Intervista a Ennio Caruso - “Amo far star bene chi incontro”Buongiorno Ennio Caruso, siamo davvero curiosi di conoscerla. Come primo punto, per poter presentarla al meglio, desideriamo sapere un pò su di Lei. Quanti anni ha, dove si trova, a cosa si dedica, ecc.
Amante dello stile e dell’eleganza, sono un ragazzo molto semplice, calmo e pacato, allegro e di buona compagnia.
Nella vita privata mi ritengo un solitario e oltre agli affetti familiari, concedo la mia fiducia a pochissime persone.

Ho 25 anni, sono siciliano e vivo sulla costa orientale dell’isola, esattamente nel centro città del capoluogo catanese.
Sono un imprenditore e mi piace praticare sport. Ascolto molto la musica, mi piace il mare, adoro molto viaggiare per scoprire nuove realtà e i diversi stili di vita che colorano il nostro mondo.

Ennio, è interessante poter conoscere il suo concetto e il significato di essere un gigolò?
Essere un gigolò è un’arte innata. Non si studia a scuola né si impara frequentando un corso, nasce dentro di te.
Fare il gigolò significa amare il sesso in tutte le sue forme e sfaccettature. Essere elegante, gentile e delicato nei modi. Bisogna conoscere a fondo le donne, sapere cosa desiderano, capirle nel profondo in ogni loro esigenza, in ogni voglia perversa.

Per Lei, qual è la differenza fra il termine Gigolò e il termine Escort?
Secondo me i due termini, Escort e Gigolò, sono separati da una linea sottilissima.
Mi spiego meglio. Entrambi svolgono lo stesso identico ruolo di accompagnatore e di sexual trainer, con la differenza che l’Escort rispetto al Gigolò non si prende cura solo delle donne ma anche di uomini, di coppie etero o gay.
Categorie che all’inizio del mio percorso di accompagnare e sexual trainer ho incontrato grazie alla mia poliedricità nell’essere Bisex.

Intervista a Ennio Caruso - “Amo far star bene chi incontro”Secondo Lei, quali sono gli aspetti considerati come più importanti di un Gigolò? Quali sono i suoi servizi? Esiste un limite da rispettare da parte sua?
Da sempre amo far star bene chi mi incontra e desidero offrire e ricevere il meglio da ogni esperienza vissuta.
Mi piace molto, comprendere e condividere ogni singolo pensiero e situazione che caratterizza la vita di ognuno di noi. Mi fa star bene il poter dare dei consigli e condividere opinioni godendoci un momento di relax.

I miei servizi?
Posso essere, accompagnatore per cerimonie, teatro, cene di gala ed eventi particolari. Ma anche semplicemente ad una cena e un dopo cena all’insegna del piacere.
Sono disponibile per tattiche di ingelosimento, prove di fedeltà, prime esperienze. Posso essere un regalo originale o interpretare il personaggio di cui si ha bisogno in quel momento.
Finto fidanzato, marito, amante, amico ecc.

Metto a disposizione le mie conoscenze di sexual trainer per risolvere dubbi e insicurezze nell’ambito della sfera sessuale.
Women’s life coach per le donne che vogliono capire dove sbagliano con gli uomini e correggere i propri difetti.
Oppure posso essere semplicemente un gigolò speed per un incontro di sesso mordi e fuggi.

Se esiste da parte mia un limite da rispettare?
Solo in rispetto reciproco della persona e del corpo.

Parliamo adesso invece a ciò che significa per le persone essere in sua compagnia.
Come già risposto nella precedente domanda, amo far star bene chi mi incontra e desidero offrire e ricevere il meglio da ogni esperienza vissuta.
Oltre ad essere una persona socievole, seria, riservata, tranquilla, disponibile, allegra, dolce nei modi, amante dell’igiene personale e della cura del mio corpo, so ascoltare e consigliare. Soprattutto però sono una persona normalissima, alla mano, umile e con alle spalle un’infanzia difficile e triste.

Tutte queste qualità vengono apprezzate e percepite da chi mi incontra come momento di benessere, fiducia, tranquillità e serenità per tutto il tempo dell’incontro.
Per questo motivo, molti di loro di settimana in settimana richiedono spesso di trascorrere altro tempo insieme.
Nonostante la consapevolezza da entrambe le parti di sapere che insieme trascorreremo solo dei momenti, vengo identificato come il compagno che tutti vorrebbero avere accanto nella propria vita.

