Domani, venerdì 10 gennaio, a partire dalle ore 21, al Largo Venue a Roma si terranno le attesissime selezioni per il centro Italia del concorso The Queen of Throne, il primo EPIC-TALENT per drag queen, interamente “destrutturato”. Curiosi di sapere cosa significa? Non avete che da prenotare il vostro biglietto o guardare la diretta streaming sul Piccole Magazine Tv e scoprire un nuovo modo di fare concorso, primo e unico in Italia del suo genere! Dopo: nulla sarà più come prima! La nostra intervista doppia a Kassandra Hell e Crystal Heaven, ovvero il duo Le Heaven&Hell, organizzatrici dell’evento.

Ci siamo, domani inizia ufficialmente The Queen Of Throne, siete emozionati? Come stanno andando i preparativi?
(Kassandra Hell) L’emozione è tanta. Siamo al nostro primo concorso come madrine e direttrici artistiche. Dietro le quinte di uno spettacolo c’è un mondo: essere coloro che tengono i fili di tutto, è un’esperienza per noi nuova ma intrigante e avvincente! I preparativi vanno avanti da qualche mese, e ormai ci rimane solo da accendere le luci sul palco!

(Krystal Heaven) Siamo super emozionati, un mix di ansia, tensione, voglia di fare, di salire in scena, paura di sbagliare. Siamo al nostro primo concorso; non più in veste di concorrenti, ma di organizzarti, direttori artistici: per noi un grande onore ed un grande passo.
Stiamo preparando tutto nel migliore dei modi: le performance delle concorrenti, la storia che legherà tutta la serata, musiche, scenografia, outfit. Ormai i motori sono pronti ad accendersi

Potete già svelarci i nomi delle concorrenti in gara?
(Kassandra Hell) i concorrenti sono 8 divisi in due categorie: il bene: Stella Dream, Ophelia Rose, Gionatella e Madam Lechat. Il male: Esme la Gatta, Avada Kedavra (che è una donna biologica, quindi una bio-queen), Tamara Strange e Nicol Zaffira.

Ci saranno ospiti speciali alla serata?
(Kassandra Hell) Si! Oltre alle nostre amiche e giurate Marilyn Bordeaux (che giudicherà gli outfit) e Michelle Terracina (sezione Makeup), avremo l’onore di ospitare in giuria Floriana Secondi (vincitrice del Grande Fratello 3, e opinionista della D’Urso) e Francesco Stella (produttore televisivo e attore, tra le altre cose, in “Un posto al sole” “Centovetrine” “R.I.S.5” “Don Matteo 7”, e molte altre fiction, serie televisive, e film).
Avere personaggi del loro calibro, non fa che renderci orgogliosi del lavoro fatto con tutta la nostra squadra del The Queen Of Throne.

Che aspettative avete da questo concorso, che è la prima volta che organizzate e che è così differente e originale rispetto ai tradizionali? Come è strutturato?
(Kassandra Hell) Le aspettative sono alte, perché il parterre di artisti che ha collaborato con noi alla realizzazione del progetto, è altamente professionale e specializzato. Creare un talent destrutturato, è stata una sfida. È stato come dar vita ad un unicorno: tutti ne parlavano, ma mai nessuno ne ha visto uno. Noi, nel nostro piccolo, abbiamo deciso di accorpare la sfilata delle concorrenti, le loro performance e gli ospiti, in un unico blocco, filato, di 50 minuti, creando una storia e usando le nostre voci narranti come “collante” tra i vari pezzi. Il risultato è una sorta di “musical” interattivo senza pause, dove anche la giuria decreterà la vincitrice all’interno di una “performance”, rendendo la premiazione scenografica, come la scena di un film. Poi, dopo una breve pausa, ci sarà una seconda parte più leggera (che il mio compagno Christian ama chiamare: “il dopofestival”- ride) dove la giuria e gli opinionisti commenteranno ciò che hanno visto nella prima parte. Abbiamo semplicemente snellito il concorso, dedicandolo interamente alle ragazze, che per tutta la prima ora staranno sempre in scena, libere di concentrarsi sulla loro arte. Tutto ciò che è commento (che giustamente ci deve essere, essendoci una giuria) sarà accorpato successivamente dove tutti saranno più sereni e liberi dalle ansie della scena, per parlare e dialogare.

