-up artist freelance, che ci ha parlato di quanto sia importante esaltare la bellezza di ogni persona valorizzandone la vera essenza.

Buongiorno Alberto, raccontaci di te.
Buongiorno, sono Alberto Boggeri, piemontese di origini, abito nella piccola Pavia da una decina di anni e lavoro come make-up artist freelance. Come hobby invece studio canto e danza contemporanea.

Tre aggettivi per descriverti.
Allegro, riflessivo, bastian contrario!

Come è nata la tua passione per il mondo del make up? Hai fatto studi particolari?
A dire il vero ho sempre trovato molto affascinante il mondo del make-up: già da piccolo per le recite scolastiche mi piaceva colorare i volti dei miei compagni per trasformarli nei personaggi che dovevano interpretare. Crescendo, dopo gli studi, ho deciso di frequentare una scuola milanese per diventare truccatore professionista. Era un percorso che mi chiamava ed io l’ho ascoltato.

Parlaci della tua visione del make-up. Quanto deve essere naturale e quanto deve essere moda e/o fuori dagli schemi classici?
Per me il make-up è giocare con l’espressione di sé: non ha genere, razza o età. Penso che sia un momento per se stessi, per coccolarsi e prendersi cura, un rituale magico. Per mio gusto personale cerco sempre la leggerezza e la morbidezza nel make-up. Provo ad esaltare la bellezza della persona che ho davanti, a valorizzarne i colori e le forme senza che il viso venga sopraffatto dal trucco. È un mio pensiero che cerco di riportare anche nei miei lavori, ma sono un sostenitore di tutte quelle persone che indossano make-up più intenso, per insicurezza o per essere fuori dagli schemi e di chi sceglie invece di non truccarsi affatto. Penso che ognuno debba sentirsi libero di apparire come più è a suo agio.

Quali sono le qualità fondamentali professionali e personali che deve avere un make-up artist per avere successo?
Penso che serva il talento ma anche tanta passione e umiltà.

C’è qualche personaggio o persona particolare che ti piacerebbe truccare?
Ci sarebbero tanti personaggi, attori,attrici e cantanti che mi piacerebbe truccare e conoscere, perché il trucco per me è anche fatto anche di tatto, connessione, condivisione.

Cosa non deve mai mancare nella make-up routine giornaliera?
Non deve mai mancare il volersi bene, che è il primo segreto per essere più belli.

Parole giustissime Alberto! Una curiosità: cosa porti sempre con te in valigia?
In valigia con me porto sempre la voglia di conoscere persone nuove e di vivere nuove avventure. E anche la protezione solare.

Dove possiamo ammirare i tuoi lavori, dove e chi trucchi di solito?
Mi capita di lavorare in genere nella città di Milano ma anche nel resto d’Italia e Francia con modelle o attori e attrici per fotografie, teatro, videoclip, eventi ma anche per matrimoni. Solitamente posto i miei lavori sul mio profilo Instagram.

Progetti per il futuro e sogni da realizzare?
Sicuramente mi piacerebbe molto poter lavorare più spesso all’estero, sia in Europa che negli Stati Uniti per il Cinema. In particolare vorei visitare il Giappone per conoscerne meglio la cultura che trovo molto interessante.

Grazie mille Alberto Boggeri per questa intervista, ci vediamo presto e buon lavoro!

Inoltre, guarda tutte le video interviste su Il Piccole Magazine Tv.

Condividi