Intervista a Ennio Caruso - “Amo far star bene chi incontro”Ha qualche criterio, che sia una caratteristica, l’aspetto fisico o altro, che lei considera quando una persona chiede di stare in sua compagnia?
Ho già detto più volte che mi piace ascoltare e aiutare le persone, farle sentire a proprio agio e farle sentire apprezzate.
Per me, un accompagnatore professionista, ha il compito importante di apprezzare più l’aspetto interiore delle persone prima ancora di apprezzare l’aspetto esteriore. Questo specialmente considerando il fatto che durante le ore a disposizione da trascorrere insieme ci si deve occupare principalmente della cura della mente e successivamente della cura del corpo.

Sicuramente la prestanza fisica tra le lenzuola è importante, ma non serve se prima non sei riuscito a liberare la mente del partner da blocchi e preoccupazioni.
Per quanto mi riguarda, sono del parere che anche una persona con disabilità fisiche ha diritto ad avere momenti di svago con una persona che la sappia ascoltare, apprezzare e mettere a proprio agio nonostante il suo handicap.
Quindi fatta qualche rara eccezione, personalmente non do molta importanza all’aspetto fisico purché rientri nel normale rispetto della cura e igiene personale del corpo.

Allora, cosa lo rende più sicuro nella sua vita? Cosa lo rende più felice? E cosa lo rende più desiderato?
Tutte le esperienze negative vissute nella mia vita sin dalla mia infanzia e fortunatamente superate gradualmente con enormi sacrifici e difficoltà senza l’aiuto di nessuno, familiari compresi, mi hanno reso molto forte e nello stesso tempo altruista.

Altruista perché dovendo superare da solo gli ostacoli della vita, in me è nato un forte e irrefrenabile bisogno di aiutare gli altri. Proprio l’altruismo, mi ha dato il dono di saper ascoltare per poter aiutare gli altri, comprendere e condividere ogni singolo disagio o problema.
Attraverso il dialogo e il ragionamento li aiuto a capirsi, quale obiettivo si prefiggono di raggiungere e in che modo, sia che possa essere di natura sessuale o personale.
Sono felice quando dopo aver dato dei consigli l’interlocutore è riuscito a superare un blocco mentale o a risolvere un problema.

Intervista a Ennio Caruso - “Amo far star bene chi incontro”Non considero la mia fisicità particolarmente attraente.
Sicuramente ho a mio favore la semplicità, il sapermi adattare a qualsiasi tipo di persona, che sia esso uomo o donna. Altri miei vantaggi sono l’essere intrigante e simpatico. Nonostante abbia un fisico normalissimo non palestrato, piaccio e affascino probabilmente per la mia carnagione scura, la mia pelle vellutata e profumata.

Prima di finire, vorremmo sapere come riesce a combinare la classe, la trasgressione e il piacere durante un primo incontro.
Per ogni primo incontro, è mia abitudine trascorrere del tempo a conversare telefonicamente con l’interlocutore. Se necessario anche con più telefonate fino a quando non è chiaro ad entrambi l’obiettivo da raggiungere durante il nostro primo appuntamento.

Una volta analizzati gli argomenti delle conversazioni ed eventuali specifiche richieste fatte dall’interlocutore stesso, valuto e mi organizzo mentalmente sui tempi e modi di gestire gentilezza e lussuria. Il tutto senza cadere mai in atteggiamenti volgari se non specificatamente richiesti.

Infine desidera aggiungere qualcos’altro in questa intervista?
Volevo riassumere in poche parole ciò che ho già detto. Concludo dicendo che ho scelto di intraprendere questa professione non per caso ne per bisogno economico. L’ho fatto per la mia bisessualità, la mia paziente e altruistica predisposizione ad ascoltare sia uomini che donne. Ma anche per il mio particolare interesse per il sesso e la sessualità praticata con passione e divertimento.

Mi piace offrire momenti di serenità, spensieratezza, emozioni e piacere a coloro che mi ritengono una sorta di garanzia, qualcuno con cui fare ciò che desidera e che lo appaghi senza sentirsi giudicato per questo.
Ogni esperienza vissuta, ogni singolo incontro mi ha lasciato qualcosa. Quel qualcosa che giorno dopo giorno mi ha fatto crescere e diventare ciò che sono oggi, prima come uomo e poi come accompagnatore.

Leggi tutte le interviste ai Boys qui oppure clicca qua per guardare le video interviste!

Segui i nostri hashtag:
#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam #boyscatania #gigolòcatania #diarioescort #videohot #moviehot

Condividi