Di giorno è Gionny, un bel ragazzo siciliano, umile, sensibile e tranquillo, che lavora come saldatore metalmeccanico in Friuli Venezia Giulia; di notte si trasforma nella sfavillante drag Kalimba Queen! Recentemente è reduce dal successo al concorso Ciao Drag Queen Triveneto, ispirato al popolare format televisivo Ciao Darwin, la cui finale si terrà il 15 marzo al Teatrò di Abano Terme; ecco la sua intervista.

Intervista a drag Kalimba Queen: grinta e determinazione!Buongiorno, com’è nata la tua passione per lo spettacolo?
Da piccolo spesso giocavo facendo delle imitazioni dei cantanti e ballerini. Mi divertiva molto, mi sentivo bene, riuscivo a dimenticare tutto il resto.
Son sempre stato affascinato dal mondo delle Drag Queen, per la libertà d’espressione e la sicurezza pubblica che manifestavano e poi i costumi, trucco e accessori che indossavano erano, alla mia vista, un qualcosa fuori dal mondo, spettacolare!

Ricordi chi è la prima drag queen che hai visto sul palco e l’anno della tua “nascita” come Kalimba Queen?
Certo! E’ stata Madame Cabaret e non avrei mai pensato che sarebbe nata una grande amicizia. Ho iniziato a fare la Drag Queen nel 2014 presso un club privato e da lì si è avviata la mia strada (sorride).

Chi è Kalimba Queen?
Kalimba è la parte femminile del mio essere. È un’Artista eclettica, sensuale, grintosa e determinata, sempre pronta a mettersi in gioco e con tanta voglia e volontà di imparare anche dagli errori. La scelta del nome è legata alla passione per la musica (per chi non lo sapesse è uno strumento musicale etnico).

Come vivi il contrasto tra la vita di tutti giorni in cui sei un ragazzo come tutti gli altri e la notte, quando ti travesti?
Io e Kalimba Queen viviamo il contrasto in armonia. Vesto Kalimba Queen solo quando è richiesta la sua presenza. Sono un uomo come tanti, semplice e tranquillo, non ho subito fino ad oggi i pregiudizi della gente e poi non li prendo in considerazione.

Intervista a drag Kalimba Queen: grinta e determinazione!So che hai un sodalizio sentimentale e professionale con un’altra fantastica Drag, La MagniFica, ti va di parlarcene, è molto romantico!
Il rapporto con la MagniFica è iniziato da prima di fare la drag queen. Abbiamo alle spalle 19 anni di convivenza, siamo entrati in sintonia da subito. Come tutte le coppie abbiamo vissuto varie fasi della vita e dei cambiamenti, rispettandoci nelle scelte e nelle situazioni che si sono presentate.

Che genere di spettacoli proponi al tuo pubblico?
Al mio pubblico propongo varie tipologie di spettacoli ed esibizioni, dipende dal tipo di locale o evento. Dal nightclub alle feste private, da lì scelgo le performances e gli spettacoli che meglio si adattano all’ambiente.

C’è un artista da cui prendi ispirazione?
Seguo vari artisti drag ma l’ispirazione viene da ciò che mi piace e che mi attrae, cerco di creare uno stile tutto mio senza essere copia di qualcuno.

Meglio esibirsi da sola o in coppia?
Kalimba e MagniFica sono due drag queen di generi differenti che si completano senza entrare in contrasto, ci esibiamo sia in coppia che da sole, se viene richiesto un solo personaggio. Seguiteci sul nostro canale Youtube!

Intervista a drag Kalimba Queen: grinta e determinazione!Proprio ieri, parlando con Madame Cabaret, si notava quanta confusione c’è su chi è una drag queen. Tu cosa ne pensi?
Per me la drag è un attrice che crea illusione con la figura femminile portata all’eccesso con abiti, trucco e parrucco allo scopo di animare con spettacoli e intrattenere il pubblico nei vari locali ed eventi.

Tu sei in questo mondo da diverso tempo. E’ tutto oro quel che luccica o ci sono delle ombre?
Un pregio è che quando vesto Kalimba Queen cambia la mia vita. Vedo il mondo con occhi diversi, tra luci scintillanti, colori e forti emozioni. In quel momento Kalimba mi fa stare bene, mi diverte e mi libera dalla routine quotidiana stressante. Il contro è che è un hobby non facile da gestire, costoso, molto impegnativo. Non si riesce a mantenersi facendo solo la Drag Queen. Comunque, la voglia e la volontà di continuare non mi manca. Nessuno mi ferma!

Quanto è importante per te il contatto col pubblico?
Il pubblico è molto importante per ogni Artista. E’ grazie a loro che si va avanti, perchè apprezzano ciò che fai e danno la carica giusta.

Kalimba Queen, cosa ti riserva il futuro?
Mi aspetto di tutto. Sono pronta alle sfide, vivo il presente cercando di crescere come Artista. Infatti sto già lavorando sui cambiamenti di stile e al miglioramento del personaggio.

E noi ti auguriamo di restare sempre al Top! Vuoi aggiungere qualcosa?
Vorrei dedicare un pensiero ad un grande amico, una persona speciale, la Madame Cabaret, per ringraziarla infinitamente per aver creduto in me, per il sostegno e i consigli per far crescere il mio personaggio e per avermi portato in teatro. Grazie infinite! Grazie anche a te per questa intervista. Un abbraccio da Kalimba Queen.

***

Vi ricordiamo che potete vedere l’intero reportage di Ciao Drag Queen Triveneto
su Piccole Magazine Tv!

Intervista a drag Kalimba Queen: grinta e determinazione!

Salva

Salva