(Krystal Heaven) Le aspettative sia nostre che di tutte le persone che ci hanno aiutato sono alte. Per noi è stata una sfida sin dall’inizio: azzardata (forse) voluta (anche), ma fieri di averla accettata. Abbiamo diviso lo show in due tempi: la prima parte contiene tutto lo spettacolo;dallo show di apertura(con la presentazione delle due forze: BENE e MALE e delle relative concorrenti che ne faranno parte pronte a sfidarsi) fino alla proclamazione/incoronazione della Regina. Il tutto inserito all’interno di una storia: chi verrà alla serata, si siederà e sarà catapultato all’interno di un atmosfera epica, di un film animato della durata di circa 50 minuti senza alcuna interruzione. Nella seconda parte,invece, non abbasseremo il tiro, ma daremo modo a giurati ed opinionisti di dire la loro su ciascuna concorrente, consegneremo alle prime tre classificate premi ed ospitate in altre serate su palchi di altre realtà locali, che ci hanno appoggiato e…non sveliamo altro, ma ci saranno altre sorprese con altri artisti che faranno qualcosa con noi.

Senza pensarci troppo…per voi una drag queen è..?
(Kassandra Hell) Una drag queen è…Arte. In tutte le sue più disparate forme. E’…emozione, stupore.

(Krystal Heaven) Per noi è tanta, ma tanta roba, è difficile da spiegare con poche parole, ma cercheremo di essere il più sintetici possibile: é Arte, carisma, bellezza, presenza, ilarità, colore, passione, energia, è una SECONDA CASA, dove poter essere se stessi seppur sotto “mentite spoglie “

C’è qualche artista drag che amate particolarmente, sia all’estero sia in Italia? Se si, cosa vi colpisce?
(Kassandra Hell) Del panorama estero adoro moltissimo Drag Sethlas: ha un’energia pazzesca e una vèrve scenica invidiabile. Del panorama nostrano le Karma B: sono un duo che punta all’identicità della coppia, come noi puntiamo sulla diversità, ma sono artiste complete, a tutto tondo, capaci di esportare all’estero il prodotto “drag” italiano, puntando sulla completezza di una figura artistica.

(Krystal Heaven) Si ce ne sono: partendo dall’estero abbiamo la grande Rupaul (dragsinger, presentatrice, icona di moda e stile) in Italia abbiamo Fuxia, Diamond, Karma B (pilastri per noi drag nel nostro Paese ) e tante altre ancora che amiamo e stimiamo.

Un augurio a tutte le concorrenti?
(Kassandra Hell) Un augurio: Ragazze: non smettete mai di crescere e di volere di più da voi stesse! Ascoltate sempre i consigli che vi vengono dati, perché saranno il bagaglio che vi porterete appresso e che condividerete con altri quando toccherà a voi dar consigli! Siate umili. Sempre! E come sempre: vinca la migliore!
Importantissimo: un doveroso grazie di cuore a Last Queen e Cèline, ideatrici del concorso. Il The Queen Of Throne è una loro idea, e noi siamo solo madrine della selezione centro di quest’anno. A loro va il nostro grazie più grande: per aver visto in noi del potenziale, per aver creduto nelle nostre capacità, per averci dato stima, affetto e sostegno. Loro due, avendoci visto una sola volta in una giuria, hanno voluto “scommettere” su due drag emergenti come noi: c’è bisogno di novità, e voi siete questa novità, ci dissero. Speriamo che il lavoro da noi fatto sul vostro format, sia all’altezza!

(Krystal Heaven) L’augurio che facciamo a tutte le concorrenti è quello di crederci sempre,mettercela tutta,essere umili e vere in tutto quello che fanno e faranno in futuro. Ascoltate sempre i consigli e le critiche (costruttive) che vi vengono fatte. Non si nasce mai imparati e non si finisce mai di apprendere…In bocca al lupo a tutte quante e come si dice in questi casi: MERDA, MERDA, MERDA!

Grazie Le Heaven&Hell, in bocca al lupo per domani e a presto!

Inoltre, guarda la precendente video intervista di presentazione dell’evento su Il Piccole Magazine Tv!